Sviluppo emotivo del bebè: l’influenza del malumore dei genitori

· 1 giugno 2018

“La psicologia infantile può essere colpita fortemente dal mondo esterno. Il malumore dei genitori è uno dei fattori che più influiscono sullo sviluppo emotivo del bebè.”

La stabilità emotiva dei genitori è parte fondamentale del corretto sviluppo del bambino. In caso contrario, si genera un effetto negativo nelle aree emotive e cognitive del piccolo.

Fondamentale è evitare che il malumore dei genitori si protragga a lungo, dado che può avere gravi conseguenze sulla famiglia.

Malumore dei genitori: può influenzare lo sviluppo emotivo del bebè

Il malumore dei genitori può arrivare a causare dei gravi scompensi nello sviluppo emotivo del bebè; specialmente se si presenta in forma ripetitiva.

Le grida al piccolo o in famiglia possono generare insicurezza. In alcuni casi, possono provocare sensi di colpa.

I bambini sono particolarmente vulnerabili a questo comportamento soprattutto tra i 0 e i 3 anni. Tuttavia, non significa che se sono più grandi ne rimangono immuni.

In primo luogo, è importante che i genitori facciano attenzione al proprio comportamento. Questa raccomandazione è valida tanto per la propria salute mentale che per il benessere famigliare.

sviluppo emotivo del bebè

Sviluppo emotivo: le cause del malumore

Il malumore dei genitori può avere molte cause. L’importante è trovarne l’origine e risolvere il problema prima che possa affliggere gravemente lo stato mentale dei figli e della famiglia intera.

I fattori che possono scatenare il malumore sono molteplici. Alcuni possono essere rilevati anche molti anni dopo, e in questi casi bisogna avvalersi dell’aiuto di un professionista.

In altre occasioni, lo stress per problemi lavorativi o personali è la causa principale. Se questo è il vostro caso è bene cercare delle attività che permettano di sfogare le energie, e nel caso non ci riusciate; è bene chiedere l’aiuto di un professionista.

L’effetto del malumore dei genitori sui figli

Insicurezza

Uno dei principali effetti del malumore dei genitori. Quando il bambino è continuamente esposto a tensione da parte dei genitori, è solito reagire in questo modo. Queste insicurezze a loro volta possono trasformarsi in senso di colpa.

Depressione e ansia

Insieme alle insicurezze compaiono depressione e ansia. Non è insolito che i bambini colpiti dal malumore continuativo del genitore sperimentino problemi a scuola e con altri bambini.

Anche il rendimento scolastico può esserne affetto. Il piccolo può sentirsi spaventato ad esprimere liberamente le sue opinioni con i genitori e questo provoca una serie di conflitti emotivo a medio e lungo termine.

Condotta aggressiva

Il malumore dei genitori può essere interpretato dai figli come mancanza di affetto. Questa conclusione può influire gravemente sullo sviluppo emotivo del bebè. I bambini che crescono in un rapporto freddo con la famiglia sono più propensi ad avere condotte aggressive e problemi di ansia.

Come evitare il malumore dei genitori?

Dipende dalla gravità della situazione, può essere necessario anche l’aiuto di un professionista. Tuttavia, se si tratta di un problema che si può risolvere basterà prendere opportuni accorgimenti.

Prendersi del tempo libero

Una delle principali raccomandazioni per mantenere uno stato mentale corretto è prendere del tempo per sé stessi. Allenarsi quotidianamente, leggere, vedersi con  gliamici è ideale per eliminare lo stress accumulato.

Stimolare la comunicazione

Per evitare situazioni di tensione è bene mantenere sempre una comunicazione aperta e rispettosa con le persone care. Il rispetto e la libertà di espressione sono le chiavi per mantenere un livello sano di salute psicofisica.

Riconoscere l’esistenza del problema

Gli adulti devono riconoscere i loro livelli di stress e malumore. L’unico modo per affrontare il problema è ammettere la sua esistenza.

Fondamentale è far sapere al piccolo che non è colpa sua. La comunicazione in famiglia è importantissima per evitare che tutti si sentano colpevoli.

Il malumore dei genitori può seriamente affliggere lo sviluppo emotivo del bebè. Riconoscerlo e  prendere provvedimenti per risolverlo è l’inizio di una migliore conoscenza di sé stessi.