Le migliori posizioni per dormire bene durante la gravidanza

· 20 Febbraio 2018

Quasi tutte le donne in gravidanza soffrono di problemi del sonno. Questo accade specialmente a partire dal terzo trimestre di gestazione del bambino. A causa del peso che ha raggiunto la pancia, si può avere difficoltà a trovare delle posizioni comode per dormire bene.

Le difficoltà nel riuscire a dormire durante la gravidanza si manifestano in modo differente. C’è chi di punto in bianco inizia a soffrire d’insonnia; altre donne hanno difficoltà a trovare una posizione comoda e c’è chi diventa incapace di avere un riposo prolungato ma riesce solo a dormire per brevi periodi di tempo.

A tutto questo bisogna aggiungere i movimenti costanti del feto e l’aumento del volume addominale, il quale limita il ventaglio di posizioni per poter dormire bene. Alcuni medici affermano che non esistono dei consigli generali sulle migliori posizioni, perché ogni corpo trova il suo modo naturale di dormire.

Tuttavia, bisogna sottolineare che alcune posizioni sono più fastidiose e rischiose di altre per la madre e per il bambino. Dormire a pancia in su in uno stato di gravidanza molto avanzato fa sì che l’utero si appoggi sulla colonna vertebrale, sull’intestino e sulla vena cava inferiore, la vena che trasporta tutto il sangue della metà inferiore del corpo verso il cuore.

Tutto questo provoca dolori al bacino, una digestione molto più rallentata, maggiore predisposizione alle emorroidi e caduta della pressione arteriosa con problemi respiratori, tachicardia e palpitazioni. Tutto questo solo per aver dormito a pancia in su!

Se siete abituate a dormire a pancia in su o a pancia in giù, è consigliabile cercare di cambiare completamente le vostre abitudini. Potreste iniziare a dormire su un lato o sull’altro, sia che si tratti del fianco destro o del sinistro. Questo andrà a beneficio tanto vostro quanto del bambino. Inoltre, mettere un cuscino tra le ginocchia vi può aiutare a stare più comode.

Posizioni raccomandate per dormire bene in gravidanza

Donna incinta sorride insieme al marito

Una delle posizioni più raccomandate dagli specialisti è quella di riposare sul fianco sinistro. Il motivo è che il fegato si trova nel lato destro dell’addome perciò, dormendo sul lato sinistro, eviterete che l’utero si appoggi su questo organo.

Inoltre, un’altro aspetto che rende ancora più benefica questa posizione è che i grandi vasi del corpo si trovano sul lato destro della colonna vertebrale. In questo modo si comprimono di meno, evitando ad esempio gli edemi. Favorisce anche l’afflusso di sangue alla placenta, apportando una quantità maggiore di ossigeno e nutrienti al bambino e aiutando a ridurre il gonfiore dei vostri piedi.

Su un fianco con un cuscino tra le gambe

In questo modo manterrete la colonna eretta ed eviterete di appoggiare il peso di una gamba sopra l’altra. D’altro canto, potete usare dei cuscini lunghi che permettano di appoggiarci sopra anche la pancia, in modo da sentire una sicurezza maggiore.

Con i piedi sollevati

Se soffrite di cattiva circolazione, avete le caviglie o le gambe gonfie e la sensazione di sentirvi grosse come un pallone, potreste provare a dormire con le gambe in alto, appoggiate sopra dei cuscini. Questo vi aiuterà a fare in modo che la circolazione possa fluire e potrete prevenire la comparsa di varici e persino i formicolii e i crampi.

Posizione semiseduta

Donna in gravidanza dorme su un fianco

Nel caso in cui abbiate dei problemi di stomaco, riflusso o non vi abbia fatto bene qualcosa che avete mangiato, una delle posizioni che più sono consigliate in queste situazioni è quella di mettersi semiseduta con l’aiuto di guanciali o cuscini come appoggio. Lo scopo è sempre quello di sentirvi comode favorendo in primo luogo una buona circolazione del sangue.

Nonostante sia difficile rimanere nella stessa posizione per tutta la notte, è molto importante evitare di dormire a pancia in su. In questa posizione infatti il peso del vostro utero grava sulla colonna vertebrale, sull’intestino (tenue e crasso), sui principali vasi e sui muscoli della schiena. Potrebbe quindi causare a voi dolori muscolari, emorroidi e problemi alla circolazione vostra e del bambino.

Un’altra controindicazione di questa posizione mentre dormite è che può diminuire la pressione arteriosa, il che può causare nausea e giramenti di testa. Esistono casi di mamme a cui, dormendo a pancia in su, la pressione si è abbassata notevolmente.

Ultimo, ma non meno importante, questa posizione può far sì che russiate e che soffriate di apnee notturne; per questo, e anche se vi costa molto cambiare la posizione in cui dormite, è raccomandabile non dormire a pancia in su ma cercare un’altra posizione che vi è comoda durante il corso della gravidanza.