Tipi di latte speciale per i bambini con esigenze specifiche

20 Ottobre 2019
In alcuni casi, il pediatra potrebbe consigliare l'uso di latte speciale per i bambini con esigenze specifiche per le quali il normale latte artificiale non è sufficiente o adeguato.

Durante l’allattamento, il miglior cibo per un neonato è senza dubbio il latte materno. Tuttavia, in molte occasioni e per diversi motivi, è necessario passare al latte artificiale. Inoltre, oggi esistono anche molti tipi di latte speciale per i bambini con esigenze specifiche, come ad esempio i bambini nati prematuri o quelli intolleranti al lattosio.

L’allattamento al seno

Come abbiamo detto, il latte materno è l’alimento ideale per un bambino durante i primi 6 mesi di vita. Ci sono molte proprietà attribuite ad esso, tra cui:

  • Si adatta alle esigenze di ogni bambino, sia nella quantità che nella composizione.
  • Previene le malattie cardiovascolari.
  • Aiuta il sistema immunitario del neonato.
  • Aiuta la madre a riprendersi dopo il parto, accelerando la contrazione dell’utero.
  • Aumenta il legame madre-figlio.

Tuttavia, per varie ragioni, non è sempre possibile per la madre allattare al seno il neonato. Possono sorgere molte complicazioni, come mastite, piaghe, incapacità del bambino di afferrare il capezzolo o, persino, deficit del latte materno. Potrebbe trattarsi anche di un decisione personale della madre di non allattare al seno.

Madre che allatta

In ogni caso, ci sono vari tipi di latte speciale per i bambini che si adattano ad esigenze specifiche, come il latte artificiale. Inoltre, l’allattamento misto, un’alimentazione complementare fatta di latte materno e latte artificiale.

Il latte artificiale

Il latte artificiale è progettato per imitare il latte materno nel miglior modo possibile. Pertanto, man mano che il latte materno cambia per adattarsi alle esigenze del bambino che cresce, anche il latte artificiale viene adattato a ciascuna fase dell’alimentazione del bambino.

Esistono tre tipi principali latte artificiale:

  • Inizio: per i primi 6 mesi di vita.
  • Fase intermedia: da 6 mesi a 1 anno di età. Dopo 6 mesi, è necessario iniziare a integrare la dieta con cereali, frutta e verdura, poiché solo il latte non è sufficiente.
  • Crescita: da 12 mesi a 3 anni.

Se optate per l’alimentazione artificiale o dovete ricorrere ad essa, è importante prendersi cura dell’igiene. Il biberon deve essere sempre lavato correttamente con acqua minerale o acqua di rubinetto bollita.

Il latte artificiale è disponibile anche in polvere: per prepararlo, bisogna aggiungere una tazza di polvere per ogni 30 millilitri di acqua calda. Bisogna stare attenti al modo in cui si riscalda il biberon, poiché, a volte, le microonde, ad esempio, non riscaldano uniformemente e possono causare ustioni.

Latte speciale per i bambini

Come abbiamo detto prima, ci sono vari tipi di latte speciale per bambini con esigenze specifiche, per cui un normale latte artificiale non è sufficiente o adeguato. Il pediatra, in questi casi, vi consiglierà il latte più adatto.

Alcuni dei casi in cui è necessario utilizzare latte speciale sono:

  • Nati prematuri. Vengono utilizzate principalmente formule con maggiore densità calorica, maggiore apporto proteico, maggiore grasso e migliore assorbimento e arricchite con fosforo e vitamine A e D. Sono destinati in particolare ai bambini con peso ridotto.
  • Intolleranza al lattosio. Vengono utilizzate formule senza lattosio, poiché questi bambini non possiedono sufficiente lattasi, che è l’enzima intestinale responsabile della digestione di questo carboidrato. Il lattosio è sostituito da un altro carboidrato, di solito maltodestrina.
Latte artificiale in polvere

  • Allergia alle proteine ​​del latte di mucca. Vengono usati gli idrolizzati proteici per cui la loro struttura viene alterata in modo da non provocare una reazione allergica. Le proteine ​​del latte sono già parzialmente digerite, in pezzi più piccoli, in modo che possano essere assorbite più facilmente.
  • Rigurgito. Esistono formule anti-rigurgito con un addensante per aumentare la viscosità del latte nello stomaco ed evitare o migliorare questo problema. Hanno anche un contenuto di grassi inferiore per favorire lo svuotamento gastrico. Si chiamavano formule anti-reflusso, ma è stato dimostrato che non miglioravano il reflusso gastroesofageo, ma esclusivamente rigurgito e vomito.
  • Cattiva digestione.
  • Incapacità di digerire i grassi.
  • Malattie cardiache.

Altri tipi di latte speciale

Esistono anche altri tipi di latte speciale, come quello alla soia, utile in caso di galattosemia, sebbene non sia raccomandato per i bambini di età inferiore ai 6 mesi. Altre tipologie di latte hanno lo scopo di migliorare piccoli problemi digestivi o sintomi frequenti, come costipazione o crampi.

In ogni caso specifico, sarà il pediatra a valutare e determinare il tipo di latte più appropriato per ciascun bambino. I tipi di latte speciale per bambini con esigenze specifiche non dovrebbero essere usati senza indicazione medica, poiché possono compromettere la salute del bambino esponendolo a carenze o eccessi nutrizionali.

  • Satriano, R., Lopez, C., Tanzi, M. N., Jasinski, C., Rebori, A., Peregalli, F., … & Aria, R. (2012). Recomendaciones de uso de fórmulas y fórmulas especiales. Archivos de Pediatría del Uruguay83(2), 128-135.
  • Artazcoz, M. G. O. (2007). Lactancia artificial: técnica, indicaciones, fórmulas especiales. Pediatria integral, 318.
  • de Miguelsanz, J. M., Vicente, C. A., Temprano, M. M., & Hinojal, M. T. (2018). Principales fórmulas especiales utilizadas en lactantes. Acta pediátrica española76(3), 50-54.