La separazione dei genitori: come influisce sui figli?

· 20 settembre 2018
Vorreste sapere come la separazione dei genitori influisce sui figli nelle diverse fasi della loro vita? Non tutti i bambini la prendano allo stesso modo, ed è molto importante essere pronti se si sta vivendo la stessa situazione. 

Ogni bambino vive la separazione dei genitori in maniera diversa. La reazione del bambino dipende in larga misura dal contesto generale in cui avviene la separazione. Tuttavia, incide profondamente anche la sua età.

In questo articolo vi spiegheremo come la separazione dei genitori influisce sui figli a seconda della loro età. In questo modo saperete come comportarvi di fronte a ogni situazione specifica.

Come la separazione dei genitori influisce sui figli in base alla loro età

Non c’è dubbio. Quando una coppia decide di separarsi e ha dei figli, l’aspetto che maggiormente la preoccupa è senz’altro la loro salute emotiva. La domanda che si pongono è: in che modo comportarsi affinché il divorzio li pregiudichi il meno possibile? Come fare ad attraversare questo momento nel migliore dei modi per tutti?

Un divorzio non è per niente piacevole, a prescindere da quale sia l’età del bambino. Tuttavia, i bambini vivono questa esperienza in maniera diversa a seconda degli anni che hanno.

Ovviamente tutto dipenderà dal fatto che il divorzio sia una “rottura amichevole” o una “continua battaglia”, nonché dalla personalità del bambino e persino dal modo in cui i genitori affronteranno la situazione e la piegheranno ai figli.

Leggete con attenzione in che modo la separazione influisce sui vostri figli in base alla loro età. Solo così sarete preparati e saprete come comportarvi di fronte a questa delicata situazione.

1. Prima della nascita e fino all’anno di vita

Lo sapevate che una separazione pregiudica il bambino anche prima della sua nascita? Ovvio, perché lo stato d’animo della madre influisce sullo sviluppo del piccolo. Sono molti i casi di bambini che nascono con un ritardo nello sviluppo cognitivo o sottopeso quando la madre ha vissuto un’esperienza traumatica durante la gravidanza.

Nonostante si ritenga che i bambini non capiscano nulla di ciò che succede intorno a loro, in realtà sono molto recettivi. Al punto da essere quasi uno specchio di ciò che fanno i  genitori… E questo comprende anche ciò che sentono!

Se la madre è depressa, irritabile o tesa per la situazione, il bambino si sentirà allo stesso modo. Magari, piangerà di più, vorrà stare in braccio più del solito e non giocherà con nessun giocattolo.

Il bambino reagisce alla separazione dei genitori in maniera diversa. Spesso si possono verificare regressioni nello sviluppo.

2. Tra l’1 e i 3 anni

Ancora non sono capaci di capire totalmente quello che succede. Però vivono la situazione come qualcosa di molto stressante. A questa età possono fare la loro comparsa molte paure e ansie, così come si possono verificare regressi nello sviluppo. Per esempio, parlare in maniera volutamente infantile, bagnare il letto, avere incubi o paura del buio, tra le altre cose.

Un’altra reazione alla separazione dei genitori in questa età è l’aumento di irritabilità e aggressività. Se il bambino ha dei fratelli, magari sceglie di colpirli apposta. E lo stesso può accadere alla scuola dell’infanzia o in presenza di amici o cugini della stessa età. Ricordate che capita spesso che i bambini esteriorizzino la tristezza con l’aggressività.

“Un divorzio non è per niente piacevole, a prescindere da quale sia l’età del bambino. Tuttavia, i bambini vivono questa esperienza in maniera diversa a seconda della loro età. ”

3. Tra i 4 e i 7 anni

Se vi state domandando come la separazione dei genitori influisce sui figli in base alla loro età poiché avete un bambino che ha cominciato o deve cominciare la scuola, dovete sapere che in questa fase capisce molto di più la situazione. È fondamentale spiegargli nel modo migliore possibile e con un linguaggio adatto quello che sta succedendo.

Tenete presente che in questa fase il pensiero dei bambini è “onnipotente”. Vale a dire che pensano che tutto avvenga per colpa loro.

Di conseguenza, è probabile che facciano fatica a concentrarsi sulle attività scolastiche, che facciano la loro ricomparsa paure del passato (un mostro o un fantasma) e che ci sia qualche regressione nell’espletamento  dei bisogni fisici, nel parlare o nel mangiare.

La separazione dei genitori ha effetti diversi sui figli anche a seconda della loro età.

4. Tra i 7 e i 12 anni

Questa fase è nota con il nome di ‘fase di latenza’, poiché i bambini sono meno attivi di prima quanto a sviluppo.  Devono mettere tutta la propria energia nelle attività scolastiche e nei compiti. Per quanto riguarda le loro emozioni, in genere escono dall’egocentrismo citato in precedenza e sono più sensibili a quello che accade agli altri. 

È in questo momento che hanno la piena capacità di capire cos’è il divorzio, ma non esprimono alcuna opinione al riguardo. Il bambino potrebbe avere degli incubi, sentirsi triste o arrabbiato e presentare problemi durante le verifiche scolastiche o in altre attività.

5. Dopo i 12 anni

In questa fase è difficile che accettino un divorzio. Questo perché stanno cercando la propria identità e hanno gli ormoni “in fermento”. La separazione dei genitori può farli sentire insicuri, cosa che a sua volta potrebbe spingerli a infrangere le regole di casa.

Se vi domandavate come la separazione dei genitori influisce sui figli in base alla loro età, queste sono informazioni di base per ogni età. Se vostro figlio si trova a dover affrontare questa situazione complessa, informatevi per sapere come potrebbe reagire e soprattutto come aiutarlo nel migliore dei modi.