Cosa fare se un bambino vomita dalla bocca e dal naso?

Il mio bambino vomita attraverso la bocca e il naso, devo preoccuparmi? Questa condizione è comune nei primi mesi di vita. Ti diciamo quali sono le sue cause e cosa fare se succede.
Cosa fare se un bambino vomita dalla bocca e dal naso?

Ultimo aggiornamento: 21 luglio, 2022

Durante il primo anno di vita, i bambini spesso rigurgitano e vomitano attraverso la bocca e il naso. Ciò succede perché il loro sistema gastrointestinale è ancora immaturo e questo provoca preoccupazione nei genitori, soprattutto quando il contenuto esce dal naso. Ma cosa fare se un bambino vomita?

Il vomito nei bambini di età inferiore a un anno generalmente risponde a cause funzionali benigne e non a malattie o problemi di salute futuri. In effetti, lo stomaco del neonato è molto piccolo e fino a 4 mesi non riesce a trattenere molto latte al suo interno, quindi il contenuto viene restituito se la capacità viene superata.

Con il passare dei mesi, questa condizione diventa meno frequente e, in caso contrario, la valutazione dello specialista diventa fondamentale.

Continuate a leggere e scoprite cosa fare se un bambino vomita in questo modo.

È normale che un bambino abbia rigurgiti dal naso?

Il rigurgito infantile si verifica quando il latte o il cibo tornano dallo stomaco alla bocca ed escono attraverso la bocca o il naso, senza sforzo da parte del bambino.

L’Associazioni di Pediatria calcolano che il 75% dei bambini sotto i 4 mesi di età presenti rigurgito. Questi sono solitamente spontanei, a volte si manifestano come un rutto, e non causano disagio al bambino. Di solito compaiono entro la prima ora dall’assunzione di latte.

Ora, il rigurgito può essere causato dal reflusso gastroesofageo, che è il risultato di uno sfintere esofageo inferiore incontinente. Questa porta separa lo stomaco dall’esofago e, poiché non è sufficientemente sviluppato, consente di restituire il cibo con minimi cambiamenti di posizione. Ad esempio, quando si mette il bambino in posizione supina dopo aver mangiato.

Questa condizione è inizialmente fisiologica e di solito scompare da sola tra 7 e 12 mesi.

Poiché la bocca e il naso sono collegati dalla faringe, è possibile che il vomito venga espulso attraverso uno dei due orifizi. Una delle cause più comuni è la sovralimentazione del bambino.

Perché i bambini vomitano attraverso la bocca e il naso?

Il vomito provoca disagio nel bambino, poiché i muscoli addominali e il diaframma si contraggono fortemente e rendono forte e sgradevole l’uscita del contenuto gastrico.

Ma perché il contenuto esce dal naso quando si vomita? Il naso e la bocca sono collegati internamente dalla faringe, e questa, a sua volta, con l’esofago. Pertanto, se c’è una regressione del contenuto dello stomaco attraverso l’esofago, possono essere espulsi attraverso le due aperture.

Tra le cause del vomito nei bambini ci sono le seguenti:

  • Quantità di cibo in eccesso: se al bambino viene dato più cibo di quello che entra nel suo stomaco, lo restituirà.
  • Allergie: fin dai primi mesi di vita il bambino può presentare sintomi di allergie alimentari. Ciò provoca disagio come vomito, diarrea o gonfiore.
  • Infezioni intestinali: la gastroenterite nei bambini può causare diarrea e vomito.
  • Alterazioni anatomiche del tratto digerente del bambino, come la stenosi ipertrofica del piloro.

Cosa fare se un bambino vomita e come evitarlo?

La cosa principale è valutare la causa abituale di questa condizione. Per fare ciò, è necessario valutare la quantità di cibo offerto, se questa reazione si verifica quando la madre mangia un alimento specifico e poi allatta al seno o se compare solo con latte artificiale.

Per prevenire rigurgito e vomito nel bambino, tenete a mente questi suggerimenti:

  • Diminuite la quantità di cibo che offrite ad ogni poppata.
  • Aumentate la frequenza delle poppate.
  • Non lasciate che il bambino resti affamato, perché questo lo porta a nutrirsi velocemente e questo può favorire rigurgiti e vomito.
  • Tenete il bambino in posizione verticale sulla vostra spalla dopo averlo allattato; in questo modo favorirete il ruttino.
  • Attenzione alle pietanze che offrite al piccolo e ai metodi di cottura che utilizzate.
È importante andare dal pediatra per determinare le cause del vomito. Principalmente se c’è la presenza di sangue o se ha qualche caratteristica che attiri la nostra attenzione.

Cosa fare se un bambino vomita dalla bocca e dal naso?

Il vomito che si verifica dopo che il piccolo ha mangiato di solito non è abbondante o persistente. Tuttavia, nel caso si verifichi, mantenete la calma, evitate di muovere il bambino e tenetelo in posizione eretta per qualche minuto.

Se gli episodi di vomito sono frequenti e anche abbondanti, dovreste offrire piccole e frequenti poppate per mantenerlo idratato e portare il bambino dal pediatra.

Inoltre, si consiglia di misurare la temperatura corporea del bambino e valutare i sintomi che accompagnano il vomito. Inoltre, è consigliabile far sdraiare il bambino sulla schiena quando è il momento di dormire e girare leggermente la testa da un lato.

È molto importante andare dal pediatra per valutare la causa del vomito nel bambino, soprattutto se ha caratteristiche specifiche come il sangue, se diventa verde o se il bambino ha segni di disidratazione.

Potrebbe interessarti ...
Che cosa fare se il bebè vomita
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Che cosa fare se il bebè vomita

Che cosa fare se il vostro bebè vomita? Leggete questo articolo per conoscere le possibili cause e i rimedi corrispondenti.



  • Díaz, J. (2017). Manejo del niño vomitador. Protocolos diagnóstico-terapéuticos de Gastroenterología, Hepatología y Nutrición Pediátrica SEGHNP-AEP.
  • Gómez, F. (2007). Vómitos en el lactante. Revista Mexicana de pediatría. Vol. 74, Núm. 3, páginas 126-131. (May.-Jun. 2007)
  • Pellincer, A. (2019). Vómitos en el neonato y lactante. Pediatría Integral 2019; XXIII (3): 138–146
  • Peñalba, A. (2009). Vómitos. Anales de pediatría continuada. Vol. 7. Núm. 6. páginas 317-325 (Noviembre – Diciembre 2009).