Mangiare carne in gravidanza: cosa dovreste sapere

Mangiare carne durante la gravidanza aiuterà a soddisfare il fabbisogno di proteine e ferro, evitando anemia e alterazioni dello sviluppo del bambino.
Mangiare carne in gravidanza: cosa dovreste sapere

Ultimo aggiornamento: 11 settembre, 2022

Mangiare carne durante la gravidanza può essere necessario per ottenere un apporto ottimale di proteine, poiché sono sostanze nutritive che interverranno positivamente nello sviluppo. Inoltre, miglioreranno il controllo della sazietà e possono persino prevenire lo sviluppo del diabete gestazionale, se il resto del regime è preparato in modo corretto ed efficiente.

Per questo motivo è necessario coprire il fabbisogno proteico giornaliero. Tuttavia, non tutti riescono a raggiungere questo obiettivo, motivo per cui molte diete finiscono per perdere aderenza nel corso delle settimane. Allo stesso modo, durante la gravidanza, vanno promosse altre buone abitudini, come quella di svolgere una determinata attività fisica.

Si può mangiare carne in gravidanza?

Questa è il primo dubbio da risolvere. La risposta è sì, ma bisogna stare attenti alle carni crude, da evitare. In generale si consiglia di cucinare correttamente gli alimenti di origine animale per evitare possibili intossicazioni che possono influire negativamente sulla salute e sullo sviluppo del feto. A questo punto la carne non dovrebbe diventare rossa all’interno, ma è fondamentale raggiungere una temperatura interna di almeno 65 gradi.

La carne fornisce proteine ad alto valore biologico e minerali essenziali. Ma è fondamentale evitare il rosso all’interno, quindi deve essere ben cotto.

Benefici del consumo di carne durante la gravidanza

Tuttavia, quando parliamo di carne ci riferiamo a un alimento con un’elevata densità nutritiva, quindi dovrebbe apparire in quasi tutte le diete. Da un lato contiene proteine ad alto valore biologico. Dall’altro, ha minerali essenziali che aiuteranno a mantenere la fisiologia in buone condizioni.

Per quanto riguarda i fabbisogni proteici, bisogna sottolineare che essi aumentano durante alcune fasi della vita. La gravidanza sarebbe una di queste, come dimostra una ricerca pubblicata sulla rivista Annals of Nutrition & Metabolism. Questi elementi partecipano a molte diverse reazioni metaboliche. Di conseguenza, se c’è un deficit, il feto può subire alterazioni nei processi di sviluppo.

Allo stesso modo, la carne contiene una notevole quantità di ferro al suo interno. Durante la gravidanza, il volume del sangue aumenta, quindi se il fabbisogno del minerale non viene soddisfatto, potrebbe verificarsi una situazione di anemia. Lo conferma uno studio pubblicato su Clinics in Laboratory Medicine. Per questo motivo deve essere garantita la disponibilità alimentare del nutriente.

È meglio mangiare carne rossa o bianca?

Per quanto riguarda la carne rossa, ci sono molti miti. La verità è che non ci sono abbastanza studi clinici per dimostrare che la presenza di questo alimento nelle linee guida, nella sua versione fresca, nuoce alla salute. In effetti, la ricerca suggerisce esattamente il contrario. Ciò fornisce i nutrienti essenziali necessari per il corretto funzionamento del corpo durante le diverse fasi della vita.

Naturalmente, è meglio garantire la varietà nelle linee guida. Per questo sarà una buona idea alternare carne rossa e bianca durante tutta la settimana. Né bisogna dimenticare il pesce, che è un’altra fonte di proteine ad alto valore biologico. In questo caso si tratta di un alimento che ha una densità energetica inferiore, quindi servirà ad evitare un aumento di peso incontrollato che può causare infiammazioni.

Comunque sia, uno dei punti chiave nella dieta della donna incinta è quello di coprire il fabbisogno nutrizionale che aumenta durante questo periodo. In caso di dubbio, puoi sempre consultare un nutrizionista per ottenere un approccio adeguato a ogni singolo caso.

Si consiglia di mangiare carne durante la gravidanza, ma nell’ambito di una dieta varia e sana. È bene includere anche pesce, uova e latticini per consolidare un buon apporto proteico.

È buono mangiare carne durante la gravidanza?

Come avete visto, mangiare carne durante la gravidanza è considerato positivo per la salute sia della madre che del futuro bambino. Dovete solo tenere presente che deve essere cucinato correttamente per evitare rischi dal punto di vista microbiologico. Evitate invece le versioni di carne lavorata, come i salumi. Questi hanno al loro interno additivi che a medio termine sono considerati dannosi per l’organismo e possono aumentare il rischio di contrarre malattie.

Infine, non dimenticate che esistono diverse alternative per consolidare un buon apporto proteico durante il periodo di gestazione. Non serve solo l’inclusione della carne nella dieta. Sia il pesce che i latticini e le uova forniscono proteine ad alto valore biologico, ideali per soddisfare i fabbisogni ed evitare problemi nello sviluppo o nella funzione della massa magra.

Potrebbe interessarti ...
Si può mangiare pancetta o bacon in gravidanza?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Si può mangiare pancetta o bacon in gravidanza?

Mangiare pancetta e bacon dovrebbe essere limitato in gravidanza per salvaguardare il feto, in quanto sono alimenti di scarsa qualità.



  • Richter M, Baerlocher K, Bauer JM, et al. Revised Reference Values for the Intake of Protein. Ann Nutr Metab. 2019;74(3):242-250. doi:10.1159/000499374
  • Horowitz KM, Ingardia CJ, Borgida AF. Anemia in pregnancy. Clin Lab Med. 2013;33(2):281-291. doi:10.1016/j.cll.2013.03.016