7 posture per ridurre i dolori del parto

20 Aprile 2019
Se vi trovate nella fase finale della gravidanza, in questo articolo vi daremo alcuni consigli utili che vi permetteranno di ridurre i dolori del parto.

Dopo aver aspettato nove mesi, per vedere il volto del vostro bambino, arriva il giorno tanto atteso. Verrete invase da un insieme di sentimenti, nervosismo, paure, incertezze e il vostro corpo inizierà a prepararsi per questo momento così importante. Inizieranno le contrazioni e i disagi aumenteranno, con il progredire della dilatazione. Per questo motivo è importante conoscere le posture che vi permetteranno di ridurre i dolori del parto.

Il parto si divide in tre fasi: dilatazione della cervice, nascita ed espulsione della placenta. La fase più lunga e più dolorosa è quella della dilatazione. Se si tratta del primo figlio, può durare fino a 20 ore, altrimenti questo periodo si aggirerà intorno alle 12 ore circa.

All’inizio della dilatazione, il tempo tra le contrazioni è maggiore e quindi il dolore è più facile da sopportare. Gradualmente questo intervallo si accorcia, fino a quando arriva la fase del parto vero e proprio.

Si tratta di un processo che richiede molta resistenza e forza, ragion per cui è fondamentale imparare delle posture che vi aiuteranno a ridurre i dolori del parto. Inoltre, serviranno anche per consentire una dilatazione più rapida.

Scoprite come ridurre i dolori del parto

Posture per ridurre i dolori del parto e dilatarvi prima

1. Inginocchiatevi sul letto, appoggiandovi su un cuscino

Per favorire una dilatazione più rapida, è meglio separare le ginocchia il più possibile e provare ad unire le dita dei piedi.

2. Appoggiate le ginocchia e le mani sul pavimento

Appena vi sarete messe in questa posizione, oscillate avanti e indietro, cercando di disegnare dei cerchi con i vostri fianchi. In questo modo, ridurre i dolori del parto e velocizzerete la dilatazione.

3. Camminate per ridurre i dolori del parto

Camminare favorisce l’apertura della cervice, e questo a sua volta faciliterà la dilatazione. Se fate quattro passi, vi distrarrete e noterete meno intensamente il dolore.

4. Stendetevi sul fianco con un cuscino tra le gambe

Grazie a questa posizione migliorerete la circolazione sanguigna nelle gambe e rilasserete la parte bassa della schiena. È preferibile farlo sul lato sinistro, poiché in tal modo il sangue raggiungerò la placenta e il bambino avrà un maggiore apporto di ossigeno.

5. Sedetevi al contrario su una sedia

Vi sederete guardando lo schienale. Se notate i reni affaticati, con questa postura per ridurre i dolori del parto, riuscirete a scaricare la tensione da questa zona. Inoltre, così facendo la pressione del bambino si sposterà sul bacino e le vostre spalle e la cervicale si rilasseranno.

6. Camminate sul muro

Sdraiatevi sul pavimento vicino al muro, appoggiando la testa su un cuscino. Posizionate le piante dei piedi sul muro e spostatele su e giù come se ci steste camminando sopra. Questa postura attiva la circolazione delle gambe e vi aiuterà a spingere di più al momento del parto.

7. Sedetevi su una palla gonfiabile (pilates)

Con questa postura eviterete di caricare le gambe con il vostro peso e potrete muovervi senza grandi sforzi. Sedetevi con le gambe aperte e oscillate sulla palla da un lato all’altro, muovendo i fianchi. In questo modo, aiuterete il bambino a scendere verso il bacino. Se non ne avete una, provate a sedervi sul bordo del divano, aprendo le gambe nello stesso modo.

Oltre alle posture per ridurre i dolori del parto, è molto importante sapere come controllare la respirazione. Se imparerete a controllarla, riuscirete a gestire meglio le fasi di avvicinamento al parto e vi sentirete più sicure. Il fatto di concentrarvi su l’inspirazione e l’espirazione è un ottimo diversivo per sentire meno dolore.

Bimbo appena partorito

La respirazione tra contrazione e contrazione, deve essere normale. Quando arriva le fitte, dovrete respirare profondamente ed espandere la gabbia toracica, riempiendo i polmoni di aria e, poi, espellerla lentamente. Dopo ogni contrazione dovrete inspirare ed espirare, profondamente.

Vi abbiamo mostrato alcune delle posture che vi permetteranno di ridurre i dolori del parto. Tenetele sempre a mente, perché vi aiuteranno a diminuire le sofferenze che accompagnano il momento più bello e intenso della vostra vita: la nascita di vostro figlio. Non dimenticate di aiutarvi con la respirazione. Se respirerete correttamente, il vostro corpo si rilasserà e il dolore diminuirà. Ciò vi permetterà di vivere in modo meno traumatico questa intensa esperienza, che culminerà con la più bella delle sensazioni, quando finalmente terrete il vostro piccolo tra le braccia.