Insegnate al bambino a parlare e comportarsi correttamente

11 maggio 2018

Parlare e comportarsi correttamente significa mettere in pratica il corretto uso della lingua e le regole della buona educazione per comunicare con i nostri simili.

Essere sempre educati dà una buona impressione di noi stessi. Ci dà la possibilità di farci comprendere in maniera corretta e ci fa sentire orgogliosi di noi stessi.

Insegnate a vostro figlio a parlare e comportarsi correttamente. In questo articolo vi indichiamo come fare.

L’espressione verbale e corporea per una buona comunicazione

Ogni giorno, anche se a volte non ne siamo consapevoli, noi esseri umani comunichiamo attraverso forme diverse. Per questo parlare e comportarsi correttamente devono andare di pari passo.

Il nostro corpo è un ottimo veicolo di stati d’animo. Attraverso gesti e movimenti siamo in grado di comunicare sentimenti e modi di pensare.

Un ruolo importante nell’invio e nella ricezione di messaggi è occupato anche dal linguaggio verbale, lo stesso che, se utilizzato in maniera scorretta, non sortisce l’effetto desiderato, ma ottiene invece quello contrario.

Parlare e comportarsi correttamente sono fondamentali per vivere con gli altri

Dovete sapere che i cambiamenti del tempo impongono altre forme di espressione, sottoposte, per esempio, ai modi di dire delle nuove generazioni. Questi modi di dire emergono soprattutto con l’adolescenza.

Ciò non significa, però, che questi cambiamenti possano rendere accettabile o “moderno” il cattivo uso della lingua.

La volgarità, la grossolanità e le parolacce non hanno niente a che vedere con l’essere moderni o antiquati, e questo è qualcosa che dovreste trasmettere e a vostro figlio.

L’essere villani e maleducati con coloro che ci circondano, così come l’impiego di gesti violenti quando parliamo con loro, ci rende esseri umani di poco conto. Insegnategli anche questo.

Perché è necessario parlare correttamente?

Il linguaggio verbale è nato dalla necessità di esprimerci. Grazie a esso possiamo riuscire a scambiare idee e sentimenti con altri esseri umani.

Quando comunichiamo, cerchiamo di farci comprendere dagli altri. In questo modo diamo vita a un flusso di informazioni che diventa reciproco nel momento in cui prestiamo attenzione anche ai nostri interlocutori.

Attraverso il linguaggio verbale, che è una facoltà specificamente umana, parliamo, ascoltiamo, emettiamo e captiamo idee, sempre utilizzando la lingua che abbiamo ascoltato nel nostro ambiente.

Se non ci esprimiamo bene, però, se utilizziamo frasi e vocaboli esclusivi di un determinato gruppo, chi se ne trova al di fuori non riuscirà a comprenderci.

Se quando parliamo impieghiamo un linguaggio indecente, saranno in pochi a voler ascoltare le nostre opinioni. Non vorranno nemmeno starci vicino, condividere il tempo con noi e, ancora meno, discutere di qualunque argomento.

Dite a vostro figlio  adolescente che dire parolacce non lo renderà più popolare, adulto o virile… Tutto il contrario.

Fategli capire che, quando conversa con qualcuno, tutto è più facile se la comprensione coinvolge entrambe le parti. Parlare e comportarsi correttamente permette di capirsi meglio. 

Perché è necessario insegnare al bambino a comportarsi correttamente?

Adottare sempre delle buone maniere dice molto della persona che siete e di che cosa ci si può aspettare da voi.

Di seguito, vi offriamo una breve sintesi di alcune maniere e comportamenti che potete insegnare a vostro figlio in modo che si comporti come il piccolo uomo che vi aspettate che sia.

Mamma, dite a vostro figlio che:

  • Quando mangia non deve prendere il cibo con le mani e nemmeno giocarci utilizzando le posate. Anche lanciarlo contro i commensali è di pessimo gusto. Allo stesso modo, deve saper usare la forchetta per portare gli alimenti contro il cucchiaio, senza farlo col pollice.
  • Essere tollerante con coloro che lo circondano, anche se spesso possono portarlo a perdere il controllo.
È importante insegnare ai nostri figli a parlare e comportarsi correttamente

  • Quando fa conversazione o si trova di fronte a un pubblico, deve evitare di fare smorfie, mettersi le dita nel naso, sputare o grattarsi la testa con insistenza. Non deve nemmeno sbadigliare senza coprirsi la bocca e il naso, né schiarirsi troppo la voce.
  • Se è immobile e leggermente appoggiato a una parete, non deve sollevare uno dei suoi piedi e appoggiarsi al muro con la suola della scarpa.
  • Deve imparare a dire grazie.
  • Non è raccomandabile nemmeno gesticolare troppo, gridare o parlare con un tono di molto superiore a quello degli altri.
  • Non deve mai voltare la schiena al suo interlocutore, interromperlo o guardare costantemente da un’altra parte quando questi gli sta parlando. Ascoltare e commentare le idee di chi ci parla denotano una buona educazione.
  • Quando arriva in un luogo o se ne allontana, deve salutare.
  • Quando beve, non deve fare rumore.
  • Se mastica una gomma americana, che tenga la bocca più chiusa possibile.
  • Deve imparare a perdonare e chiedere di essere perdonato, e riconoscere i suoi errori, quando è necessario.
Guarda anche