I geloni nei bambini: cosa fare se compaiono e come alleviare il dolore?

I geloni nei bambini sono condizioni cutanee benigne e infiammatorie. Scoprite come prevenirli.
I geloni nei bambini: cosa fare se compaiono e come alleviare il dolore?

Ultimo aggiornamento: 28 marzo, 2022

I geloni nei bambini, chiamati anche perniosi o pernio, sono reazioni che si generano nelle estremità distali se esposte a temperature estreme come il freddo.

Si verifica più frequentemente nella popolazione femminile e giovane, secondo gli studi di Pediatrics . A loro volta, si osservano anche nelle persone esposte a climi freddi o che soffrono del fenomeno di Raynaud.

Come si manifestano i geloni nei bambini?

I sintomi ei segni compaiono da 2 a 14 ore dopo l’esposizione al freddo. Possono essere classificate in acute o croniche, a seconda di quando le lesioni compaiono dal momento dell’esposizione.

Piede con geloni dal freddo.

Le posizioni del corpo più colpite sono le orecchie, le mani, i piedi o la parte inferiore delle gambe. Il bambino di solito manifesta i seguenti sintomi:

  • Arrossamento ed edema locale.
  • Urti sulla pelle.
  • Bruciore o prurito nei primi istanti.
  • Ulcere o vesciche (nei casi gravi).

Possono essere confusi con i processi di artrite al momento della diagnosi a causa della loro posizione attorno alle articolazioni delle dita dei piedi o delle dita.

Lesioni che iniziano solo con un’infiammazione locale possono ulcerarsi e sono a rischio di infezione o altre complicazioni (depigmentazione o cicatrici anormali).

Perché compaiono?

In generale, la causa esatta di questa patologia non è nota. Nella maggior parte dei casi, i geloni si manifestano solitamente come risposta del corpo alle basse temperature (senza raggiungere la soglia del congelamento).

Quando il corpo è esposto al freddo e al successivo riscaldamento, i vasi sanguigni sotto la pelle si espandono più velocemente di quanto le vene più grandi possano accettare. Di conseguenza, c’è un trasferimento di sangue ai tessuti vicini e compaiono i suddetti segni.

La comparsa del pernio eritema ha alcuni fattori di rischio che possono aumentare le possibilità di apparizione:

  • Indossare indumenti stretti o inappropriati per proteggersi dal freddo.
  • Essere sottopeso per altezza.
  • Hai problemi di circolazione.
  • Avere la malattia di Reynaud o una malattia autoimmune.
  • Le stagioni fredde e secche.

Gestione dei geloni nei bambini

I geloni tendono a scomparire da soli entro 2 o 3 settimane. Tuttavia, se le basse temperature continuano o se c’è un fattore predisponente, possono comparire ulcere o vesciche e c’è il rischio che la situazione diventi cronica.

Il modo migliore per curarli è la prevenzione, evitando l’esposizione al freddo e praticando esercizio fisico. Una volta che le lesioni compaiono, devono rimanere protette e a temperature calde ed è importante riposare. Allo stesso modo, si possono adottare alcune misure per accelerare l’evoluzione e calmare il disagio che queste generano.

Se non vanno via con questi rimedi, il medico può prescrivere creme e farmaci speciali per la pressione sanguigna, dilatare i vasi e migliorare la circolazione sanguigna.

1. Adeguata temperatura corporea

Secondo le attuali opzioni di trattamento nelle pubblicazioni di medicina cardiovascolare , la premessa più importante è mantenere caldo tutto il corpo. La pelle interessata deve essere riscaldata delicatamente, senza strofinare, graffiare o applicare fonti di calore dirette.

Inoltre, un’altra opzione che può essere implementata è l’ uso di calze, guanti, cappelli (che coprono la testa e le orecchie) e una sciarpa. I calzini devono essere 100% cotone e i materiali sintetici devono essere evitati.

2. Svolgere attività sportive per prevenire i geloni nei bambini

L’infiammazione dolorosa è generata dalla costrizione dei piccoli vasi nelle aree colpite. Si ha quindi scarsa nutrizione dei tessuti, con conseguente diminuzione della temperatura locale.

È noto che l’attività sportiva fa bene alla salute e all’organismo nel suo complesso. Di conseguenza, un esercizio a bassa intensità favorirà la vasodilatazione e la corretta circolazione del sangue nei vasi sanguigni.

3. Idratante per la pelle

Mantenere la pelle in condizioni ottimali è estremamente importante perché la pelle secca è più suscettibile all’attacco degli agenti esterni. A sua volta, la pelle, quando è troppo umida, aumenta le sue possibilità di perdere calore. Anche in queste condizioni è opportuno evitare di graffiare la lesione per non danneggiare ulteriormente la superficie cutanea.

