9 domande frequenti sulla gravidanza con tutte le risposte

27 Settembre 2019
Abbiamo raccolto qui un elenco delle domande frequenti sulla gravidanza, con delle risposte che, speriamo, vi chiariranno finalmente le idee.

In gravidanza sorgono molti dubbi, soprattutto se è la vostra prima volta. Fortunatamente, la maggior parte delle domande ha una risposta unica, ad esempio, quando qualcosa è normale. Tuttavia, tutte le gravidanze sono diverse, quindi forse molte di voi non hanno ancora trovato una risposta. Vediamo insieme  alcune domande frequenti sulla gravidanza.

Durante questa fase si vivono molti momenti intensi, di cui la maggior parte non sono mai stati vissuti. Sia la salute fisica, emotiva che mentale subiscono dei cambiamenti, ma anche le relazioni interpersonali possono essere influenzate. In ogni caso, ciò che tende maggiormente a preoccupare la donna incinta è il benessere del suo bambino. In questo articolo, proviamo a rispondere ad alcune domande frequenti sulla gravidanza.

Domande frequenti sulla gravidanza

1. Perché non ho sintomi? Una delle domande frequenti sulla gravidanza.

I disagi come nausea, vomito o vertigini, sono sintomi classici della gravidanza. Pertanto, non sentirli può causare preoccupazione. Sicuramente vi sarete chieste se è normale non provare nessuno di questi sintomi. Tuttavia, non c’è motivo di cui preoccuparsi.

Domande frequenti sulla gravidanza

Essere incinta non significa ammalarsi. Alcune donne potrebbero sentire la parte peggiore nei primi mesi e poi non succede nient’altro. D’altra parte, altre donne non hanno mai provato alcun disagio. Tutte le gravidanze sono diverse. Recentemente è stato scoperto che la nausea si verifica per proteggere il bambino da cibi dannosi. Ma se non la provate è ancora meglio! In ogni caso, se la mancanza di sintomi vi preoccupa è meglio consultare il medico per togliervi ogni dubbio.

2. Cosa succede se sanguino?

Questa domanda è frequente, perché a volte si verificano delle perdite durante la gravidanza. In alcuni casi può essere normale. In effetti, alcune donne le confondono con le mestruazioni, quindi non si rendono nemmeno conto di essere incinte e pensano che il loro ciclo continui normalmente.

Le perdite possono verificarsi durante le prime settimane, ad esempio, quando l’embrione si impianta. A volte, le alterazioni ormonali o la sistemazione dell’ovulo fecondato coincidono con la data delle mestruazioni, quindi è normale avere delle perdite.

Tuttavia, in altri casi possono essere causate da un aborto spontaneo, una gravidanza molare o ectopica. Pertanto, in caso di perdite irregolari, è importante consultare il ginecologo. Inoltre, bisogna essere consapevoli di eventuali altri sintomi.

3. È normale soffrire di costipazione?

La costipazione è un sintomo abbastanza comune durante la gravidanza. Gli ormoni sono in grado di rallentare il transito intestinale, il tessuto intestinale si irrigidisce e la digestione diventa più pesante. Anche l’aumento del consumo di ferro provoca costipazione.

Sintomi gravidanza

4. Perché ho la sensibilità dentale?

L’igiene orale richiede cambiamenti drastici, poiché la dentatura è piuttosto colpita. Ad esempio, è comune che si verifichi la gengivite, che provoca sanguinamento delle gengive.

La mucosa orale in generale diventa più sensibile e lo smalto dei denti può essere danneggiato dal vomito. Come sappiamo, i succhi gastrici possono danneggiare i denti perché sono molto acidi.

5. Tutta questa acne è dovuta alla gravidanza?

A causa dei cambiamenti ormonali che sperimentiamo, possiamo soffrire di diverse malattie. Ad esempio, compaiono alcuni brufoli indesiderati. In alcuni casi la pelle si riempie di macchie e l’acne la accompagna fino alla fine del processo. Una carnagione più grassa è comune e normale in gravidanza. Tuttavia, la pelle di altre donne diventa più bella.

6. Perché dormo poco?

È normale dormire poco durante la gravidanza. L’insonnia si verifica per vari motivi, che diventano più o meno normali. Sebbene sia comune avvertire sonnolenza nelle prime settimane, nel secondo e terzo trimestre tutto è diverso.

Il corpo è senza dubbio alterato. Ad esempio, alla fine della gravidanza il volume dell’utero rende difficile una posizione comoda. Il mal di schiena, o il costante bisogno di urinare, fa sì che il nostro sonno venga disturbato. Si consiglia di dormire sul lato sinistro e posizionare un cuscino tra le gambe.

7. Perché il bambino non si muove?

I movimenti del bambino non si iniziano a notare fino al quarto mese di gravidanza. All’inizio il feto è solo una piccola farfalla che non è completamente spiegata. Più tardi, i calci saranno più chiari e più facili da identificare.

La cosa normale è sentirlo muoversi ogni giorno. Tuttavia, nell’ultimo trimestre, potrebbe non avere molto spazio per muoversi. Se avete dubbi o domande sul movimento del bambino, è meglio consultare il medico. Non è normale che smetta improvvisamente di muoversi dopo averlo notato.

8. È normale non ingrassare?

Come abbiamo detto, tutte le gravidanze sono diverse, perché anche ogni donna è diversa. È previsto un aumento di peso in gravidanza, ma questo aumento non è uniforme. A volte si tratta di un peso ridotto che aumenta all’inizio, che è bilanciato con quello perso a causa del vomito.

Una misura approssimativa va da 9 a 12 kg, durante l’intera gestazione. Questa quantità di peso è evidente solo quando si è molto magre, nelle donne alte e robuste non si nota quasi nulla. Inoltre, ricordate che molti dei chili sono dovuti al peso del bambino, alla placenta e al liquido amniotico.

9. C’è qualcosa che non va nelle mie emozioni? Un’altra delle domande frequenti sulla gravidanza.

Le emozioni vengono alterate significativamente dalla gravidanza. La futura mamma sperimenterà alti e bassi emotivi ogni giorno. Allo stesso modo, è possibile che si verifichi depressione durante la gravidanza o che si verifichino cambiamenti legati alla vostra situazione particolare. Ad esempio, una gravidanza ad alto rischio può farvi provare emozioni negative.

Ad ogni modo, se notate che il vostro umore è cambiato o che siete scoraggiate, è normale. Tuttavia, i quadri clinici di depressione o ansia devono essere seguite attentamente dagli specialisti.