Perdono e compassione: abitudini importanti nei bambini

· 12 Febbraio 2019
Per insegnare ai bambini valori importanti quali perdono e compassione, sarà necessario dare il buon esempio liberandoci da ciò che ci ha fatto male in passato.

Perdonare è un atto di buona fede, significa lasciarsi alle spalle tutte le cose negative per accogliere quelle buone. La compassione, invece, riguarda la capacità di comprendere la sofferenza degli altri. Vi sembra difficile insegnare ciò ad un bambino? In questo articolo vi daremo alcuni consigli affinché il vostro piccolo sviluppi l’abitudine del perdono e della compassione.

Come diciamo spesso, molte delle azioni dei nostri figli dipendono dall’esempio che diamo noi come genitori, in quanto siamo il loro modello da seguire e ci imitano che lo vogliamo o meno. Veniamo costantemente valutati ed osservati dai nostri figli e quindi anche il loro comportamento dipende dal nostro.

Sappiamo che il perdono e la compassione non sono concetti semplici come sembrano, in quanto quando si tenta di metterli in pratica intervengono pensieri, intelligenza emotiva e persino pregiudizi. Per insegnare ai nostri figli a mettere in pratica l’abitudine del perdono e la compassione, occorre iniziare da noi stessi.

Liberarci e guarire da ciò che ci ha fatto del male in passato e saper perdonare ci darà la forza per coltivare tale abitudine nei nostri figli. Occorre favorire entrambi gli elementi: il perdono e la compassione. Sono concetti che devono essere insegnati in casa e che richiedono pazienza, comprensione ed accettazione.

I bambini hanno bisogno di saper perdonare e di essere perdonati

L'abitudine del perdono e la compassione

Che i vostri figli imparino a perdonare e ad essere perdonati, è importante esattamente come imparare ad esprimersi o a relazionarsi con il proprio ambiente. È essenziale che i bambini comprendano il valore di chiedere scusa e quello di essere perdonati. Insegnargli ad essere responsabili dei propri errori è uno dei primi passi che, in questo caso, sarà di grande aiuto.

Quando un bambino chiede scusa, si produce immediatamente una reazione e tutto viene lasciato alle sue spalle, ma è necessario insegnargli che deve farlo solo quando si tratta di un sentimento sincero e genuino.

Che chieda scusa tutte le volte che fa qualcosa che non dovrebbe e che creda che tutto si sistemerà con delle scuse non è lo scenario ideale.

Spiegargli le ragioni o i motivi per cui è necessario chiedere scusa gli consentirà di conoscere il vero valore del perdono. Saper chiedere scusa lo renderà un bambino più responsabile ed onesto.

Inoltre, se vostro figlio svilupperà perdono e compassione, certamente l’empatia e la pace interiore lo accompagneranno per tutta la vita. Saper chiedere scusa renderà i vostri figli più felici, emotivamente stabili, privi di rancore e brutti ricordi.

Risvegliare perdono e compassione

Una piccola mano

Insegnare ai vostri piccoli ad essere compassionevoli e sensibili di fronte a situazioni difficili è un elemento indispensabile nella loro crescita. È stato dimostrato che quanto più i bambini sono empatici, e più saranno brave persone in futuro. Introdurre l’abitudine della compassione è una cosa che si fa poco a poco e sin da piccoli.

Il miglior modo di istruirli a tale valore è quello di farli essere coscienti dell’ambiente che li circonda. Insegnategli che tutti devono essere accettati per come sono. Questo esercizio li aiuterà a comprendere che tutti gli esseri umani sono diversi e che non sempre le circostanze favoriscono tutti alla stessa maniera.

Guidate i vostri figli affinché siano empatici con le persone anziane o con coloro che soffrono di qualche malattia; sebbene non possano rimediare a queste situazioni, potranno comunque dedicare loro una parola od un gesto gentile

Pena contro compassione

Parlate con il vostro piccolo affinché comprenda che essere compassionevole con qualcuno che sta male o persino con un animale abbandonato non è negativo, anzi si tratta di un sentimento assolutamente valido che può portare a qualcosa di più importante: il fornire aiuto.

Insegnargli la differenza tra compassione e pena è parimenti importante. Tramite la pena si può provare tristezza per chi soffre e continuare comunque con la propria vita, ma la compassione porta ad agire e a tendere la mano al prossimo per tentare di cambiare la situazione di chi soffre.

La famiglia è l’ambiente perfetto per comprendere perdono e compassione.

Vivete a stretto contatto con i vostri figli e con l’ambiente che li circonda; in esso troverete le situazioni ideali che li aiuteranno a rafforzare il loro carattere e i concetti di perdono e compassione.