Non c’è innamoramento più grande del vedere il viso del bebè alla nascita

· 19 Settembre 2018
Esiste un innamoramento a prima vista, fulminante e meraviglioso, del quale non vi libererete mai. È quello per il viso del vostro bebè.

Esiste un innamoramento che non ha data di scadenza. È un amore a prima vista, istantaneo, fulminante e allo stesso tempo meraviglioso, del quale non vi libererete mai. È quello per il viso di vostro figlio, nel momento in cui lo vedete per la prima volta. Questa storia, la vostra e del vostro bebè, viene impressa con un inchiostro invisibile e permanente, incisa con amore proprio lì, nel profondo, nei più intimi recessi del vostro cuore.

In realtà, non ha importanza che quel piccolo lo abbiate portato per nove mesi dentro di voi o che venga dal ventre di un’altra donna. Oppure da un altro paese o un altro continente, dove il vostro bambino aspettava una nuova famiglia. I figli si amano, che abbiano o meno il nostro codice genetico, perché sono creature desiderate. E perché il loro viso, comunque sia, ci appare come la cosa più bella, perfetta e, allo stesso tempo, magica.

Un bebè è qualcosa che porti dentro di te per nove mesi, tra le tue braccia per tre anni e nel tuo cuore fino alla tua morte.

Mary Mason

Siamo certi che nel corso della vostra vita vi siate innamorate due, tre, dieci o venti volte. È anche possibile che adesso accanto a voi ci sia la persona perfetta, quella con la quale costruire una vita e un progetto. Tuttavia, l’amore per un figlio è qualcosa di diverso e incomparabile. Sia la mamma che il papà lo vivono con grande intensità, a volte domandandosi: “come fa un essere così piccolo a farmi sentire qualcosa di così grande?”.

Il mio bebè è il mio mondo

Il mio bebè è il mio mondo, la creatura più perfetta, che amavo ancora prima che nascesse

Prima che il vostro bebè fosse tra le vostre braccia, gli volevate già bene e lo sognavate. Nella vostra mente, immaginavate già come sarebbero stati il suo viso, la forma del suo naso, il colore dei suoi capelli, la forma del suo mento o il suono della sua voce. Vi siete fatti un’immagine di lui o di lei. Ma è stato alla sua nascita, quando ve l’hanno messo in braccio per la prima volta, che avete sentito qualcosa di molto più profondo e inebriante. Gli volevate bene anche prima, ma in quel momento avete adorato il vostro bambino e ve ne siete innamorate perdutamente.

Vostro figlio è perfetto e lo sarà sempre

Un bambino è già perfetto in se stesso, per il solo fatto di nascere ed entrare a fare parte di questo mondo. Non avrà mai alcuna importanza il colore della sua pelle, la sua origine, o il fatto che abbia qualche difetto o un problema di sviluppo. Questa creatura è perfetta perché è amata. Perché l’affetto di un padre o una madre non vede mai difetti in ciò che è suo, in ciò che è patrimonio del cuore.

I gioielli più preziosi che indosserai mai intorno al collo sono le braccia del tuo bebè.

Tutti noi dovremmo vedere le cose in questo modo. Dovremmo vedere l’infanzia e tutti i bambini come creature perfette che, a loro volta, meritano una vita perfetta, in cui non manchino la protezione, l’affetto, il sostentamento, il senso di protezione, di valorizzazione e di un’educazione fondata sull’amore.

L'amore per il proprio figlio fin dalla nascita

Il tuo bellissimo viso quando sei arrivato al mondo…

Ci sono bambini che nascono tranquilli. Altri che vengono al mondo spaventati e tra le lacrime, magari protestando per essere stati allontanati da quell’ambiente caldo e perfetto che è l’utero materno. Comunque sia, se c’è qualcosa che ogni mamma e ogni papà ricordano è quel momento in cui hanno finalmente potuto vedere il viso del loro bebè, proprio lì, ancora coperto di sangue, avvolto da quel velo biancastro che è la vernice caseosa, e con il cordone ombelicale che ancora gli pendeva dall’addome.

Pochi istanti sono così meravigliosi. Il dolore del parto, lo sfinimento, la paura e le lacrime si alleggeriscono per un momento, per lasciare che quel corpicino spaventato, che da quello stesso secondo ha così bisogno dei suoi genitori, diventi nostro.

La nostra è una storia d’amore senza fine

l'amore per il proprio figlio

Ci saranno momenti difficili, lo sapete. Ci saranno giorni nei quali vi arrabbierete con lui o con lei, nei quali vi deluderà o vi sfinirà, oppure vi esaspererà… Tuttavia, non ci sarà un momento in cui quell’amore per vostro figlio si indebolisca. E, anche nei momenti più difficili, quando farà emergere il vostro umore peggiore, continuerete a volergli bene, perché è questo che significa essere padre o madre: offrirgli un amore incondizionato che possa guidarlo per essere migliore ogni giorno, perché sappia dove sarà sempre la sua casa.

Un bebè viene al mondo senza bagagli, ma ciò che racchiude ogni particella del suo essere è qualcosa che lo terrà sempre legato a voi. È una storia d’amore che non ha fine. È un libro fatto di infiniti capitoli, da ognuno dei quali c’è da imparare. Ma il suo filo conduttore sarà sempre lo stesso: il vostro desiderio di renderlo felice, di proteggerlo e volere sempre il suo bene.