Perché la gravidanza influisce sull’umore

21 Febbraio 2020
Tutte le donne in gravidanza sperimentano sbalzi di umore, momenti di sconforto improvviso e altri strani sintomi. Vi spieghiamo perché questo avviene.

È naturale avere frequenti sbalzi d’umore in gravidanza. Ciò accade a causa dei cambiamenti ormonali che attraversa il corpo femminile e che influiscono sui neuro trasmettitori che gestiscono l’umore. In questo articolo, parleremo del perché la gravidanza influisce sull’umore.

Tutte le madri rispondono in modo diverso a questi cambiamenti di umore. Ad esempio, ci sono future mamme che provano emozioni esagerate: possono passare dall’essere totalmente euforiche ad essere di cattivo umore in pochi minuti. Altre madri si sentono piuttosto depresse o ansiose.

Comunque sia, nella maggior parte dei casi, gli sbalzi d’umore insorgono tra le settimane 6 e 10 della gravidanza e diminuiscono verso il secondo trimestre, per riapparire mentre si avvicina la fine della fase di gestazione. Ecco perché la gravidanza influisce sull’umore.

Perché la gravidanza influisce sull’umore

La gravidanza può essere un periodo molto stressante. Anche se una madre desidera il proprio bambino con tutta l’anima ed è molto felice ed eccitata, è normale che ci siano momenti in cui l’ansia la invade.

La gioia di una madre inizia quando una nuova vita si rimescola dentro di lei, quando sente il ​​cuore del proprio figlio per la prima volta e quando un calcio le ricorderà che non è più sola.

-Autore sconosciuto-

Sebbene una gravidanza sia spesso pianificata, una madre potrebbe sentirsi insicura rispetto al proprio futuro. La pressione inizia prima della nascita del bambino. Le domande si affollano: sto leggendo i libri giusti? Ho comprato tutto il necessario per l’arrivo del bambino? Sarò capace come stimolare positivamente lo sviluppo del bambino e aiutarlo a costruire la sua autostima?

Una delle più grandi preoccupazioni è pensare se il bambino nascerà sano e se sarete una buona madre. Potreste preoccuparvi della vostra relazione con il partner e degli altri figli, chiedendovi se sarete in grado di dare a tutti l’attenzione di cui hanno bisogno.

I cambiamenti del corpo in gravidanza e l’umore

Allo stesso tempo, il vostro corpo cambia e si espande per adattarsi alla gestazione. Potreste iniziare a sentirvi poco attraente o molto grassa, oppure potreste preoccuparti di non riuscire a tornare al vostro peso normale dopo aver avuto il bambino.

I sintomi fisici della gravidanza, come bruciore di stomaco, stanchezza e minzione frequente possono essere molto fastidiosi, dando la sensazione di non poter controllare il proprio corpo. Tutta questa serie di fattori è sufficiente affinché le vostre emozioni subiscano costanti saliscendi.

Piangere in gravidanza

Innanzitutto, cercate di ricordare che questo turbine emotivo è del tutto normale nella vostra situazione. Dedicare uno sforzo consapevole per prendersi cura di se stessi può aiutare a calmare la turbolenza di quei mesi intensi.

Concedersi il giusto riposo e resistere alla tentazione di fare le stesse cose che facevate prima dell’arrivo del bambino è fondamentale. Forse sentirete l’urgenza di ridipingere la casa, riordinare gli armadi, ma non è così essenziale. Non c’è niente di più importante che prendersi cura di voi, perché così facendo vi prenderete cura anche del vostro bambino.

Rafforzare il legame con il partner può essere utile per gestire le emozioni. Condividere i sentimenti con vostro marito e ribadirgli che lo amate aiuterà notevolmente a rafforzare il rapporto tra i due. Assicuratevi di trascorrere abbastanza tempo con lui o lei e, se potete, fate un piccolo viaggio insieme.

Rafforzare la connessione con il partner è molto importanti per sostenervi a vicenda quando arriverà il bambino. Se siete una mamma single, avvicinatevi ai vostri amici e alla famiglia o aderite ad un gruppo di sostegno per mamme single. In questo modo non vi sentirete sole, una sensazione vitale per voi e il vostro bambino.

Donna triste in gravidanza
Consigli per far sì che la gravidanza non influisca troppo sull’umore

Fare le cose che vi fanno stare bene

Forse avete voglia di fare qualcosa di speciale con il vostro partner. O forse volete prendervi un po’ di tempo solo per voi: fare una passeggiata, farsi fare un massaggio prenatale o andare al cinema con un amico.

Parlare delle proprie emozioni

Condividere le proprie preoccupazioni con gli amici fidati che vi capiscono ed esprimere le proprie paure vi aiuterà a scongiurarle e ad intravedere la soluzione.

Tenete aperti tutti i canali di comunicazione con il vostro partner e assicuratevi che la comprensione sia reciproca. Oltre a parlare dei vostri sentimenti, dovrete saper ascoltare anche i suoi.

Cercare di controllare lo stress

Invece di permettere alla frustrazione di aumentare, cercate dei modi per ridurla. Dormite quanto serve, mangiate bene, fate esercizio fisico e divertitevi.

Identificare le fonti di stress e apportare i cambiamenti necessari

Se vi sentite ancora ansiose e stressate, provate una lezione di yoga prenatale, la meditazione o altre tecniche di rilassamento e non escludete l’opzione di consultare uno psicoterapeuta.