Orari fissi per i bambini: perché sono importanti?

23 maggio 2018

I bambini hanno bisogno di seguire orari precisi, che li aiuteranno a creare una routine che influirà in contesti importanti come la scuola. Anche se per molti genitori risulta difficile stabilire orari fissi per i bambini, questi ultimi ne hanno bisogno.

A volte, in mancanza di aiuto da parte di terzi, mamma e papà portano il piccolo dappertutto, per sbrigare determinate faccende e persino per assistere a riunioni in orari serali che non favoriscono affatto il suo benessere.

La verità è che rispettare gli orari permette ai bambini di creare delle abitudini che poi iniziano a ripetere di continuo. Queste condotte li inducono a godere di un equilibrio emotivo basilare e a stabilire un meccanismo fondamentale per la loro educazione e la costruzione di una personalità propria.

Rispettare gli orari gli dà un senso di responsabilità.

La costante realizzazione delle attività fondamentali, a sua volta, fomenta le virtù dell’essere umano. In questo senso, si crea un ambiente positivo che favorisce lo sviluppo del piccoletto tramite l’adeguato orientamento fornito da mamma e papà. Il risultato: un bambino capace di riconoscere le sue responsabilità e desideroso di compierle.

Ma qual è il momento adatto per iniziare con questo compito? Sin dal giorno stesso in cui il vostro bambino nasce potete cominciare a seminare le abitudini che ritenete importanti affinché sia un processo più facile. Con grande pazienza e amore, otterrete di certo ottimi risultati che vi sorprenderanno nel tempo.

Orari fissi per i bambini: benefici

Bambino che fa il bagno

Davanti a questa missione, il primo aspetto di cui tener conto è che non bisogna obbligare i piccoli a eseguire i loro compiti. È un lavoro che merita moltissima dedizione e, a poco a poco, potrete correggere quello che non eseguono in modo corretto o inculcare loro nuovi valori che li inciteranno a raggiungere le nuove mete.

L’insegnamento che lascia il segno non è quello che si impartisce da testa a testa, ma da cuore a cuore.  

-Howard G. Hendricks-

Affinché conosciate con precisione i vantaggi di questa buona abitudine, vi presentiamo una lista dei benefici che adorerete:

La sicurezza di un bambino dipende dalla sua routine 

Ha bisogno di distinguere le cose importanti e quali abilità possiede per ottenerle. A mano a mano che i suoi genitori lo conducono, il bambino si renderà conto del mondo che lo circonda e di come può interagire con esso.

I bambini scoprono il senso dell’ordine

Quando nascono, non hanno idea di cosa sia l’organizzazione. Se insegnate loro questo concetto con attività sistematiche, impareranno in fretta il messaggio che state trasmettendo loro.

Ripetizione di rituali

Questo permette che il contesto diventi prevedibile, dunque il bambino inizia a sentirsi più sicuro. Ad esempio, dicendo loro che mettere in ordine i giocattoli è rilevante e mostrando loro come si fa, si sentiranno motivati a eseguirlo di propria iniziativa.

Il sonno, l’alimentazione e l’igiene 

Sono le prime attività che devono avere un orario fisso. Come parte della sua routine iniziale, potrete far capire al bambino che vi sono situazioni che si ripetono in un momento specifico della giornata e che non devono essere dimenticate.

Mettere in ordine i pensieri 

Durante i primi sei anni, i piccoli di casa hanno una mente assorbente. Per questo motivo, devono saper mettere in ordine i loro pensieri.

Nozione del tempo

Stabilire degli orari fissa una sensazione di periodi di tempo.

Costruzione della personalità 

Orientarli in questo percorso permette ai piccoli di consolidare una forma di essere.

Rudolf Dreikurs, educatore e psichiatra statunitense, insisteva sul fatto che stabilire orari fissi per i bambini fosse importante come le pareti di una casa, dato che mette loro certi confini e dimensioni di vita. “La routine dà loro un senso di ordine che dà origine alla libertà”, affermò.  

Come raggiungere questo obiettivo?

Calendario con orari fissi per i bambini

Per poter stabilire orari fissi per i bambini, dovete riproporvelo e dare voi per primi l’esempio. Gli esperti assicurano che realizzando un compito per almeno 21 giorni, le azioni diventano parte della vita quotidiana. La costanza nei vostri sforzi, dunque, è fondamentale.

In questo contesto, potete comprendere che appena il bambino arriva a casa, dovete stabilire le mete il prima possibile. In questo modo, riconoscerà lo spazio in cui si muove, gli orari dei suoi genitori, i rumori che vengono prodotti in casa, etc.

Gli orari fissi rendono il mondo prevedibile per i più piccoli.

In aggiunta a ciò, dovete abituarli a un orario per il bagno, per mangiare, da condividere insieme, per fare sport e dormire. Una volta stabiliti, dovete essere irremovibili e non cambiarli.

Ricordate che siete l’esempio a cui si ispireranno i vostri angioletti. Conduceteli per mano lungo il cammino corretto e vedrete come evolveranno nella realizzazione delle buone abitudini.

Guarda anche