Macchie rosse negli occhi dei neonati: cosa sono?

È normale che i bambini presentino macchie rosse negli occhi nei primi giorni dopo il parto, non c'è niente di cui allarmarsi. Quando il bambino esce attraverso il canale del parto, soffre di piccole emorragie che scompaiono poche settimane dopo.
Macchie rosse negli occhi dei neonati: cosa sono?

Ultimo aggiornamento: 18 aprile, 2022

I vostri neonati hanno delle macchie rosse negli occhi? Nei primi giorni dopo il parto, il bambino può manifestare cambiamenti in alcune parti del viso o della pelle. Pertanto, niente panico, soprattutto se siete neomamme.

Durante i primi giorni dopo la nascita, è del tutto normale notare piccole macchie rosse sul bianco dell’occhio del bambino. Questo è prodotto dalla compressione che subisce il bambino quando esce attraverso il canale del parto.

Sebbene il vostro corpo si adatti e crei più spazio per far uscire il bambino, questo canale è molto stretto. Per questo motivo compaiono piccole emorragie.

Tuttavia, dovreste mantenere la calma, poiché queste scompariranno tra la prima e la seconda settimana di vita. Nel caso in cui le macchie dovessero peggiorare, si consiglia di andare dal pediatra.

Perché i neonati presentano macchie rosse negli occhi?

È comune che compaiano piccole macchie rosse negli occhi del bambino dopo il parto. Nella congiuntiva, la mucosa che ricopre la parte posteriore delle palpebre e la parte anteriore del bulbo oculare, sono presenti un gran numero di piccoli vasi sanguigni che possono rompersi. Questa è la causa principale di queste macchie nell’occhio dei neonati.

Queste macchie rosse sono chiamate emorragia subcongiuntivale. Fortunatamente si tratta di una lesione benigna, simile a un livido sulla pelle, che scompare da sola dopo pochi giorni. È una condizione relativamente comune che può colpire tra l’1 e il 2% dei neonati secondo gli studi.

Tuttavia, è importante sapere come differenziare queste piccole emorragie dagli angiomi. L’angioma o emangioma è una lesione rossastra costituita da piccoli vasi sanguigni raggruppati.

Si riscontrano nell’8% dei bambini durante il primo anno di vita; successivamente, tale percentuale si riduce all’1% quando i bambini compiono i due anni. Le lesioni vascolari sono più frequenti in età pediatrica.

Le macchie rosse negli occhi di un bambino di solito non causano disagio.

Come e dove si trovano gli angiomi?

Gli emangiomi sono tumori benigni che si verificano frequentemente durante l’infanzia, che possono essere localizzati in qualsiasi parte del corpo. Tuttavia, le aree più comuni in cui si sviluppano sono gli occhi, il naso, la bocca, i genitali e l’ano.

Per quanto riguarda il momento della comparsa, può avvenire dal momento della nascita o apparire nelle prime settimane di vita come angiomi cavernosi, la sua forma più comune.

Questo tipo di angioma è un gruppo di vasi sanguigni anormali che possono essere trovati in qualsiasi area del corpo. L’angioma cavernoso è profondo e provoca aumenti della pelle. Inoltre, può essere di due tipi: congenito ed evolutivo dall’infanzia.

Gli angiomi congeniti sono presentati da alcuni bambini alla nascita e hanno una grande varietà di dimensioni, posizione e decorso. Per quanto riguarda gli angiomi evolutivi dell’infanzia, hanno sollievo, poiché di solito appaiono come un nodulo sulla pelle.

All’inizio sono così piccoli e difficile da vedere, ma con il passare dei mesi crescono e diventano sempre più grandi.

Il canale del parto è molto stretto. Per questo motivo possono comparire piccole emorragie negli occhi del neonato.

L’igiene e la cura di cui hanno bisogno gli occhi del neonato

A parte piccole emorragie e angiomi, bisogna stare molto attenti all’ostruzione del dotto lacrimale del bambino. Tenete presente che gli occhi dovrebbero essere una parte molto importante della cura quotidiana di vostro figlio.

Gli occhi del neonato richiedono una pulizia regolare, poiché, a causa del fastidio, di solito si svegliano con gli occhi incollati. Ciò non comporta alcuna complicazione, ma è necessario prestare molta attenzione durante la rimozione.

Per rimuovere la mucosa, è necessario utilizzare soluzione fisiologica. La cosa migliore in questi casi è usare le fiale monodose, così da stare sicuri che siano sempre sterilizzate. Non è consigliabile utilizzare unguenti o qualsiasi altro tipo di prodotto simile, a meno che non sia stato prescritto dal medico.

I genitori devono sapere come sbarazzarsi delle gengive dal bambino.

Avrete anche bisogno di garze sterili, una per ogni occhio. In questo modo, eviterete di infettare l’altro se c’è una piccola infezione in un occhio. Vi consigliamo di non utilizzare cotone, poiché lo spargimento di fibre può causare irritazioni.

Non è necessario andare dal medico perché il bambino ha molte macchie, tranne nel caso in cui la loro produzione aumenti molto o che queste cambino colore. Si consiglia una consulenza anche se l’occhio è molto arrossato.

Per quanto riguarda l’ostruzione lacrimale, alcuni bambini nascono con essa. È un problema di maturazione chiamato stenosi del dotto lacrimale. Affinché il condotto lacrimale possa drenare, è conveniente massaggiare l’area, a condizione che il medico abbia suggerito questa alternativa e non un altro trattamento.

Il blocco dovrebbe risolversi nel tempo. Nel caso non si risolva con questa tecnica, è necessario aprire il condotto lacrimale con una cannula, aiutata da soluzione salina.

This might interest you...
Come capire se il neonato vede bene?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Come capire se il neonato vede bene?

La vista del neonato si sviluppa gradualmente.. Man mano che cresce, potete applicare alcuni semplici test per capire se il neonato vede bene.