Il sonno della madre dopo la nascita del bebè

25 settembre, 2020
Il sonno costituisce una funzione fondamentale ed essenziale per la salute di ogni essere umano. Dopo il parto questo aspetto potrebbe risultare compromesso, ma ci sono alcuni consigli che possiamo seguire per attenuare gli effetti negativi e migliorare il sonno anche dopo la nascita di un bebè.

L’arrivo di un bebè segna un prima e un dopo nella vita di una famiglia. Le routine cambiano drasticamente, così come le priorità. Si presentano nuove necessità da soddisfare e preoccupazioni che in precedenza non avevamo mai provato. A subire alcune tra le conseguenze più importanti, però, è soprattutto il sonno della madre dopo la nascita.

In effetti, l’impossibilità di riuscire a godere di un riposo sufficiente e di qualità rappresenta uno dei problemi principali che le madri dei neonati si trovano a dover affrontare. La mancanza di sonno può generare gravi problemi nella loro salute fisica ed emotiva. Per questa ragione, è molto importante prendersi cura di questa funzione fondamentale, per quanto ci è possibile.

Il sonno dopo la nascita del bebè

Con l’arrivo del bambino, generalmente la madre si trova esausta e sfinita a causa del travaglio del parto. Ciononostante, non può permettersi di riposare, perché ora c’è una personcina che ha bisogno delle sue attenzioni per quasi 24 ore al giorno. A tutto ciò bisogna aggiungere la preoccupazione di non trovarsi all’altezza del proprio compito, alla mancanza di tempo e, naturalmente, alla carenza di sonno.

Con l'arrivo del bebè, trovare il tempo per dormire è sempre più difficile.

Dobbiamo tenere conto del fatto che un neonato dorme, approssimativamente, 18 ore al giorno, ma mai tutte di seguito. Per questa ragione, è inevitabile che gli schemi del sonno della madre ne subiscano le conseguenze. Inoltre, anche gli ormoni sembrano giocare contro di noi, provocandoci una notevole sonnolenza diurna.

Nonostante tutto, il sonno è fondamentale per mantenerci in salute e poter mettere in atto correttamente la nostra maternità. Di conseguenza, è indispensabile seguire alcune regole che siano in grado di garantirci, per quanto possibile, un riposo ristoratore.

Come possiamo migliorare il sonno dopo la nascita del bebè?

Adottate gli stessi orari del bebè

Una delle più importanti misure consiste nell’adattare i propri orari di sonno a quelli del bebè. Il riposo del bambino è frammentato in diversi periodi brevi e, se cercate di dormire solamente durante la notte, vi sarà impossibile mantenere il vostro ritmo. Quindi, ogni volta che il piccolo si addormenta, fatelo anche voi.

Dimenticate le routine e gli orari a cui eravate abituate in precedenza. Dimenticate i lavori che dovete ancora svolgere e non preoccupatevi se la casa è in disordine. Dormite quando dorme anche il vostro bebè: in questo periodo il sonno è una priorità e tutto il resto può aspettare.

Approfittate del periodo di sonno notturno

Il sonno notturno sarà quello di cui sentirete maggiormente la necessità, ma per il bambino rappresenta solamente uno tra i 6 o 7 periodi nei quali è distribuito il suo riposo quotidiano. Quindi, se desiderate prolungare il vostro sonno notturno, dovete aiutarlo a distinguere il giorno dalla notte.

Per riuscirci, durante il giorno mettetelo a dormire in stanze nelle quali entri la luce e da cui possa ascoltare i rumori della vita quotidiana. Durante la notte, invece, fate in modo che la camera da letto si trovi al buio e in silenzio.

D’altra parte, se il vostro bebè viene alimentato con il biberon, non abbiate dubbi e delegate al padre le poppate delle prime ore del mattino. La cure e l’accudimento devono essere condivise: suddividervi i compiti vi consentirà di riposare meglio.

Mamma dorme insieme al bebè.

Se invece avete scelto l’allattamento materno, evitate di guardare l’orologio durante le poppate notturne. Farlo attiverebbe la vostra mente al punto da impedirvi di riprendere facilmente a dormire. Semplicemente, date da mangiare al vostro bebè e continuate a dormire.

Prendetevi cura del vostro sonno dopo la nascita del bebè

Tutti noi sappiamo quali sono le regole da seguire per poter godere di un sonno di qualità. Tuttavia, non sempre siamo costanti nell’osservarle. Ora, però, è giunto il momento di mettere in pratica tutte queste raccomandazioni.

Cercate di andare a dormire sempre sul letto, al buio e in silenzio. Evitate di addormentarvi sul divano o con la televisione accesa, perché in questo modo vi sarà più difficile raggiungere il sonno profondo. Inoltre, è importante che non consumiate cibi e bevande stimolanti e che pratichiate un qualche tipo di esercizio in maniera regolare e moderata.

Delegate e godetevi il momento

Infine, ricordate che non dovete essere una donna 4×4. Non dovete fare tutto da sole. Imparate a delegare e a chiedere aiuto ai vostri cari, quando avete bisogno di un po’ di riposo. farlo vi farà sentire più sane e felici, e vi consentirà di occuparvi meglio del vostro bebè.

E, soprattutto, godetevi il momento che state vivendo. Ricordate che, entro pochi mesi, le ore di sonno notturno del bambino aumenteranno e le cose inizieranno a migliorare. Prendete le cose con calma, pazienza e ottimismo, e assaporate questi primi mesi della sua vita.