Fa male tingersi i capelli durante la gravidanza?

· 21 maggio 2018

Sappiamo bene che durante la gravidanza bisogna prendere molte precauzioni che prima non erano necessarie. I prodotti di bellezza, in questo senso, sono i primi su cui molti puntano il dito. Tuttavia, è dannoso tingersi i capelli durante una gravidanza?

Per molte donne i capelli rappresentano una parte fondamentale del loro aspetto. Tuttavia, quando si attende l’arrivo di un bebè, sorge un dubbio sulle precauzioni tipiche di questa fase. È raccomandabile tingersi i capelli durante la gravidanza? Ecco tutto ciò che dovete sapere su questo argomento.

L’alimentazione, l’attività fisica, i controlli medici, la pianificazione della casa: sono tantissimi i quesiti che le future mamme si pongono normalmente. Come se non fosse abbastanza, bisogna anche aggiungere i cambiamenti fisici e ormonali che attraversano il loro corpo. Inoltre, bisogna tenere in considerazione la risposta della loro mente alla grande novità.

In mezzo a tutte queste questioni, è impossibile che non rimanga alcun dubbio da risolvere. Uno di questi riguarda la cura del proprio aspetto e i prodotti di bellezza.

Molte donne utilizzano delle tinture per dare ai loro capelli il look che preferiscono. Ma non sanno se durante la gravidanza devono interrompere questa pratica. Fa male tingersi i capelli durante la gravidanza?

Rischi provocati dal tingersi i capelli durante la gravidanza

Non sono pochi coloro che sconsigliano questa pratica, perlomeno a partire dal quarto mese di gravidanza. I motivi sono i seguenti:

  • Nei primi mesi di gestazione, quando si formano gli organi vitali del bebè, il suo corpo può essere maggiormente predisposto a subire eventuali danni da prodotti chimici che provocano effetti secondari sul corpo della madre.
  • Infatti, una reazione allergica o un’altra conseguenza indesiderata nell’organismo della mamma si ripercuoterà negativamente sul feto.
  • Alcuni componenti di determinate marche di tintura, come l’acetato di piombo, possono risultare pericolosi per il cervello del bambino. Potrebbero anche esercitare ripercussioni negative sulla formazione del suo sistema nervoso.

Le tinture per capelli non sono gli unici cosmetici che potrebbero danneggiare il feto. Tra i tanti prodotti di questo genere, sono state segnalate anche le possibili conseguenze  prodotte dalle creme utilizzate per le permanenti.

Fa male tingersi i capelli durante la gravidanza? A questa domanda, non esiste una risposta certa e univoca

Mancanza di prove

Contro tutto ciò che è stato affermato nel paragrafo precedente, c’è chi sostiene che non esiste alcun fondamento scientifico che metta in relazione gli effetti delle tinture con problemi per il feto. Infatti, i produttori affermano che le formule sono state modificate negli ultimi anni, allo scopo di ridurre potenziali effetti nocivi.

Ciononostante, riconoscono anche il fatto che non è stata nemmeno provata l’assenza di rischi. Di conseguenza, l’atteggiamento più conveniente consiste nell’essere prudenti.

Ciò significa fare attenzione a determinati aspetti. Prima di tutto, la qualità: non utilizzate tinture di cattiva qualità e nemmeno le più economiche. Vi trovate in una fase per la quale vale la pena spendere un po’ di più, per evitare inconvenienti alla vostra salute e a quella del piccolo.

Alcuni componenti di determinate marche di tintura, come l’acetato di piombo, possono risultare pericolosi per il cervello del bambino.

Allo stesso tempo, non dovete abusare della quantità di prodotto che impiegate. Anche se si tratta di una decisione del parrucchiere che si prende cura dei vostri capelli, ditegli qual è il vostro stato, in modo che possa adottare le precauzioni più opportune.

Come ultima cosa, ma non per questo meno importante, la frequenza. Cercate di ridurre al minimo le applicazioni di tintura. Prima e dopo la gravidanza potrete fare ciò che desiderate, con i vostri capelli. Mentre siete incinta, però, è meglio che evitiate di esporvi a qualunque rischio.

Conclusione

Naturalmente, ciò che è stato detto in questo articolo è valido per la maggioranza dei casi. È importante che sappiate che dovete sempre consultare il vostro medico, prima di prendere qualunque decisione che possa interferire con lo sviluppo del vostro piccolo.

Sicuramente il medico vi offrirà delle alternative o, in ogni caso, delle precauzioni da prendere in considerazione, quando si tratterà di tingersi i capelli durante la gravidanza. Tra queste, potrebbero esserci il farlo in un luogo all’aria aperta e l’impiegare sempre guanti e protezione per gli occhi.

Durante la gravidanza, la donna è più vitale e femminile che mai

In fin dei conti, la gravidanza è una meravigliosa fase della vita. In questo periodo, molte caratteristiche della donna diventano ancora più evidenti, facendola risplendere più che mai nella sua vitalità e femminilità. Se non ci sono controindicazioni per la salute, non c’è alcun motivo per non prendersi cura della propria immagine.

Tuttavia, se non vi sentite abbastanza sicura da utilizzare tinture durante la gravidanza, potete optare per altri prodotti. Le tinture vegetali, l’henné o lo shampoo colorato e privo di ammoniaca possono portare dei benefici ai vostri capelli. La decisione è vostra; cercate, però, di prenderla su basi solide e adottando le precauzioni adeguate.