Insegnare a ritagliare: i nostri consigli

· 28 maggio 2018

“Insegnare a ritagliare al vostro bambino può essere un compito semplice e divertente se seguirete questi utili consigli. Se non riesce fin da subito, armatevi di pazienza e guidatelo affinché non si scoraggi.”

Insegnare a vostro figlio a ritagliare è un processo appassionante che contribuisce allo sviluppo della sua motricità fine. L’obiettivo principale di quest’attività è che il piccolo sviluppi i movimenti adatti ad avere una maggiore coordinazione delle dita, delle mani e degli occhi.

Inoltre l’azione di ritagliare rafforza i muscoli delle mani e stimola le abilità che preparano il bambino a maneggiare altri utensili in futuro. Esempio di ciò può essere la matita, un bottone, il coltello.

Al tempo stesso, l’azione di ritagliare migliora la coordinazione tra mano e occhio. La vista dei bambini gli permette di riconoscere forme e orientamento del pezzo di carta così da poterlo seguire con le mani.

L’atto del tagliare richiede una coordinazione simmetrica tra le due mani. Il piccolo utilizza una mano per maneggiare le forbici e l’altra da supporto per tenere l’oggetto che si sta ritagliando.

Dovete armarvi di pazienza ed aiutarlo in questo processo di apprendimento. Vostro figlio avrà bisogno di tempo e pratica per imparare ad utilizzare le forbici nel modo corretto.

4 Consigli per insegnare a ritagliare al vostro bambino

Per fare in modo che il compito sia meno difficoltoso, esistono alcuni trucchi che contribuiscono a far acquisire, nel modo più semplice possibile, abilità con le forbici. Di seguito vi proponiamo 4 consigli utili per insegnare a ritagliare al vostro bambino.

1. Scegliere forbici adeguate

È fondamentale far usare al bambino delle forbici adeguate per le sue piccole manine. Scegliere delle forbici semplici, che siano in plastica e adatte a tagliare solo la carta e con la punta arrotondata per garantire la sicurezza del bambino.

Se le mani del bambino non sono abbastanza grandi per riuscire ad aprire e chiudere le forbici con le dita, significa che è troppo piccolo per apprendere questo tipo di abilità. Se invece è mancino e ritaglia con le forbici per destri non riuscirà a vedere la linea del ritaglio, cosa che renderà tutto più difficile.

Pertanto è indispensabile pensare ad un paio di forbici adatte per iniziare vostro figlio in questo appassionante mondo.

insegnare a ritagliare

2. Imparare ad aprire e chiudere le forbici

La prima cosa che deve imparare vostro figlio è come manipolare le forbici: aprire e chiuderle con una sola mano. Inizialmente potrebbe rivelarsi complicato per il piccolo e potrebbe aiutarsi a farlo con entrambe le mani.

Potete provare a fargli fare alcuni esercizi di modo che si abitui al movimento di apertura e chiusura delle forbici. Un buon modo per farlo è praticare prima il movimento con la mano e in seguito aggiungere lo strumento. 

“L’azione di ritagliare promuove la coordinazione tra mano e occhio. Inoltre, richiede coordinazione simmetrica e coordinata di entrambe le mani.”

3. Sviluppare la precisione

Quando il piccolo si sentirà a suo agio con le forbici e saprà dominare i movimenti base, potrà cominciare a sviluppare la sua precisione attraverso attività semplici. Un buon modo sarebbe collocando un adesivo nel mezzo di un foglio di un foglio e fare in modo che il piccolo faccia scorrere le forbici fino ad esso.

Oppure potete tracciare una linea sul foglio e fare in modo che il bambino tagli la carta seguendola. Dovete aumentare, man mano, la larghezza della linea e la difficoltà dell’esercizio a seconda delle capacità del piccolo. Fategli fare inizialmente esercizi semplici per potenziare lo sviluppo e fomentare il processo di apprendimento.

insegnare a ritagliare

4. Sviluppo del controllo

Quando il piccolo sa tagliare in linea retta ed ha il pieno controllo delle forbici, è pronto per tagliare in altri modi. Ad esempio potete disegnare quadrati, rettangoli o cerchi su un foglio di carta.

Generalmente, soprattutto all’inizio, potrebbe avere difficoltà con i cerchi già che dovrà ritagliare cambiando direzione. Se ha difficoltà con i triangoli potete mostrargli come mantenersi sugli angoli per poi cambiare direzione girando il foglio.

Una volta che il piccolo avrà maggiore controllo delle forbici potrà muoversi facilmente sui contorni degli oggetti e delle figure dei suoi personaggi preferiti.

Infine, è molto importante che per insegnare a ritagliare a vostro figlio lo lasciate sperimentare. Anche se dovesse accidentalmente tagliarsi in modo lieve, dovete lasciare che migliori le sue abilità tramite l’esperienza.