Come far provare nuovi cibi al bambino?

· 25 Aprile 2019
Se volete che, da grande, vostro figlio mangi qualsiasi alimento, eccovi una rapida guida che vi aiuterà a far provare nuovi cibi al bambino senza problemi.

Durante i primi giorni di vita e salvo situazioni straordinarie, i neonati sanno che, quando hanno fame, possono avere a disposizione il latte della propria mamma. Questa sostanza naturale fornisce loro non solo tutte le sostanze nutritive di cui hanno bisogno, ma ha anche un sapore unico e speciale che trovano estremamente piacevole. Ma quando vostro figlio cresce, esistono dei sistemi che vi permettano di far provare nuovi cibi al bambino?

Sin dai primi anni di vita, i piccoli di casa iniziano ad apprendere e rafforzare abitudini che segneranno la loro esistenza, a tutti i livelli. Il tipo di routine alimentare che avranno dentro casa, a livello di sapori e cibi, sarà determinante per stabilire la loro alimentazione futura. Ecco perché, come vedremo in questo articolo. è importante far provare nuovi cibi al bambino.

Che fare se il bambino mangia sempre le stesse cose

Prima o poi arriverà il momento di ampliare il menu di vostro figlio. Sapere come fare per far provare nuovi cibi al bambino vi aiuterà in questa delicata fase. Alcuni bimbi amano scoprire sempre nuovi sapori, mentre altri preferiscono mangiare sempre le stesse cose, dato che alcuni sapori diventano, nel tempo, familiari e danno loro una certa sicurezza. In questi casi, la pazienza è essenziale. Tenete presente che, in media, un neonato accetta un nuovo sapore solo dopo averlo provato per almeno 15 volte.

Inoltre, non solo i neonati e i bambini possono soffrire neofobia alimentare. Si tratta di una situazione che può verificarsi anche in età adulta e che impedisce di uscire da una routine assolutamente monotona. Nei piccoli, questi disturbi tendono a scomparire naturalmente a partire dai 5 anni di età.

Mamma dà la pappa al figlio

Apprendimento per imitazione

I genitori sono un esempio fondamentale per i bambini. Pertanto, le abitudini familiari saranno assolutamente cruciali. Se gli adulti si mostrano favorevolmente disposti a provare cose nuove e a variare la tipologia di dieta, i bambini faranno lo stesso.

Pertanto, il modo migliore far provare nuovi cibi al bambino è mostrargli un approccio positivo a qualsiasi alimento insolito o nuovo. Vedendovi mangiare pietanze diverse, verrà spinto a fare lo stesso, grazie alla fiducia che nutre in voi e la sicurezza che gli trasmetterete. Anche l’esempio di fratelli e sorelle maggiori, sarà cruciale.

Trucchi per far provare nuovi cibi al bambino

Ad ogni modo, il cibo dovrebbe sempre essere visto come un’esperienza positiva e gioiosa, senza alcun tipo di punizione. Sforzatevi di insegnare ai vostri figli che mangiare sano è qualcosa di piacevole e divertente.

Se i bambini vengono obbligati a mangiare determinati cibi per forza, gemerete solo rifiuto e repulsione. Allo stesso tempo, dovrete imparare a riconoscere quei sapori che preferiscono e amano più di altri. Una buona idea è unire assieme, quando possibile, i sapori preferiti con quelli nuovi, introducendo in modo graduale nuove pietanze, evitando di collegare determinati alimenti a un significato negativo.

Variate la presentazione dei piatti

Anche l’occhio vuole la sua parte e i colori sono una delle migliori strategie per far provare nuovi cibi al bambino. Non si può trascurare che ciò che è visivamente piacevole e curioso, sia in grado di attirare l’attenzione del neonato. Se un cibo è presentato male, se è poco attraente ed emana un odore poco simpatico, molto probabilmente sarà considerato come sgradevole. Quindi, il rifiuto di nuovi ingredienti non è sempre legato al gusto. La riluttanza di vostro figlio potrebbe essere la sua reazione a qualcosa che, visivamente, non appare sufficientemente appetibile.

Trucchi per far provare nuovi cibi al bambino

Alcuni tipi di frutta come la banana, è certamente attraente da un punta di visto visivo, sia essa tritata o servita nella sua forma naturale. Ma per un bambino piccolo, che possiede ancora pochi denti, sarà un alimento estremamente difficile da masticare. Se i frutti che provocano rifiuto nei bambini, per la loro consistenza, vengono passati, avranno un’immagine meno ‘appetibile’ ma saranno più facili da mangiare.

Lasciate che il bambino sperimenti

Altre volte, il rifiuto non riguarda esclusivamente frutta o verdura. Anche se può sembrare strano, persino l’uso di determinate posate può intimidire il piccolo. Un buon sistema per far provare nuovi cibi al bambino è permettergli di mangiare usando le manine, ovvero lasciando che porti da solo la pappa alla bocca.

Gli errori da evitare per far provare cibi nuovi al bambino

Spesso purtroppo, con l’obiettivo di far provare nuovi cibi al bambino, alcuni genitori commettono, inconsapevolmente, degli errori anche molto gravi. Il problema è che, a lungo andare, queste situazioni saranno del tutto controproducenti. Vediamo qualche esempio.

Il primo comportamento che bisogna evitare è distrarre il piccolo mentre mangia, facendogli vedere dei cartoni animati o un video su YouTube. Occorre insegnargli che il momento del pranzo o della cena deve essere dedicato solamente a gustarsi le pietanze e a stare in famiglia.

Ad ogni modo, l’errore peggiore è quello di usare la forza come mezzo di pressione. Alcuni genitori arrivano a mettere il cucchiaio in bocca al bambino con violenza, senza nemmeno aspettare che abbia finito di ingoiare. Così facendo, purtroppo, il piccolo inizierà a collegare il cibo a situazioni di ansia e dolore.

Altrettanto inefficace è il sistema che si basa su punizioni e ricompense. Poche persone cono consapevoli del fatto che questo tipo di “ricatto” può favorire traumi che perdureranno anche in età adulta.