4. Prenditi cura della zona interessata

Le parti del corpo in cui compaiono i geloni devono essere mantenute pulite. Il modo migliore per farlo è usare saponi o prodotti antisettici e fasciarli leggermente per prevenire la comparsa di lesioni. È importante che queste zone siano sempre asciutte, calde e non graffino mai la pelle.

5. Una buona alimentazione per prevenire i geloni nei bambini

C’è una maggiore predisposizione ai geloni nei bambini che sono al di sotto del loro percentile di peso. Pertanto, si consiglia una dieta varia e corretta per evitare la malnutrizione o il basso peso.

I prodotti a base di caffeina sono sconsigliati per il loro potente effetto vasocostrittore (caffè, cola, tè e bevande energetiche).

6. Ambienti idonei

La scelta degli ambienti in cui si trova il bambino è di grande importanza, poiché essere circondato da fumatori influirà negativamente su questa condizione. La nicotina è un vasocostrittore che influenza non solo chi la consuma attivamente, ma anche chi lo fa passivamente.

Geloni nei bambini.

Gli ambienti temperati sono i più favorevoli per prevenire o far parte del trattamento di questo tipo di patologia cutanea.

7. Creme a base di corticosteroidi topici per il trattamento dei geloni

L’uso di creme a base di corticosteroidi topici deve essere gestito in modo limitato nel tempo. Cioè, secondo quanto riferito dall’Organizzazione nazionale per i disturbi rari, devono essere applicati nei casi in cui il prurito o l’infiammazione sono intensi per un massimo di tre giorni.

Questo farmaco aiuta a ridurre i sintomi grazie al suo effetto antinfiammatorio. Tuttavia, quando i geloni si complicano, si ulcerano o si infettano, verranno scelti antibiotici per via orale o locale. Nei casi più gravi in cui i sintomi e i segni sono più evidenti, è indicato il trattamento con vasodilatatori orali per migliorare la circolazione sanguigna.

In ogni caso, i farmaci per curare i geloni devono essere sempre assunti sotto indicazione medica.

L’importanza della cura della pelle

La pelle funge da barriera di difesa contro gli agenti esterni che potrebbero danneggiarla ed estenderne il danno oltre. Sebbene nella maggior parte dei casi i geloni nei bambini siano condizioni minori che si curano facilmente e di solito non presentino complicazioni, è di grande importanza mantenere la superficie cutanea idratata, protetta e curata.

Queste misure, insieme alla protezione contro il freddo, gli sbalzi di temperatura e una vita attiva sono i modi migliori per prevenirne la comparsa nei bambini.

Tuttavia, in caso di dubbi o piccoli sintomi sul suo aspetto, si consiglia di consultare un medico. In questo modo può essere curato in tempo ed evitare la comparsa di ferite. Questa è una delle principali complicanze del pernio eritema a causa del possibile rischio di infezione.

Potrebbe interessarti ...
5 errori comuni nel curare le malattie dei bambini
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
5 errori comuni nel curare le malattie dei bambini

Vi diciamo 5 errori comuni nel curare le malattie dei bambini, tra cui l'automedicazione, la combinazione sbagliata di farmaci e portarlo a scuola.



  • Almahameed A, Pinto DS. Pernio (chilblains). Curr Treat Options Cardiovasc Med. 2008 Apr;10(2):128-35. doi: 10.1007/s11936-008-0014-0. PMID: 18325315.
  • Goette DK. Chilblains (perniosis). J Am Acad Dermatol. 1990 Aug;23(2 Pt 1):257-62. doi: 10.1016/0190-9622(90)70209-z. PMID: 2212122.
  • Mayo Clinic. Sabañones. Diciembre 2020.
  • Prakash S, Weisman MH. Idiopathic chilblains. Am J Med. 2009 Dec;122(12):1152-5. doi: 10.1016/j.amjmed.2009.07.011. PMID: 19958897.
  • Simon TD, Soep JB, Hollister JR. Pernio in pediatrics. Pediatrics. 2005 Sep;116(3):e472-5. doi: 10.1542/peds.2004-2681. PMID: 16140694.
  • TOBÓN, MARÍA XIMENA, & RODRÍGUEZ, GERZAÍN. (2013). Eritema pernio: una enfermedad misteriosa. CES Medicina27(1), 113-126. Retrieved November 30, 2020, from http://www.scielo.org.co/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0120-87052013000100013&lng=en&tlng=es.