Fascia post parto: quando è consigliabile usarla?

L'uso della fascia post parto è molto diffuso, ma c'è ancora chi dubita dei suoi benefici. Tuttavia, molte madri vi fanno ricorso per recuperare la forma che avevano prima della gravidanza.

Uno degli accessori più utilizzati per perdere peso dopo la gravidanza è la fascia post parto. Il fatto che il suo uso sia tanto diffuso non impedisce che ci si ponga la seguente domanda: è consigliabile usarla?

Durante la gestazione le dimensioni dell’utero aumentano notevolmente, tendendo i muscoli addominali, i tessuti e la pelle.  Quando arriva il grande giorno, cioè quando i bambino nasce, l’utero torna alle sue dimensioni originarie. L’addome e i muscoli rimangono comunque tesi e non si riducono tanto rapidamente quanto la madre si auspica.

La sua vita va avanti con fermezza verso la felicità insieme al suo bambino appena nato, e questo supera di molto i cambiamenti fisici e dell’ambiente circostante. Tuttavia, alcune donne vogliono avere tutto. E cioè il bambino più bello del mondo e il corpo che avevano da single. Per questo, molte ricorrono alla fascia post parto.

I diversi metodi per perdere peso come diete, integratori bruciagrassi e attività fisica sono solo alcune delle possibili opzioni a disposizione delle neomamme che desiderano ritrovare la forma.

L’ansia di voler riavere una bella silhouette aumenta con il passare del tempo. E questo spinge alcune donne a ritenere che un metodo rapido per ottenerla sia utilizzare una fascia post parto. Di seguito vedremo fino a che punto è vera questa affermazione.

Cos’è la fascia post parto

Si tratta di una fascia addominale studiata per modellare il corpo dopo il parto. Ne esistono di diversi modelli, colori e materiali.

Se quello che volete è migliorare l’aspetto della vita, allora la più adatta è la fascia a tubo. Quella tipo culotte lunga o corta aiuta a modellare cosce, glutei e addome.

Per quanto riguarda il materiale con cui sono confezionate, si possono trovare in cotone o microfibra. Si trovano anche in spugna. Queste ultime sono le più adatte per evitare irritazioni della pelle. Molte sono regolabili poiché provviste di gancetti.

 Le fasce post parto più flessibili sono quelle in microfibra. Quando si tratta di scegliere il materiale, è consigliabile preferirne uno che eviti una sudorazione eccessiva.
La fascia post parto non va utilizzata subito dopo il parto

Quando devo usare la fascia post parto?

Questo accessorio non deve essere utilizzato subito dopo il parto. Dopo un parto naturale – un parto vaginale – si raccomanda di aspettare alcuni giorni.

Prima della fine del cosiddetto puerperio, i muscoli e l’addome si trovano in una posizione più anatomica. È da quel momento che si raccomanda l’uso della fascia.

La fascia post parto rinforza la regione lombare e migliora l’aspetto fisico della neomamma, contribuendo a farla sentire molto meglio esteriormente e, di conseguenza, anche interiormente.

Le fasce post parto tubolari sono le più consigliate per le donne che hanno avuto un parto vaginale. Infatti, non opprimono il cavallo e consentono di stare più comode quando si è sedute. Se invece avete fatto un cesareo, le opinioni sull’uso delle fasce post parto sono discordanti.

Alcuni specialisti ritengono che sia utile usarle poiché favoriscono la cicatrizzazione e contribuiscono a ridurre l’infiammazione. Altri, invece, ne proibiscono l’uso fino a quando la ferita non è ben cicatrizzata.

Bisogna tenere conto che l’uso delle fasce post parto non è l’unica opzione per recuperare la linea. L’attività fisica e una buona alimentazione aiuteranno a ottenere il risultato desiderato in un periodo di tempo ideale.

“Le fasce post parto sono studiata per modellare il corpo dopo il parto. Ne esistono di diversi modelli, colori e materiali.”

Vantaggi della fascia post parto

  • Corregge e mantiene la postura quando si cammina o si sta sedute. 
  • Favorisce il recupero dei muscoli e degli organi in maniera rapida e naturale.
  • Contribuisce a mostrare una bella figura.
  • A seconda del materiale, è comoda a contatto con la pelle. 
  • Diminuisce la sensazione di assenza dell’addome.
  • Allevia il dolore.
I vantaggi della fascia post parto sono molteplici

Svantaggi della fascia post parto

  • Un uso prolungato  impedisce che i muscoli lavorino da soli, e ne favorisce l’indebolimento. 
  • Può provocare reazioni allergiche e rallentare il processo di cicatrizzazione.

Le fasce non operano miracoli. Dipende tutto da com’era il corpo della madre prima della gravidanza. Analogamente, anche l’alimentazione, nonché la frequenza e l’intensità dell’attività fisica avranno un ruolo importante.

Consigli per l’uso della fascia post parto.

È consigliabile consultare un medico prima di usare una fascia post parto. Sarà il dottore a spiegarvi qual è la più indicata per voi.

Una volta ottenuta l’approvazione del medico, è consigliabile cominciare a usare la fascia per poco tempo al giorno, aumentando gradualmente. In base alla vostra fisionomia, il medico vi consiglierà il tempo e la frequenza di utilizzo. A volte l’ideale è fare delle pause nell’utilizzo.

La misura perfetta per scegliere la taglia sono i fianchi. Non è consigliabile usare fasce post parto molto piccole: sono scomode e non stanno bene.

Gli esercizi fisici costituiscono sempre un grande aiuto per rinforzare i muscoli e il perineo. E lo stesso vale per una buona dieta, povera di grassi e ricca di vitamine e proteine.

 

Categorie: Salute Tags:
Guarda anche