5 esercizi di stimolazione in acqua per bambini

Se volete implementare il nuoto con il vostro bambino, vi consigliamo di mettere in pratica alcuni degli esercizi che vi mostriamo di seguito.
5 esercizi di stimolazione in acqua per bambini

Ultimo aggiornamento: 27 luglio, 2022

Gli esercizi di stimolazione in acqua sono fondamentali per le persone di qualsiasi età. Per quanto riguarda i bambini, va chiarito che il nuoto è una delle attività più consigliate, per tutti i benefici che porta loro.

Tale è l’importanza del lavoro acquatico nelle donne incinte e nei bambini, che esiste un tipo di nuoto chiamato ostetricia. Si concentra completamente su questi gruppi ed è caratterizzato dai suoi movimenti o esercizi di stimolazione in acqua. Oggi vi diremo in cosa consistono, come dovrebbero essere eseguiti e come potrebbero favorire il vostro piccolo. Cominciamo!

Alcuni esercizi di stimolazione in acqua ideali per i bambini

Gli esercizi di stimolazione in acqua offrono una serie di benefici per i bambini. Come indica il nome, promuovono varie capacità fisiche e psicologiche nell’ambiente acquatico.

Oltre a quanto sopra, i bambini stimolano le aree cerebrali legate alla cognizione, alla percezione e alle capacità motorie. Pertanto, questo tipo di attività deve essere svolta per tutta la vita, soprattutto fin dalla tenera età. In quest’ordine, vi mostreremo alcune alternative specifiche per i più piccoli.

1. Familiarizzazione con l’acqua

Esistono diversi modi per far familiarizzare il bambino con l’acqua, e uno di questi è quello di contenere il bambino all’interno della piscina e dargli sicurezza. Ad esempio, accarezzatelo, muovetelo delicatamente e rispondete alle sue richieste in ogni momento.

L’ideale è portare il bambino con una delle braccia, mentre viene introdotto in acqua. Con il braccio libero, potete muovere e accarezzare le estremità del piccolo per ridurre la tensione dei suoi muscoli. Quindi, sarà necessario bagnare a poco a poco la testa e le altre parti del corpo fuori dall’acqua.

padre cammina con il bambino in piscina
Passare attraverso la piscina con il vostro bambino è la chiave per familiarizzare con l’acqua e aiutarlo a perdere la paura.

2. Passeggiata in piscina

Un altro degli esercizi di stimolazione è la passeggiata in piscina. In questo modo, sia il bambino che il suo tutore iniziano un processo di riconoscimento dell’ambiente.

Attraverso questo giro, i bambini saranno in grado di percepire l’acqua e quanto è grande la piscina in cui si trovano. Per realizzarlo, il genitore deve portare in braccio il bambino mentre entrambi si muovono sulla superficie dell’acqua.

3. Lo splash in piscina tra gli esercizi di stimolazione in acqua

Lo splash è uno degli esercizi di stimolazione più conosciuti e praticato da bambini di tutte le età. Normalmente, viene implementato per stimolare le capacità motorie degli arti inferiori e della zona mediana del corpo dei bambini.

Tuttavia è possibile lavorare sullo splash anche con le braccia e le mani, tutto dipende dal tipo di esercizio che si vuole svolgere.

Questa attività può essere svolta con i bambini seduti sul bordo della piscina. Inoltre, è possibile realizzarlo con l’aiuto dei genitori o con un elemento didattico, come un verme galleggiante.

4. Immersioni

I tuffi si distinguono come uno degli esercizi di stimolazione in acqua più sorprendenti per i bambini. Durante la loro realizzazione, la percezione cambia drasticamente. Inoltre, c’è un contrasto tra un ambiente secco e un ambiente pieno d’acqua.

Per realizzarli è consigliabile prendere il bambino appena sotto le ascelle, immergerlo e rimuoverlo rapidamente dall’acqua. Cercate di non spaventarlo e fate le ripetizioni con delicatezza.

Vi consigliamo di fare questo esercizio sotto la supervisione di un istruttore professionista nell’area nuoto.

esercizi di stimolazione in acqua
È importante che i bambini perdano la paura di essere sott’acqua fin dalla tenera età.

5. Spostare gli oggetti nell’acqua

I bambini sono spesso affascinati da forme e colori sorprendenti, che possono essere utilizzati all’interno di qualsiasi superficie acquatica controllata.

Con questo tipo di elementi e giocattoli potete realizzare esercizi di stimolazione in acqua. Uno di questi si basa sullo spostamento da un luogo all’altro. Vi consigliamo di posizionare un cerchio o un galleggiante come obiettivo. I bambini dovranno trasportare oggetti da un punto lontano a quel punto. Cercate di farlo fare solo con l’appoggio di un galleggiante, ma non allontanatevi da esso.

Gli esercizi di stimolazione in acqua permettono la libertà

Le persone, in generale, si annoiano o hanno difficoltà a concentrarsi su qualsiasi tipo di esercizio. Allo stesso modo succede con i bambini. Idealmente, i bambini dovrebbero avere una supervisione costante da parte del professionista e di uno dei loro genitori. Non lasciate mai un piccolo alla loro mercé in piscina.

Potrebbe interessarti ...
Come prevenire gli incidenti dei bambini in acqua
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Come prevenire gli incidenti dei bambini in acqua

Adottate misure preventive quando fate una passeggiata con i bambini in spiagge e piscine. Ecco come evitare incidenti dei bambini in acqua.