Chiavi per migliorare la concentrazione dei bambini

4 luglio 2018
Migliorare la concentrazione dei bambini li aiuta ad avere migliori risultati scolastici con meno fatica. Ecco alcuni consigli per riuscirci.

Se vi accorgete che vostro figlio si distrae facilmente, vi raccomandiamo di seguire alcuni consigli per migliorare la concentrazione. Molti sono semplici e risulteranno perfino divertenti. Scopriteli leggendo questo articolo.

Al giorno d’oggi, i più piccoli fanno molte cose contemporaneamente, e le distrazioni interferiscono senza sosta con la loro capacità di attenzione. A causa di questa difficoltà nel polarizzare il loro interesse, abbiamo preparato un elenco di chiavi per migliorare la concentrazione dei bambini che, ne siamo certi, vi sarà di grande aiuto.

Senza alcun dubbio, il motivo principale per il quale i bambini hanno problemi di concentrazione è dovuto al fatto che affrontano i loro compiti in modo diverso da quello degli adulti. In questo senso, quando il lavoro che devono svolgere non è divertente, si annoiano e dirigono la loro attenzione su qualcosa di più interessante.

La concentrazione è come un muscolo che ha bisogno di esercizio quotidiano. Certo, ci sono bambini che nascono con una capacità di concentrazione superiore a quella di altri, ma l’aspetto davvero importante è che tutti possono rafforzare questa abilità. Ed è assolutamente possibile se vengono adottate le strategie adeguate per migliorare la concentrazione dei bambini.

Naturalmente, aiutare i piccoli a migliorare la concentrazione permetterà loro di sviluppare un’autodisciplina e un approccio ai problemi di maggior efficacia, fin da un’età precoce.

D’altra parte, disporre di una buona capacità di concentrazione li aiuterà ad avere successo sul lungo periodo, a scuola, durante le fase universitaria oppure nel corso della loro carriera professionale.

Chiavi per migliorare la concentrazione dei bambini

Se desiderate migliorare la concentrazione dei bambini, siamo convinti che i seugenti consigli vi saranno di grande aiuto. Prendete nota!

1. Mangiare alimenti sani e idratarsi correttamente

Il primo consiglio consiste nell’inserire alimenti sani nella loro dieta, dal momento che hanno un rapporto diretto con la concentrazione del piccolo. Una buona alimentazione è importante, soprattutto nei bambini durante la fase della crescita. Esercita un profondo effetto sui livelli di energia e la capacità di concentrazione, così come sulla salute e il peso corporeo.

In questo senso, dovete assicurarvi che vostro figlio mangi in maniera equilibrata, inserendo nella sua dieta cibi che appartengono ai quattro principali gruppi alimentari. In questo modo aiuterete le sue funzioni cerebrali, che gli consentiranno di concentrarsi più a lungo.

Allo stesso modo, anche bere acqua fa molto bene al cervello. Il motivo è che la disidratazione esercita un notevole impatto sulla capacità di concentrazione.

Sono molte le distrazioni che possono danneggiare la capacità di attenzione dei più piccoli

2. Riposare nella maniera corretta

È innegabile che i bambini riescano a concentrarsi meglio dopo una buona notte di riposo. Inoltre, i sonnellini pomeridiani e i riposi adeguati rinfrescano la mente e aiutano la concentrazione.

Una siesta della durata di circa venti minuti, che sia dopo la scuola o nel pomeriggio, rappresenta un mezzo ideale per aumentare la concentrazione dei piccoli. Allo stesso modo, Stabilire un orario fisso per andare a letto fin da un’età precoce contribuisce ad abituarli a una routine regolare  e fare in modo che rispettino gli orari di riposo prestabiliti.

Le cose iniziano a incastrarsi in modo assolutamente perfetto quando siamo concentrati su ciò che vogliamo.

Paulo Coelho

3. Stabilire obiettivi a breve termine

Come genitori, è necessario che stabiliate degli obiettivi a breve termine allo scopo di migliorare la concentrazione dei bambini. Vi consigliamo di stabilire un limite di tempo entro il quale raggiungere un determinato obiettivo. Per esempio, se i bambini stanno studiando, potete suggerire loro di risolvere un certo numero di esercizi in un intervallo di venti minuti.

Allo stesso modo, bisogna tenere conto del fatto che anche se alcuni bambini migliorano con obiettivi a breve termine, altri possono sentirsi ansiosi e sotto pressione. Di conseguenza, non riescono più a concentrarsi.

4. Dedicate del tempo alle distrazioni

Dovete permettere al bambino di dedicare del tempo alle distrazioni. Che scarichi le sue energie dopo aver portato a termine i suoi compiti è un fatto positivo. In questo modo riuscirà a concentrarsi meglio sull’attività successiva.

Lo scopo è quello di fare in modo che il bambino sia il più concentrato possibile. Affinché possa riuscirci, la cosa migliore è che prima si distragga e si diverta con attività che suscitano il suo interesse. Naturalmente, quando si rimette al lavoro, ci sono alcune distrazioni che deve evitare, come la televisione, la musica, ecc.

Migliorare la concentrazione dei bambini è possibile, se si seguono con costanza alcune semplici indicazioni

5. Fare esercizio

L’ultimo consiglio consiste nel suggerire che il bambino pratichi attività sportive. L’esercizio aiuta il cervello a mantenersi ossigenato e in forma. Qualunque forma di allenamento aumenta la sua frequenza cardiaca, facendo in modo che il sangue affluisca al cervello e, così, mantenga acuta la sua memoria.

Un minimo di 30 minuti di esercizio è molto positivo, per il piccolo. Che si tratti di correre, nuotare, ballare o pedalare in bicicletta, sono tutte attività che portano benefici alla salute del cervello e alle capacità cognitive. Inoltre, aiutano l’espansione dell’ippocampo: vale a dire, il catalizzatore della memoria a lungo termine situato nel cervello.

Come qualunque abilità, la concentrazione può essere migliorata. Il trucco consiste nell’essere costanti e mettere in pratica alcune chiavi per migliorare la concentrazione dei bambini. Siamo convinti che vostro figlio otterrà risultati positivi!

Guarda anche