Usare il tiralatte nel modo giusto con 9 consigli

25 Gennaio 2020
Usare il tiralatte nel modo giusto è indispensabile per rendere questo strumento davvero efficace.

Allattare il proprio bambino è un’azione intima, molto calorosa e bella. Una tale atmosfera incide sulla produzione del latte, che dipende da alcuni ormoni strettamente relazionati alla sfera emotiva. Per questo motivo, avere con sé un oggetto che ricordi il proprio bambino è tra i principali consigli per usare il tiralatte con successo. In questo modo, infatti, il latte scorrerà più facilmente.

Molte madri tengono con sé la foto del loro bambino, un indumento impregnato dell’odore del piccolo oppure lo chiamano per sentirne la voce se l’estrazione avviene fuori casa. Questo perché il latte uscirà più facilmente se stimolano la mente con ricordi dei loro bambini o se ascoltano una registrazione.

Sebbene avere un ricordo del piccolo sia una strategia molto utile per stimolare il flusso di latte, per un uso corretto ed efficace del tiralatte prima di tutto è indispensabile che la donna sia rilassata.

L’allattamento è il vincolo d’amore che rende sani, forti e felici i nostri figli.

-Anonimo-

Per molte donne questo è ovvio, ma a volte ciò che è evidente viene sottovalutato, dunque fa sempre bene ricordare che per usare il tiralatte al meglio bisogna essere rilassate, altrimenti i risultati saranno scarsi.

Se vi trovate fuori casa e dovete estrarre il latte, cercate di non pensare a tutto quello che dovete fare una volta rientrate né all’ultima riunione di lavoro. Al contrario,vi consigliamo di recarvi in un luogo tranquillo e comodo dove potrete rilassare, pensare ai vostri bambini e usare il tiralatte con facilità.

Mamma che usa il tiralatte mentre gioca con il bambino

Usare il tiralatte mentre si allatta è efficace

Se usate il tiralatte in casa, potete tenere a mente alcuni consigli che vi aiuteranno a rilassarvi un po’ di più e a rendere questa esperienza meno dolorosa. Potete applicare una fonte di calore sul seno, prima e durante l’estrazione del latte; il calore aiuta a dilatare i condotti attraverso cui esce il latte facilitandone così l’estrazione.

Se però il seno è molto pieno, teso e dolorante, oltre al calore, è conveniente ricorrere alla tecnica chiamata “pressione inversa” prima di procedere con l’estrazione.

Si consiglia anche di massaggiare il seno prima di usare il tiralatte. Prima dell’estrazione di latte, date dei leggeri colpetti sul seno e durante l’estrazione realizzate qualche massaggio di compressione. È ugualmente consigliabile separare ogni tanto il seno dal tiralatte e “agitarlo” delicatamente; in questo modo, il latte uscirà più facilmente.

Un altro trucco è usare il tiralatte mentre si allatta il neonato. In questo momento, la mamma può approfittare del riflesso di eiezione prodotto dal bebè che è attaccato al seno, e nel frattempo con l’altra mammella riempire il contenitore in cui conserverà il latte. Ricordate che la suzione del bambino rappresenta lo stimolo migliore per produrre il latte, per questo è più semplice usare il tiralatte quando lo si allatta.

Effetti dello stress sull’allattamento

Lo stress può inibire la fuoriuscita del latte, motivo per cui oltre a restare tranquille, l’ideale è usare il tiralatte mentre si realizza un’attività piacevole. Molte donne si intrattengono leggendo, guardando la televisione o conversando con un’amica mentre estraggono il latte dal seno. Questo stato di rilassamento aiuta a svuotare del tutto il seno.

Uno dei consigli per usare il tiralatte al meglio è, di fatto, estrarre di nuovo il latte dalla stessa mammella; dopo aver svuotato l’altra mammella, si consiglia di tornare nella prima da cui potrebbe uscire ancora un po’ di latte, sebbene sia stato estratto già in precedenza.

È molto importante svuotare il seno al massimo, poiché il latte che esce per ultimo contiene più grassi; inoltre, se non viene estratto tutto, la produzione diminuisce. Bisogna anche tenere a mente che più volte viene estratto il latte, più sarà abbondante, dato che liberare periodicamente il seno aumenta la produzione di latte.

Donna che impara a usare il tiralatte

La pratica rende esperti

L’uso del tiralatte richiede esperienza, che sarà possibile acquisire grazie alla pazienza e alla pratica. Di conseguenza, più lo userete, più questa esperienza risulterà facile e veloce. Non disperate se all’inizio non vi è così semplice usare questo strumento, perché, come già saprete, sbagliando si impara.

Ricordate che non esistono formule magiche né soluzioni perfette; alcuni consigli funzionano alla perfezione con alcune donne, mentre altri no.

L’ideale è che ognuna trovi le abitudini che più si addicono alla propria persona e, in base a esse, stabilire orari e routine; d’altronde, non esiste nemmeno un momento ideale per usare il tiralatte. Alcune madri preferiscono estrarre il latte al mattino, altre la sera; ognuna deve quindi provare per trovare il momento migliore.