Mio figlio ha ingoiato una moneta, cosa devo fare?

"Mio figlio ha ingoiato una moneta!" Niente panico, ecco alcuni suggerimenti su come agire e su come prevenire queste paure.
Mio figlio ha ingoiato una moneta, cosa devo fare?

Ultimo aggiornamento: 09 gennaio, 2022

Gli studi medici di solito sono pieni di genitori che ripetono spaventati “mio figlio ha ingoiato una moneta”. Questo tipo di incidente è più frequente di quanto si immagini, poiché fino ai 5 anni i più piccoli si mettono tutto in bocca, indipendentemente dal fatto che si tratti di cibo o meno. In molte occasioni, finiscono per ingoiarlo, accidentalmente o volontariamente.

La prima cosa da fare è stare calmi. Se lo sgridate e vi lasciate prendere dal panico, oltre a spaventarlo, il bambino potrebbe soffocare e le cose potrebbero complicarsi.

Mio figlio ha ingoiato una moneta: niente panico

Se vedete che il bambino sta giocando con le monete e che le mette istintivamente in bocca, non urlategli contro. Chiedetegli gentilmente di consegnarvi la moneta, per poi far scomparire tutte quelle che ha a portata di mano.

Se notate che il piccolo ha una moneta in bocca ancora visibile, con il dito a uncino provate ad estrarla.

A volte capita di pensare che abbia ingoiato qualcosa ma che chiedendo al bambino se è così, vi dia risposte ambigue perché è ancora troppo piccolo per rispondere. Ecco allora che scatta la preoccupazione e l’angoscia diventa solo più silenzio e stranezza nel piccolo.

In questa situazione, cercate di non perdere la calma e iniziate a cercare segni di manipolazione o a giocare con monete o piccoli oggetti. Assicuratevi che l’area sia pulita e tenete d’occhio il piccolo esploratore e fate attenzione che non abbia tosse o respiro affannato.

Vi siete calmati? Allora molto probabilmente non c’è da preoccuparsi. Nella maggior parte dei casi di bambini che hanno ingerito un oggetto, questo corpo estraneo finisce per passare nell’intestino e viene eliminato attraverso le feci dopo 5 o 7 giorni.

Individuare il punto in cui si trova

È molto importante determinare dove è alloggiata la moneta sul corpo. Una possibile complicazione dipenderà da questo o dal fatto che tutto resti un’esperienza più che narrare. A casa controlleremo come respiri o se hai difficoltà a deglutire. Il rischio maggiore è se il corpo estraneo attraversa le vie aeree. Se così fosse, meriterebbe qualche manovra di disostruzione.

Se, invece, percorre il tubo digerente, i rischi si riducono, soprattutto se riesce a passare attraverso l’esofago, che è la sezione più stretta. Ma se rimani bloccato, devi andare in un centro medico in meno di 24 ore.

Un’altra possibilità è che non indichi disagio di alcun tipo vicino all’incidente ma dopo alcune ore. Tosse, produzione di bava, difficoltà a deglutire, indicano che la moneta è alloggiata in una punta dell’esofago. Altri disagi che accompagnerebbero l’evento come febbre, mal di stomaco o vomito, si verificano se la moneta ostruisce qualsiasi sezione dell’intestino.

Considerando che la monetina è stata inghiottita, ma con il passare dei giorni non è capitato che la espellesse nelle feci, non rimandare di andare dal medico. In uno di questi casi, sarà necessario recarsi al pronto soccorso per eseguire una radiografia sull’infortunato.

Se è nell’esofago, che si verifica nel 20% dei casi, sarà necessario rimuoverlo entro un periodo massimo di 24 ore; In queste circostanze esiste il rischio di perforazione o aspirazione e soffocamento. La procedura attraverso la quale viene eseguita questa estrazione è un’endoscopia.

Se la moneta è passata nello stomaco, fatto che si verifica il 60% delle volte, intervengono fattori come la dimensione della moneta e l’età del bambino. Per i bambini piccoli (meno di 2 anni), qualsiasi oggetto più grande di 3 centimetri deve essere rimosso.

Se mio figlio ingerisce un oggetto, l'importante è rimanere calmo.

Se invece sono più grandi, la dimensione limite aumenta a 5 centimetri. Se la moneta è più grande, non potrà passare attraverso il piloro e questo avrebbe gravi conseguenze.

Nel resto dei casi, la moneta raggiunge l’intestino. Una volta raggiunto questo punto, c’è un rischio molto basso che le cose possano complicarsi.

Mio figlio ha ingoiato una moneta e non so se preoccuparmi

Come accennato in precedenza, è meglio che tu vada al servizio di emergenza in modo che possano valutare la gravità della questione. Se il bambino ha difficoltà a parlare, respirare o anche in caso di perdita di conoscenza, chiamare immediatamente il pronto soccorso per istruzioni su come agire.

Una volta sorvegliati e se non è stata richiesta alcuna procedura per la sua estrazione, è bene fornire al bambino molta acqua e una dieta ricca di fibre (frutta, verdura, prugne, ecc.) per facilitarne l’espulsione attraverso le feci.

“Se la moneta è nell’esofago, cosa che si verifica nel 20% dei casi, sarà necessario che venga estratta entro un periodo massimo di 24 ore”

Sì, dovrai stare molto attento ogni volta che tuo figlio va in bagno, in modo che tu possa assicurarti che la moneta abbia lasciato il suo corpo. Se questo è il caso, non richiederà il ricovero in ospedale e dovrai solo osservarlo.

Se si verificano cambiamenti nel comportamento o sintomi come vomito, dolore addominale o sangue nelle feci, è necessario tornare immediatamente al pronto soccorso.

Altri oggetti che possono essere ingeriti

Ci sono altri tipi di oggetti che vale la pena menzionare, poiché la loro ingestione potrebbe portare a gravi complicazioni:

  • Oggetti appuntiti: devi prestare loro particolare attenzione, poiché potrebbero danneggiare un organo sul loro cammino. Un caso del genere richiede molta osservazione; I raggi X vengono solitamente eseguiti ogni giorno fino a quando non viene espulso.
  • Batterie: Qui il problema è dato dalla loro elevata tossicità: contengono mercurio, zinco, ossido d’argento, litio. Inoltre, sono corrosivi e pericolosi. La Società Spagnola di Pediatria consiglia sempre la sua estrazione.
  • Magneti: non c’è problema se è arrotondato ed è uno solo. Ora, se ce ne fossero diversi incollati e un po’ di metallo, la situazione cambia, visto che potrebbero perforare l’intestino.
Mio figlio ha ingoiato una moneta.

Mio figlio ha ingoiato una moneta: è meglio prevenire..

Ora che conosci l’amore dei più piccoli per mettere tutto in bocca, è necessario che tu prenda misure di sicurezza per evitare possibili incidenti. Ad esempio, non lasciare mai piccoli oggetti o medicinali a portata di mano.

Allo stesso tempo, spiega che tipo di oggetti dovrebbero evitare di mettere in bocca e fagli capire che potrebbero ingoiarli e ferirsi. Questi consigli dovrebbero essere sempre adeguati al loro livello di maturazione e dovrebbero essere espressi in modo chiaro e senza spaventarli. Infine, scegli sempre giocattoli adatti all’età.

This might interest you...
Soffocamento: come agire per aiutare il vostro bimbo?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Soffocamento: come agire per aiutare il vostro bimbo?

Sono due i punti chiave che possono aiutarvi a gestire un caso di soffocamento: mantenere la calma e agire velocemente. Fate un corso di primo socc...