Come bisogna comportarsi quando i figli sbagliano?

03 luglio, 2020
I figli sbagliano, come tutti del resto. Ciò che conta è il modo in cui reagiamo di fronte ad una situazione difficile.

È molto importante sapere come comportarsi quando i figli sbagliano. Gli errori possono capitare a qualsiasi età e ci sono varie circostanze tipiche che si presentano quando si educa un bambino. Uno dei momenti chiave è proprio quando vostro figlio fa un errore. In quel momento è essenziale sapere come agire per evitare i sentimenti negativi legati alla paura del fallimento e della frustrazione.

Inoltre, è bene sapere come affrontare queste situazioni, perché sbagliando si impara. Quindi, l’esperienza, le lezioni, le circostanze insegnano qualcosa, sia ai genitori che ai figli.

A tutti i genitori sarà capitato di non sapere come agire quando i figli sbagliano. In questo articolo vi indichiamo alcuni modi di reagire per fare del bene a vostro figlio. Prendete nota!

Come bisogna comportarsi quando i figli sbagliano?

Non offendere

Fate molta attenzione alle parole che usate, perché potrebbero intaccare la personalità e il futuro di vostro figlio. Se decidete di chiudervi in preda alla rabbia nei suoi confronti, non gli farete di certo del bene: vostro figlio si sentirà impotente, il che lo renderà più insicuro e dipendente. Inoltre, tutto ciò non farà altro che minare la sua autostima.

Come se tutto ciò non bastasse, le domande e le recriminazioni insistenti risveglieranno in lui solo paure e dubbi. Probabilmente vostro figlio non proverà nemmeno più a compiacervi, perché è stanco e frustrato. A ciò si aggiunge anche la paura di sbagliare di nuovo.

Quindi, quando vostro figlio commette un errore, dovreste affrontarlo con estrema calma. Spiegargli con pazienza in cosa consiste l’errore e cosa deve essere migliorato e, soprattutto, apprezzare i suoi tentativi. Con il dialogo, potrete ottenere grandi cose e fare grandi passi avanti.

Bambina in lacrime

Premiare lo sforzo di migliorarsi, anche quando i figli sbagliano

Questa è un’altra tattica per agire nel modo giusto quando i figli sbagliano. Enfatizzare e valorizzare i suoi tentativi e gli sforzi per migliorare è sempre molto positivo. Senza sforzo non ci sarebbero errori. Quindi, almeno, vale la pena riconoscere il lato positivo della situazione.

D’altra parte, educare significa anche valorizzare in ogni momento i loro sforzi e sacrifici. Ciò che conta non sono solo i risultati finali. Bisogna anche considerare il processo e i mezzi utilizzati per raggiungere l’obiettivo. In questo modo, insegnerete molto più di quanto immaginate a vostro figlio, l’unico in grado di illuminare i vostri giorni con la sua tenerezza e innocenza.

Dimostrategli che siete orgogliosi di come cresce e delle nuove responsabilità che vuole assumersi. Certo, non si tratta di dipingere un mondo roseo, perché sarebbe anche controproducente. La differenza sta semplicemente nel modo in cui diciamo le cose. Ricordate che un piccolo dettaglio può cambiare il mondo.

Insegnare a fare le cose nel miglior modo possibile

Considerato quanto sopra ed instaurata quindi una base educativa solida, è possibile fare un ulteriore passo avanti. L’obiettivo è educare nel modo meno crudele o traumatico possibile. In che modo? Come prima cosa, bisogna evitare gli insulti e le punizioni. In seguito, mettere in evidenza il lato positivo di una situazione e agire di conseguenza, analizzando con pazienza i dettagli.

A questo punto dovrete insegnare a vostro figlio qual è il modo giusto per migliorare ed incoraggiarlo a farlo. Mostrategli come fare le cose nel miglior modo possibile per raggiungere l’obiettivo con successo. Temperanza, amore e dolcezza saranno gli ingredienti necessari per rendere questa ricetta davvero perfetta.

Ricorda sempre una grande verità che vogliamo condividere con te in modo da poter fare tesoro della vita. Il fallimento non è altro che un’immensa opportunità per imparare, per crescere. Se un progetto fallisce, non è la fine del mondo per nessuno.

I figli sbagliano: mamma e figlia si abbracciano

Provarci più volte con impegno

Si tratta solo di provare e riprovare più e più volte, per portare a termine con successo il nostro compito. I genitori spesso dimenticano che poche parole possono cambiare radicalmente il futuro di un bambino.

Se non agite di conseguenza, probabilmente distruggerete l’entusiasmo di vostro figlio per sempre. Di certo questo non è un modo per motivare e incoraggiare il bambino a migliorare. L’idea è di lasciarvi ispirare, aprire la vostra mente, plasmare la vostra pazienza, pur di aumentare la sua autostima.

Educare significa stimolare la fiducia in se stessi, rafforzare la sicurezza e promuovere l’autonomia e l’indipendenza. Solo così potrete crescere una persona forte ed entusiasta. Dipende sicuramente da voi. Cosa scegliete: continuare a sbagliare o insistere con tutto l’amore di cui siete capaci?