Parto naturale dopo un cesareo: yes we can!

13 Maggio 2019
Un dubbio che hanno molte donne riguarda proprio il parto naturale dopo aver fatto un cesareo: è possibile? Oggi faremo chiarezza su questo delicato argomento.

Le tematiche relative alla salute della donna ed il processo di dare alla luce un figlio, sono argomenti molto delicati. La madre deve essere informata di tutti i minimi dettagli per portare felicemente a termine l’arrivo di questo nuovo membro della famiglia. Un dubbio che hanno molte donne riguarda proprio il parto naturale dopo un cesareo: è possibile? Oggi faremo chiarezza su questo delicato argomento.

Anche se questo articolo parla di parto naturale dopo un cesareo, la denominazione utilizzata in ambito medico è parto vaginale dopo un taglio cesareo.

I benefici del parto vaginale per la madre ed il bambino sono moltissimi ed un taglio cesareo non è sempre una garanzia. Possono presentarsi delle complicazioni o esserci dei rischi con questa operazione per cui, in condizioni normali la miglior alternativa è sempre il parto vaginale.

Le statistiche dimostrano che il 90% delle partorienti che si sono sottomesse a questa operazione hanno scelto un parto programmato. E le nascite in seguito ad un cesareo riguardano spesso famiglie in cui già un altro figlio è nato in questo modo.

Tuttavia, oggi non è più come un tempo, e un cesareo è meno dannoso rispetto a decenni fa. Tre su cinque partorienti che si sono sottomesse a questo intervento, potranno partorire un figlio in modo naturale senza nessun problema. Occorre quindi ricordare che le gravidanze non sono tutte uguali e neppure i parti.

È per questo che c’è bisogno di poter contare su un’informazione corretta ed esaustiva per prepararsi fisicamente, mentalmente e spiritualmente all’arrivo del bambino.

Motivi per scegliere un parto naturale

Motivi per scegliere un parto naturale

Ci sono molti buoni motivi per scegliere un parto naturale invece che passare attraverso un taglio cesareo:

  • Il ricovero in ospedale o nella clinica è più breve.
  • Meno spese per voi e per il servizio di salute.
  • La ripresa è breve ed il corpo torna quasi immediatamente al suo stato normale.
  • Il rischio di contrarre infezioni è molto minore.
  • Si limita la possibilità di dover ricorrere a futuri cesarei, soprattutto per quelle madri che vogliono avere più figli.

Il parto naturale dopo un cesareo è abbastanza sicuro, più che un cesareo

Ci sono dei rischi per un parto naturale dopo un cesareo?

Generalmente, quando c’è stato un cesareo c’è il rischio di una rottura uterina durante il parto naturale. Se il taglio praticato è basso e trasversale, il pericolo di una rottura uterina nel parto vaginale è molto basso.

Prima di un parto naturale dopo un cesareo si raccomanda di parlarne con il medico ostetrico a causa delle difficoltà che potrebbero presentarsi. È fondamentale che il medico sia preparato per controllare il travaglio ed agire chirurgicamente solo in caso di reale bisogno.

La rottura dell’utero è grave. Se c’è una perdita di sangue diventa tutto molto pericolosa, sia per la madre che per il bambino.

Complicazioni mediche

Ci sono alcune complicazioni mediche nei parti naturali che possono condurre alla scelta di fare un cesareo. Adesso vi forniremo alcuni dati importantissimi da conoscere su queste difficoltà:

  • Distocia: così si chiama quando le madri passano per un travaglio lungo e difficile dovuto alla dilatazione lenta della cervice; generalmente questo è dovuto ad un bacino piccolo della madre e/o a un neonato grande.
  • Herpes genitale: la donna con antecedenti di herpes, nella maggior parte dei casi dovrà sottomettersi ad un cesareo per evitare di contaminare il neonato.
  • Sofferenza fetale: ci sono casi in cui la vita dei bambini può passare attraverso la sofferenza fetale o altre complicazioni, senza ombra di dubbio in questi casi va considerato il procedimento chirurgico.
  • Solo in alcuni casi molto specifici si può correre il rischio di contrarre un‘infezione uterina.

Al momento della  scelta di un parto naturale dopo un cesareo, le madri devono tenere in considerazione alcuni criteri molto importanti. Non aver avuto due cesarei con un taglio trasversale basso ed aver avuto altri parti che non presentano cicatrici uterine addizionali, anomalie o anteriori rotture.

Consigli:

Consigli per il parto

Prendete in considerazione i seguenti consigli:

  • Scegliete di avere figli in modo naturale quando non ci sono difficoltà che richiedono un’operazione. Altrimenti, fate un cesareo. Questo non vi rende meno madri!
  • Cercate di informarvi sui due procedimenti, cesareo e parto vaginale per poter prendere delle decisioni nel momento in cui si possono presentare dei problemi.
  • È il medico quello che prenderà l’ultima e la miglior decisione per il benessere della mamma e quello del bambino.
  • Cercate di avere una persona su cui contare che si occupa delle cure necessarie prima, durante e dopo la nascita del piccolo.

Infine, vi lasciamo con questa bellissima ed emozionante frase, nobile e confortante che riempirà ogni cuore prima del grandioso evento che cambierà per sempre la vostra vita:

“La maternità è la cosa più grande e difficile”
-Ricki Lake-