Il metodo di insegnamento che lascia il segno è quello da cuore a cuore

· 8 novembre 2018
Il metodo di insegnamento tradizionale, basato sulla paura e sull'obbligo, non funziona. Bisogna educare i bambini parlandogli da cuore a cuore.

Tutti conosciamo il metodo di insegnamento tradizionale, dove il maestro sedeva in cattedra, segnando una distanza emotiva tra sé, il suo lavoro e i bimbi. I bambini dovevano rispettarlo nel peggior modo possibile: con la paura di essere castigati, se non obbedivano alle regole.

Senza dubbio, questa era una forma di insegnamento autoritario e poco efficace. Per fortuna, non tutti i maestri erano così. E molti di loro lasciavano segni profondi nel cuore degli alunni.

L’educazione a scuola

Oggi, è possibile che esistano ancora docenti che insegnano nelle aule con poca vocazione. E, inoltre, continuano a tracciare troppa distanza emotiva tra gli alunni e la loro persona. Questo ottiene solo che gli alunni non apprendano le materie con motivazione. O, addirittura, che sentano che assistere alla lezione sia qualcosa di noioso e poco produttivo. A chi piace stare vicino a qualcuno che non ha voglia di stare con te?

Per fortuna, questo tipo di insegnamento tradizionale è sempre più obsoleto. Oggi, i docenti propendono sempre più per un metodo di insegnamento in cui motivazione, rispetto, attività insieme e amore reciproco siano i grandi protagonisti.

Quando i bambini hanno la fortuna di avere un maestro che sa che l’insegnamento è una cosa a due, di scambio di informazioni e di rispetto reciproco, allora sì che avverrà l’apprendimento. Un buon maestro è colui che insegna con il cuore e che considera i suoi alunni molto oltre i loro voti.

Il metodo di insegnamento

L’educazione in casa

Tuttavia, l’educazione non è un’esclusiva dei maestri, niente affatto. L’educazione comincia e finisce in casa. La scuola insegna concetti e anche valori. Ma i valori devono essere rafforzati in casa, perché possano avere senso per gli alunni.

I genitori devono essere consapevoli che la disciplina positiva è quella che si insegna da cuore a cuore. Perché un insegnamento basato sull’amore e il rispetto darà sempre buoni risultati. In tal senso, dal momento in cui il bambino arriva nella nostra vita, come genitori, dobbiamo essere consapevoli che diventeranno gli adulti che noi gli abbiamo insegnato ad essere. Per questo, risulta essenziale insegnare dal cuore i valori, la morale ed essere il miglior esempio da seguire.

Il metodo di insegnamento da cuore a cuore

metodo di insegnamento da cuore a cuore

Educare non significa solo insegnare concetti che serviranno ai bambini per prendere dei bei voti a scuola…niente di più lontano dalla realtà. Educare significa:

  • Essere il miglior esempio per i bambini.
  • Trasmettere valori che poi realizziamo noi adulti nella quotidianità.
  • Rispettare il bambino come persona in ogni momento.
  • Dargli lo spazio che gli serve per imparare e per il suo sviluppo personale.
  • Essere una guida ma non un dittatore.
  • Non sentirci superiori solo perché grandi di età, i bambini sono sempre i migliori maestri grazie al loro cuore puro.
  • Insegnare la parità emotiva, dove i sentimenti sono la cosa più importante.
  • Mostrare ai bambini il percorso dell’intelligenza emotiva, un percorso che permetterà loro di apprendere in merito al mondo, ma, soprattutto, a loro stessi.

Quando un bambino si sente valorizzato, compreso e rispettato, sarà allora – e solo allora – che aprirà il suo cuore per permettere che i vostri insegnamenti gli arrivino e, quindi, formarsi per essere un adulto di successo. Un bambino che apprende in questo modo si ricorderà tutta la vita quei valori che qualcuno decise di insegnargli come persona per farlo crescere, non per eseguire le regole senza capirle.