Equilibrare il peso del bebè: 6 raccomandazioni

· 28 Febbraio 2018

Il peso del bebè è un fattore essenziale della sua crescita. Durante i primi mesi è bene prendere determinati accorgimenti per fare in modo che non perda peso, o al contrario che non ne prenda troppo. Oggi, vi spieghiamo come equilibrare il peso del bebè.

Anche se vedere che il piccolo entra in una mano è adorabile, è fondamentale tenere sotto controllo il suo peso durante questa fase della sua vita. Che il peso cresca in proporzione alla crescita naturalmente è normale, ma se invece il suo aumento è sproporzionato, bisogna fare attenzione.

Di seguito vi offriamo alcune raccomandazione per equilibrare il peso del bebè.

D’altro canto, anche un bebè sottopeso non si trova in una condizione fisicamente sana. Come mantenere il bebè in un range di peso sano? Prendete nota dei nostri prossimi consigli.

Raccomandazioni per equilibrare il peso del bebè

1. Allattamento materno

Alcune madri non hanno la possibilità di portare a termine questo processo o lo mantengono per poco tempo. Per quanto possibile, l’allattamento è la forma migliore per alimentare un bebè.

Il latte materno è l’unico alimento che soddisfa tutti i requisiti nutrizionali di cui il piccolo ha bisogno. Inoltre, durante l’allattamento è quasi impossibile eccedere nel nutrimento del bebè.

Anche se starà attaccato al petto per molto tempo, il piccolo mangerà effettivamente solo per 10 o 15 minuti.

“L’introduzione di alimenti solidi nella dieta del bebè, parte dai 6 mesi di età. Durante questo periodo bisogna offrire al piccolo alimenti salutari, gustosi e colorati.”

-Accademia Americana di Pediatria (AAP)-

2. Il pianto non equivale a fame

I bebè piangono per diverse ragioni. Per fame, stanchezza, noia, per essere cambiati o per essere spostati, alzati, etc.

Se è passato poco tempo dall’ultima poppata, cercate altre soluzioni prima di offrirgli nuovamente il seno.

Se ogni volta che il bebè piange finirete con il farlo mangiare, capirà che il latte soddisfa ogni sua necessità. Così creerà associazioni emotive con il cibo che sono malsane e difficili da perdere nel tempo.

equilibrare il peso del bebè

3. L’eccesso di alimentazione non è positivo

Naturalmente vorrete che il bebè finisca ogni volta il piatto o il biberon che gli avete preparato, ma se il piccolo si rifiuta dovete rispettare i suoi segnali. Smettere di nutrirlo quando si sente sazio equivale ad insegnargli a rispettare il ritmo naturale del suo organismo.

Se il piccolo ancora non parla dovrete imparare a leggere i suoi silenziosi indizi. Un gesto, un movimento, un suono che vi faranno capire che è sazio.

La stessa cosa vale per il caso contrario, in cui il bebè sottopeso deve incrementare i suoi pasti. In questo caso ci vorrà l’assistenza specializzata che possa aiutarvi ad applicare tecniche e strategie appropriate.

“Un gesto, un movimento, un suono vi faranno capire che il bebè è sazio.”

4. Alimenti solidi salutari

Una volta finito questo processo e passati i primi 6 mesi di vita, dovrete cominciare ad inserire degli alimenti solidi salutari nella dieta del bebè.

Gli alimenti consigliati per equilibrare il peso del bebè sono: frutta, verdura, pesce e carne magra.

Il bebè non avrà mai paura di assaggiare nuovi sapori perciò dovete approfittarne adesso prima che diventi selettivo.

Offritegli la possibilità di assaggiare diversi alimenti. Una dieta ricca e diversificata garantirà un buon sviluppo fisico e cognitivo; e anche il punto di partenza per creare delle corrette abitudini alimentari.

5. Mangiare in famiglia sin dall’infanzia

Dal momento che il bebè riesce a sedersi è il momento di portarlo a tavola con il resto della famiglia. I piccoli che mangiano al tavolo con i genitori e i fratelli hanno meno possibilità di essere in sovrappeso in futuro.

Inoltre le cene in famiglia aiutano a rafforzare il legame affettivo.

equilibrare il peso del bebè

6. Attività fisica frequente

Una delle migliori raccomandazioni per equilibrare il peso del bebè è sottoporlo ad attività fisica sin da piccolo.

Ci sono esercizi che si possono svolgere con il bebè per rinforzare i suoi muscoli. Molto importante è che l’alimentazione si combini con un’attività fisica frequente ed adeguata.

Da adulti poi metteranno in pratica gli insegnamenti imparati da bambini. Come volete che sia l’alimentazione di vostro figlio in futuro?