Come parlare di cose difficili con i bambini

In questo articolo vi diremo come parlare di cose difficili con i bambini dai 2 ai 6 anni.
Come parlare di cose difficili con i bambini

Ultimo aggiornamento: 30 aprile, 2021

Uno dei compiti più complicati dell’essere genitori è parlare di cose difficili con i bambini. È già abbastanza complicato riuscire a spiegare a nostro figlio che la lavatrice ha mangiato il suo peluche preferito o il perché un bullo si comporta male a scuola. Ma può sembrare impossibile esprimere a parole alcuni dei grandi problemi della società, come la violenza, il razzismo e la povertà.

La comunicazione con i bambini

Nell’era delle notifiche, dello streaming video e della copertura di notizie 24 ore su 24, quando anche i bambini piccoli sono esposti a storie davvero serie, è importante affrontare questa sfida a testa alta.

Affrontare le cose difficili fa sentire i vostri figli più sicuri, rafforza il legame e gli insegna come va il mondo. Quando mostriamo loro come raccogliere e interpretare le informazioni, porre domande e verificare le fonti, gli insegniamo a pensare criticamente.

È sempre triste affrontare con i bambini i problemi che il mondo non è in grado di risolvere. Ma allevando i nostri figli attraverso la conoscenza, la compassione e forgiando il loro carattere, possiamo dare loro tutti gli strumenti di cui hanno bisogno per migliorare le cose.

Padre che parla con suo figlio piccolo di cose difficili nel parco.

Naturalmente bisogna considerare l’età e la fase di sviluppo di vostro figlio come guida per iniziare le conversazioni, in modo che si avvicini alle informazioni in modo diverso man mano che cresce.

Come i bambini percepiscono il mondo

Capire un po’ come i bambini percepiscono il mondo in ogni fase del loro sviluppo ci aiuta a fornire loro le informazioni adeguate alla loro età. Naturalmente, ogni bambino ha la propria sensibilità, il proprio temperamento, la propria esperienza e altri tratti che vanno considerati durante ogni conversazione.

Osservate il modo in cui vostro figlio tende ad acquisire le informazioni per determinare quanto in profondità dovreste andare. I suggerimenti che forniamo di seguito sono delle linee guida generali per discutere argomenti difficili con bambini dai 2 ai 6 anni.

I bambini piccoli non hanno abbastanza esperienza di vita per comprendere alcuni argomenti complessi e difficili. Inoltre non hanno una solida comprensione dei concetti astratti e della relazione causa-effetto con cui funzionano le cose.

Poiché loro e le loro relazioni primarie (mamma, papà, fratelli, nonni, persino il cane della famiglia) sono al centro del loro mondo, un concetto diventa concreto solo per il modo in cui le influenza. Ma come parlare di cose difficili con bambini così piccoli?

Parlare di cose difficili con i bambini dai 2 ai 6 anni

I bambini a questa età sono molto sensibili agli stati emotivi dei genitori e potrebbero preoccuparsi di aver fatto qualcosa che vi ha fatti arrabbiare. Tutto ciò rende difficile spiegare i grandi problemi e parlare di cose difficili con i bambini piccoli. D’altra parte, potreste tenere sotto controllo il loro grado di esposizione ai media. Per fare ciò, vale la pena seguire questi esempi:

  • Tenere sotto controllo l’accesso alle notizie. È bene limitare l’esposizione dei bambini piccoli a soggetti inadatti all’età spegnendo o disattivando l’audio della televisione e scegliendo dei canali adatti all’età.
  • Rassicurare con parole e gesti. Potreste dire cose come: “Sei al sicuro. Mamma e papà sono al sicuro. E la nostra famiglia è al sicuro”. Anche le coccole e gli abbracci fanno miracoli.
  • Esprimere i sentimenti, i vostri e quelli del vostro piccolo. Potreste dire frasi come: “Va bene sentirsi spaventati, tristi o confusi. Questi sentimenti sono naturali e tutti noi li proviamo a volte”. Oppure: “Sono arrabbiato, ma non con te”.
  • Scoprire cosa sa. Vostro figlio potrebbe non capire molto bene il problema. Di fronte a un evento difficile di cui volete parlargli, prima chiedetegli cosa pensa sia successo.
  • Scomporre i problemi grandi in parti più semplici. Per i crimini violenti, potete dire: “Qualcuno ha usato un’arma per ferire le persone”. Per i crimini ispirati dall’odio, provate a dire qualcosa del tipo: “Alcuni gruppi di persone continuano a non ricevere un trattamento equo o uguale”.
  • Essere consapevole dei propri pregiudizi. Li abbiamo tutti. Dire cose come “uomo”, “donna”, “ragazza” e “ragazzo”, non “ragazzo grasso”, “senzatetto”, “bella ragazza” o “ragazzo bianco”. Evitate di descrivere l’etnia, l’identità sessuale, il peso, la situazione finanziaria, ecc. di una persona, a meno che non sia pertinente al problema.
Famiglia sul divano.


Parlare di cose difficili con i bambini tenendo conto del loro grado di comprensione

Usate un vocabolario ampio, fatto di idee e relazioni familiari. Ricordate una situazione recente e simile nella loro vita in cui possono identificarsi. Potreste dire cose come: “Un uomo ha rubato qualcosa. Ti ricordi quando qualcuno si è portato via lo zaino a scuola per sbaglio?”

Usate parole semplici per i sentimenti, come “arrabbiato”, “triste”, “spaventato”, “felice” e “sorpreso”. I bambini piccoli capiscono le emozioni, ma non capiscono, ad esempio, in cosa consiste una malattia mentale. Potete dire che qualcuno era arrabbiato o molto confuso e aveva bisogno dell’aiuto di un professionista.

Inoltre, per parlare di cose difficili con i bambini, è necessario spiegargli che sono al sicuro, che qualcuno li sta proteggendo, in modo che si sentano bene con il loro ambiente. Potreste dire qualcosa del tipo: “Mamma e papà si assicureranno che non accada nulla di male alla nostra famiglia”. Oppure: “La polizia catturerà il cattivo”.

Parlare di argomenti difficili con i bambini

Come abbiamo visto, ci sono diverse risorse che possiamo usare per parlare di cose difficili con i bambini. Ad ogni modo, dovete tenere sempre in considerazione l’età e la maturità di vostro figlio e applicare i metodi che meglio si adattano a lui e alle circostanze.

Potrebbe interessarti ...
Le cattive abitudini più comuni nei bimbi piccoli
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Le cattive abitudini più comuni nei bimbi piccoli

Le cattive abitudini nei bambini possono provocare loro gravi problemi che si porteranno dietro per tutta la vita. Ecco perché è necessario corregg...