9 rimedi casalinghi per la candidosi in gravidanza

La candidosi può essere comune durante la gravidanza, a causa dell'aumento delle perdite vaginali e degli estrogeni circolanti. Vi diciamo come alleviare il vostro disagio.
9 rimedi casalinghi per la candidosi in gravidanza

Ultimo aggiornamento: 13 novembre, 2021

L’infezione da lievito, conosciuta come candidosi, è causata dalla crescita eccessiva di un fungo che abita quella cavità, chiamato Candida albicans. Lo sviluppo di questa condizione è variabile e può causare infiammazione, prurito, irritazione e persino l’eliminazione di secrezioni dolorose. Successivamente, vi diremo come migliorare il disagio di questa infezione se si presenta in gravidanza.

Ricette naturali per combattere la candidosi in gravidanza

Sempre in combinazione con il trattamento farmacologico appropriato, le terapie complementari possono fornire un certo sollievo e aiutare a bilanciare il pH vaginale. Questo crea un ambiente sano nell’area, che è estremamente importante per preservare il bambino.

Prendete nota dei seguenti rimedi casalinghi!

1. Vitamina E

Secondo uno studio pubblicato nel 2020 sulla rivista Microorganisms, la vitamina E contribuisce a ridurre l’infiammazione prodotta dalla Candida albicans.

Inoltre, è un nutriente che funziona come antiossidante nel corpo e che esiste naturalmente in vari alimenti: spinaci, noci, pesce, avocado, tra gli altri.

candidosi

2. Olio dell’albero del tè

L’olio dell’albero del tè è uno degli oli essenziali più importanti, poiché ha proprietà antimicrobiche contro diversi tipi di germi. Inoltre, favorisce i processi di cicatrizzazione e la cura delle ferite.

Secondo una sperimentazione scientifica, l’uso dell’olio di melaleuca sulle unghie fungine raggiunge una risoluzione totale o parziale delle manifestazioni cliniche.

3. Probiotici per la candidosi in gravidanza

I probiotici possono essere efficaci contro il fungo Candida albicans. Per questo motivo lo yogurt può essere considerato uno dei probiotici per eccellenza perché contiene batteri come il Lactobacillus acidophilus.

Questi batteri sono essenziali per creare un ambiente sano nella vagina. Secondo recenti ricerche, l’assunzione di questo alimento aumenta il microbioma dell’intestino e diminuisce la quantità del fungo nel corpo.

4. Cambiamenti nella dieta

Non solo i rimedi casalinghi sono importanti per trattare la candidosi durante la gravidanza, ma anche per implementare alcuni cambiamenti nella dieta. Questi aiutano a migliorare la salute e a limitare lo sviluppo di infezioni.

Pertanto, è importante ridurre il consumo dei seguenti prodotti:

  • Zucchero semplice e cibi zuccherati.
  • Latte.
  • Alimenti a base di lievito (riso, pasta e farina).

Al contrario, il consumo di legumi, pesce, carne e uova è molto vantaggioso in questo senso, quindi vale la pena rafforzarlo.

5. Uso di vestiti di cotone

La scelta dell’intimo è importante per mantenere una corretta igiene della pelle. I capi realizzati con tessuti naturali, come cotone, filo o seta, infatti, tendono a irritare meno la zona intima.

Al contrario, i tessuti sintetici rendono la regione più vulnerabile ad alcune infezioni locali.

Si raccomanda inoltre di cambiare quotidianamente la biancheria intima, per non favorire un ambiente sfavorevole. L’aumento del calore e della sudorazione nella zona genitale può alterare il pH della mucosa vaginale e quindi deregolare la flora abituale.

6. Risciacqui con acqua tiepida

Le lavande e i profumi vaginali possono alterare l’equilibrio sano e fisiologico del microbiota locale. Ecco perché è importante evitarli, così come i deodoranti vaginali, le polveri e gli spray igienici. Tutti questi prodotti contengono spesso sostanze chimiche aggressive e fragranze.

I risciacqui genitali con solo acqua calda e senza sapone sono l’opzione migliore. È importante ricordare che il lavaggio della zona intima deve essere sempre dalla parte anteriore a quella posteriore, per evitare contaminazioni.

Dopo aver eseguito questa igiene, è importante asciugare bene senza attrito e con un asciugamano di cotone pulito. Infine, cercate di pulirvi le mani per prevenire infezioni in altre aree.

7. Vitamina C

L’assunzione regolare di vitamina C è un ottimo stimolante del sistema immunitario e questo contribuisce anche al mantenimento della salute della pelle. Inoltre, ha componenti antimicrobici che limitano la crescita di Candida Albicans.

Tuttavia, la vitamina C acida non deve essere applicata direttamente al tessuto vaginale sensibile.

8. Utilizzo di prodotti specifici per la candidosi in gravidanza

Si consiglia l’uso di saponi per la cura intima che abbiano un pH entro i limiti fisiologici. Cioè con un livello di acidità simile a quello della mucosa della vagina (tra 3,5 e 5,5). Queste misure igieniche aiutano a non disturbare l’equilibrio della flora batterica.

9. Uso di vestiti larghi

Tipi di abiti per la maternità.

Gli indumenti troppo stretti tendono a trattenere l’umidità e il calore nell’area, favorendo lo sviluppo di infezioni.

Si sconsiglia l’uso di indumenti attillati, così come i collant perché diminuiscono il flusso d’aria e la ventilazione nella zona genitale. Si consiglia anche di non indossare biancheria intima durante il riposo notturno.

Candidosi in gravidanza e visita medica

In conclusione, l’uso di rimedi casalinghi per la candidosi durante la gravidanza dovrebbe essere praticato con cura. Sebbene sia considerata una patologia lieve, è necessario integrarla con il corretto trattamento farmacologico indicato dal medico.

Potrebbe interessarti ...
I cambiamenti anatomofisiologici nella gestante
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
I cambiamenti anatomofisiologici nella gestante

I cambiamenti anatomofisiologici nella gestante sono numerosi. Leggete questo articolo per saperne di più e capire perché si verificano.



  • Barros S, Ribeiro APD, Offenbacher S, Loewy ZG. Anti-Inflammatory Effects of Vitamin E in Response to Candida albicansMicroorganisms. 2020;8(6):804. Published 2020 May 26. doi:10.3390/microorganisms8060804
  • Buck DS, Nidorf DM, Addino JG. Comparison of two topical preparations for the treatment of onychomycosis: Melaleuca alternifolia (tea tree) oil and clotrimazole. J Fam Pract. 1994 Jun;38(6):601-5. PMID: 8195735.
  • Aguin TJ, Sobel JD. Vulvovaginal candidiasis in pregnancy. Curr Infect Dis Rep. 2015 Jun;17(6):462. doi: 10.1007/s11908-015-0462-0. PMID: 25916994.
  • Godha K, Tucker KM, Biehl C, Archer DF, Mirkin S. Human vaginal pH and microbiota: an update. Gynecol Endocrinol. 2018 Jun;34(6):451-455. doi: 10.1080/09513590.2017.1407753. Epub 2017 Dec 22. PMID: 29271266.