Dipingere è un valido passatempo: quali benefici offre?

Disegnare e colorare sono attività stimolanti per il cervello e non solo. Scopriamo perché dipingere è un valido passatempo.
Dipingere è un valido passatempo: quali benefici offre?

Ultimo aggiornamento: 21 settembre, 2021

Ai bambini piccoli piace dipingere. Intorno al primo anno di vita riescono a fare i primi disegni, iniziano ad apprezzare questa attività. I loro primi passi come piccoli artisti iniziano con l’esplorazione. È un piacere vedere come, a un certo punto, mostrano interesse per il solo fatto di percepire i colori che si muovono sul foglio. Dipingere è un valido passatempo: scopriamo perché.

Se non avete ancora osservato vostro figlio, fatelo. Lasciate che abbozzi le prime linee, che i suoi disegni si facciano sempre più precisi. Lasciate che si goda ogni linea che traccia con le sue matite colorate. Potreste avere un potenziale artista in casa senza saperlo, ma se così non fosse, non è determinante per stabilire la sua predilezione per il mondo delle arti grafiche.

Gli scarabocchi sono quasi sempre la prima espressione del disegno spontaneo dei bambini. La stimolazione precoce di questa pratica lo aiuterà a esprimere le su emozioni e la sua creatività.

La pittura è una forma di espressione per un bambino poiché attraverso di essa il piccolo trasmette le sue emozioni e stati d’animo, oltre ad essere un importante strumento di sfogo.

Dipingere un buon passatempo.

Imparate a conoscere vostro figlio mentre lo guardate dipingere

È importante che come genitori incoraggiate i vostri figli a dipingere. Lasciate che riempiano un foglio di pennellate e disegni per il puro piacere di dipingere, colorare, disegnare senza alcun obiettivo specifico o motivo apparente e osservate come trascorre il tempo nel loro mondo fatto di colori.

Non lasciatevi influenzare dalle possibili interpretazioni dei disegni che osservate: il rischio è di immaginare cose che nemmeno esistono. Va bene osservare certi aspetti dei loro scarabocchi o figure, sempre a seconda della loro età.

Potete osservare le linee che tracciano; ad esempio, notare se sono marcate e sproporzionate oppure leggere; potete osservare se preferiscono usare gli stessi colori o se usano quasi l’intera gamma.

Gli studi affermano che i bambini che usano i colori dell’arcobaleno, cioè, l’intera gamma di colori sono considerati bambini emotivamente equilibrati, che vivono serenamente le loro esperienze personali e che hanno la capacità di affrontare e risolvere i problemi.

I genitori potrebbero notare una scarsa concentrazione, la costante necessità di cambiare attività, gusto, armonia, creatività e talento. Tutti questi tratti della personalità possono emergere da semplici disegni.

Quando il bambino inizia a disegnare forme o figure, non va corretto o criticato: prendete un foglio, dei colori e disegnate al suo fianco insegnandogli quello che sapete. Dipingere in una compagnia di una persona che trasmette serenità creerà un ambiente stimolante, per favorire la conversazione e il bambino si sentirà supportato e amato, perché la madre o il padre gli sta dedicando un po’ del proprio tempo.

Bambina che scarabocchia sui muri.

Dipingere è un valido passatempo: i benefici della pittura

Sebbene dipingere e disegnare siano hobby molto semplice, sono tra quelle attività che possono offrire ottimi benefici ai bambini, perché questo esercizio può aiutare a sviluppare la loro personalità su diversi livelli, compreso il livello psicomotorio e cognitivo, ma anche la creatività e immaginazione.

La psicologa Sara Güilamo, direttrice del Dipartimento di Psicologia della Pontificia Universidad Católica Madre y Maestra (Pucmm), nella Repubblica Dominicana, spiega che nella parte cognitiva dello sviluppo, la gestione dei dati fa parte delle competenze necessarie per dipingere.

“Questa attività supporta anche le aspirazioni artistiche, con le quali è possibile stimolare i diversi emisferi cerebrali, offrendo una visione globale dell’essere umano”.

A livello di abilità psicomotorie, Güilamo stabilisce che la pittura è efficace poiché comporta una serie di miscele tra lavoro fisico e processi psichici che la compongono, quindi è un’attività che è diventata ricorrente in quasi tutti i bambini in età prescolare, come un modo per rafforzare entrambi queste aree nei bambini.

Riflessioni conclusive: perché dipingere è un valido passatempo?

Il disegno e il modo in cui dipingono i bambini ci comunicano il loro stato d’animo, sono espressione dei loro sentimenti;  raccontano le loro esperienze e pensieri, il tutto in modo involontario.

È dimostrato che è uno stimolo per la scrittura, la lettura, la creatività e che aiuta il bambino ad acquisire sicurezza. La spontaneità con cui rappresentano graficamente un disegno, insieme all’uso dei colori, ci mostrano psicologicamente com’è la personalità dei bambini.

Potrebbe interessarti ...
Come stimolare il pensiero creativo nei bambini
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Come stimolare il pensiero creativo nei bambini

Sapere come stimolare il pensiero creativo nei bambini è fondamentale, perché permette ai genitori di contribuire allo sviluppo cognitivo dei loro ...