5 giochi da tavolo per migliorare l’attenzione

24 Gennaio 2020
Il mercato offre una grande varietà di giochi da tavolo perfetti per migliorare l'attenzione. In questo articolo ve ne mostriamo alcuni.

L’attenzione è un sistema funzionale complesso che agevola l’elaborazione delle informazioni e permette la selezione degli stimoli necessari per la realizzazione delle diverse attività sensoriali, cognitive e motorie. Per questa ragione, in questo articolo vi proponiamo 5 giochi da tavolo per migliorare l’attenzione dei bambini.

È importante sviluppare e modellare questa capacità fin dall’infanzia, perché è necessaria per portare a termine nel modo migliore qualunque processo cognitivo.

5 giochi da tavolo per migliorare l’attenzione

Lince: un gioco da tavolo per migliorare l’attenzione

Lince è un gioco da tavolo che consiste nel prendere una carta sulla quale compare una determinata immagine e cercarla tra gli oltre 300 oggetti che sono rappresentati sul tavolo. In questo modo, oltre all’attenzione e alla concentrazione, si potenzia lo sviluppo di:

  • La coordinazione occhio-mano.
  • Lo spirito di osservazione.
  • L’acume e la discriminazione visiva.
  • I riflessi.
i giochi da tavolo offrono numerosi benefici per lo sviluppo cognitivo dei bambini

Come indica il nome stesso, per riuscire a vincere a questo gioco serve una vista come quella di una lince.

Simon, il gioco elettronico

Simon è un gioco elettronico creato durante gli anni Ottanta, ma che ancora oggi mantiene la propria utilità per allenare la capacità di attenzione e la memoria.

Ha la forma di un disco diviso in quattro quadranti, ognuno dei quali di colore diverso: verde, rosso, azzurro e giallo. Questi settori si illuminano ed emettono un suono secondo un ordine determinato, creando una sequenza che il bambino deve ricordare.

Così, il giocatore deve introdurre correttamente la sequenza alla quale ha assistito. Se ci riesce, il gioco aumenterà il livello di difficoltà, presentando una sequenza più lunga.

Dobble

Dobble è un gioco da tavolo che stimola l’attenzione e l’agilità mentale. Consiste in un totale di 55 carte, in ognuna delle quali sono rappresentate otto immagini. Sono realizzate in modo tale che uno di questi disegni coincide sempre con quello di un’altra carta.

In questo caso, lo scopo del gioco è quello di identificare e trovare gli oggetti che si ripetono nelle due carte che vengono estratte dal mazzo in maniera casuale. Per vincere, bisogna svolgere questo compito con la maggiore velocità possibile.

Speed Cups

Speed Cups serve per migliorare l’attenzione, i riflessi e l’agilità mentale, perché consiste nell’osservare una carta sulla quale compare una serie di oggetti di colori differenti.

In funzione di questo aspetto, bisogna mettere in ordine, velocemente e correttamente, 5 bicchierini degli stessi colori. In questo modo, vince il primo giocatore che porta a termine il compito e preme un campanello, collocato al centro del tavolo.

Jenga

Jenga è un gioco semplice, ma, allo stesso tempo, in grado di offrire un gran numero di benefici di carattere fisico e mentale, come il miglioramento dell’attenzione, della concentrazione e delle seguenti capacità:

Jenga: uno dei migliori giochi da tavolo per migliorare l'attenzione

Per iniziare a giocare, bisogna costruire una torre formata da diversi blocchi di legno incrociati tra loro. Poi, a turno, ogni giocatore deve togliere uno dei blocchi e collocarlo sulla parte superiore della torre, cercando di fare in modo che questa non cada. Infatti, chi perde è il giocatore che la fa crollare.

I benefici dell’utilizzo dei giochi da tavolo per migliorare l’attenzione

I giochi da tavolo servono per distrarsi e divertirsi in famiglia. Allo stesso tempo, però, sono perfetti anche per migliorare la pratica e l’allenamento di diverse abilità cognitive, come l’attenzione e la concentrazione.

In questo senso, bisogna tenere conto del fatto che il modo migliore in cui i bambini imparano è attraverso il gioco. Infatti, un ambiente dinamico, ludico e accattivante è in grado di stimolarli notevolmente. A questo proposito, vale la pena ricordare la seguente frase della poetessa Diane Ackerman:

“Giocare è la maniera preferita dal nostro cervello per imparare”.

– Diane Ackerman –