Tutti i benefici del rumore bianco per bambini e adulti

· 12 Aprile 2018

Il rumore bianco ha attirato molte attenzioni ultimamente come strumento di rilassamento per grandi e piccini. Ma funziona davvero o è solo una moda con pochi fondamenti scientifici? Ve lo spieghiamo in questo articolo.

Cos’è il rumore bianco?

La parola rumore può avere diverse accezioni. Potrebbe indicare un’interferenza, una distorsione o una sensazione non percepibile a livello uditivo. L’origine del termine è latina. La parola rugitus veniva utilizzata per riferirsi a un suono solitamente sgradevole e inarticolato.

Il rumore bianco è un segnale che non ha uno schema preciso. È il risultato della combinazione di tutte le frequenze udibili dall’orecchio umano. Tali frequenze vanno dai 20 ai 20.000 hertz.

Un’ulteriore caratteristica di questo suono è che le sue frequenze (basse, medie e alte) hanno tutte la stessa ampiezza nello stesso momento. Ugualmente accade con la luce bianca. Per questo, al rumore è stato attribuito questo colore.

Anche il rumore della pioggia è bianco

Il rumore bianco e la salute

Esistono diversi studi sugli effetti che questo ha sulla salute. Putroppo, però, servono altre ricerche per determinare con esattezza le conseguenze che ha sul corpo umano.

Si dice che il rumore bianco contribuisca al benessere, poiché favorisce la meditazione e la concentrazione. Allo stesso modo, questa tipologia di suoni aiuta a combattere l’insonnia e a rilassarsi.

Alcuni studi realizzati sugli animali mostrano che quelli esposti a rumori diversi ricordano un numero inferiore di cose rispetto agli animali esposti al rumore bianco.

Le relazioni tra le diverse classi di rumore

Il rumore bianco racchiude in sé tutti gli altri rumori, non li elimina. Il cervello capta le frequenza tutte insieme e non è in grado di fare una distinzione.

Ad esempio, un suo uso corretto può aiutare a nascondere altri rumori provenienti da fuori. Tra questi spiccano il rumore del traffico, dei vicini o dei lavori nei cantieri in strada. Così si può riposare, studiare o lavorare, poiché accresce il livello di concentrazione.

Le persone affette da acufene percepiscono suoni e ronzii che non provengono dall’esterno. Questo disturbo uditivo genera ansia e insonnia in tali soggetti. Tuttavia, con l’aiuto del rumore bianco è possibile ridurne gli effetti anche in maniera significativa.

Effetti sui bambini

Si parla spesso dei benefici che il rumore bianco può apportare ai neonati. Alcuni esperti sostengono che abbia proprietà rilassanti. Integrando o assorbendo qualsiasi rumore che può turbare i piccoli, permette loro di calmarsi in pochi minuti.

Mano a mano che il grado di rilassamento aumenta, il rumore fa anche in modo che i neonati dormano più a lungo. Questi fattori aiutano a ridurre lo stress infantile causato dalla stanchezza prodotta dalle attività giornaliere, dal movimento o da una sovrastimolazione.

Anche il ventilatore produce rumore bianco

Secondo un’altra ipotesi, i benefici del rumore bianco deriverebbero dal fatto che l’ambiente sonoro all’interno dell’utero materno è molto simile. Anche per questa ragione, i neonati si sentono rassicurati, calmi e tranquilli.

Inoltre, il rumore bianco può essere un’ottima soluzione per placare il pianto dei bambini. Così è possibile evitare che restino alterati a lungo.

Tuttavia, gli specialisti sconsigliano di far abituare i piccoli ad addormentarsi con un rumore bianco in sottofondo. L’impiego di questo rimedio deve essere saltuario e non regolare.

Effetti sugli adulti

Negli adulti, il contatto con il rumore bianco durante la fase REM del sonno agisce come stimolante per il cervello. Arrivano a uno stato di rilassamento tale da essere benefico per il sonno.

Al giorno d’oggi si possono trovare parecchie offerte di dispositivi che emettono questa tipologia di rumore. Inoltre, esistono anche numerose applicazioni per gli smartphone che permettono di sceglierne diversi tipi. Per il momento, tutte queste innovazioni cercano di offrire una soluzione che possa conciliare il sonno.

Gli specialisti raccomandano di non utilizzare il rumore bianco per tempi prolungati ad un volume alto. Nel caso dei bambini, le precauzioni devono essere ancora maggiori e non si devono superare i 50 decibel.

  • Maqueda Blasco J., Ordaz Castillo E., Cortés Barragán R.A., Gamo González M.F., Bermejo García E., Silva Mato A., Asunsolo del Barco A. “Efectos extra-auditivos del ruido, salud, calidad de vida y rendimiento en el trabajo; actuación en vigilancia de la salud” Escuela Nacional de Medicina del Trabajo. Instituto de Salud Carlos III. Ministerio de Ciencia e Innovación. Madrid. 2010.
  • Pantley, E. (2016). The no-cry sleep solution for newborns: amazing sleep from day one. McGraw-Hill.
  • Spencer, John & J Moran, D & Lee, A & Talbert, David. (1990). White noise and sleep induction. Archives of disease in childhood. 65. 135-7. 10.1136/adc.65.1.135.