Rapporti sessuali durante la gravidanza: si può fare?

· 20 Aprile 2018

Gli esperti assicurano che se vi fosse totale sincerità durante una visita ginecologa, questa sarebbe la prima domanda che le donne farebbero dopo aver scoperto di essere in dolce attesa. Posso avere rapporti sessuali durante la gravidanza?  

Nonostante sia il primo dubbio che le assale, le donne (soprattutto se alla prima gravidanza) provano vergogna parlando di un argomento così normale; d’altra parte se non avessero avuto rapporti sessuali non sarebbero rimaste incinte.

Il numero delle donne che preferiscono sviare l’argomento sessuale durante la visita medica supera il 70% del totale.

L’aspetto davvero preoccupante è che, non risolvendo questo dubbio, si presentano inconvenienti nel rapporto di coppia credendo che il coito possa causare danni al feto; di conseguenza, viene eliminata ogni manifestazione di intimità.

Le dicerie sui rapporti sessuali durante la gravidanza non sono poche. Si è persino parlato del rischio di aborto in caso di rapporti sessuali durante il primo trimestre.

Si dice anche che a partire dalla ventesima settimana di gestazione vi è la possibilità di stimolare un parto prematuro, mentre nell’ultima fase della gravidanza si dà per scontato che il coito provochi dei fastidi al bambino che ha ormai raggiunto dimensioni considerevoli.

Nulla di più lontano dalla realtà. Se il medico non diagnostica nessuna condizione di rischio per la gravidanza, come placenta previa o sanguinamento vaginale, non vi è motivo di sottomettere la vita di coppia a una lunga attesa prima di ritrovarsi sotto le lenzuola in cui è stato concepito il piccolo.

Se il medico non si è espresso negativamente al riguardo, dunque, si possono avere rapporti sessuali durante la gravidanza. Di fatto, il coito durante la gestazione offre benefici alla madre, al padre e al piccolo.

Vi spieghiamo perché.

Rapporti sessuali durante la gravidanza: ideale per la mamma

Donna incinta mani

Fare l’amore con il partner produce, oltre che piacere, benessere fisico ed emotivo. La donna incinta è soggetta a una trasformazione ormonale, dunque può sperimentare bassa autostima a causa dell’aumento di peso; se si sente amata e desiderata dal suo partner, però, non ci sarà pancia alcuna che possa impedirle di sentirsi piena e felice.

Il coito, inoltre, è la migliore attività fisica per preparare i muscoli vaginali alle forti contrazioni del giorno del parto. Di conseguenza, più rapporti sessuali si hanno, più le future madri saranno pronte a dilatare il collo dell’utero senza troppe difficoltà.

Durante la gravidanza, poi, sparisce la pressione dei metodi anticoncezionali, dunque entrambi i partner potranno concentrarsi unicamente su dare e ricevere piacere. La vagina, inoltre, è più sensibile e lubrificata, dunque aumenta l’intensità dell’orgasmo.

Fare l’amore: un papà felice

Uomo che bacia la pancia della compagna incinta

Talvolta l’uomo può mostrarsi reticente al riguardo, ma parlandone apertamente, saprete che la vostra relazione non ha motivo di paralizzarsi. È chiaro che la frequenza dei rapporti sessuali diminuirà in base alla fase della gravidanza, ma l’uomo sarà felice di stare accanto alla sua amata e offrirle piacere.  

Si consiglia di rafforzare l’intimità e la connessione facendo l’amore in questa ultima fase come coppia, prima di divenire una famiglia.

Non allontanando il partner, questi si sentirà parte del processo di gestazione del figlio e non solo spettatore del miracolo della vita. Le dimostrazioni di amore e desiderio sono necessarie anche per evitare che l’uomo si preoccupi di essere messo in secondo piano dopo la nascita del bambino.

La gravidanza è l’anticamera di un cambiamento radicale nella vita di entrambi che può implicare divergenze e discussioni. Per questo, è fondamentale rafforzare l’intimità e la coesione.

Fare l’amore: positivo anche per il bambino

Anche il bambino prova piacere durante l’incontro amoroso dei suoi genitori. La grande quantità di endorfine che vengono secrete subito dopo che la mamma raggiunge l’orgasmo arriva al feto tramite il cordone ombelicale.

La felicità e il piacere provati dalla madre durante il rapporto sessuale viene trasmesso in tutta la sua totalità al figlio. Volete forse negare al vostro bambino questa incredibile sensazione?

Potrà sembrare esagerato, ma studi scientifici hanno confermato che quando le madri hanno regolari rapporti sessuali durante la gravidanza, i bambini crescono più sicuri di sé.

Facendo l’amore con il proprio partner durante la gravidanza, infine, sarà più facile recuperare l’intimità dopo il puerperio. Non avete più scuse per sottomettervi all’astinenza durante nove lunghi mesi.