Secondo mese di vita del bebè: conosciamo il suo corpo

· 19 Marzo 2018

Il secondo mese di vita del bebè presenterà molti cambiamenti rispetto al primo. Vedrete come vostro figlio sarà più attivo e socievole.

Nel corso del secondo mese di vita del bebè, vi renderete conto che i suoi sensi inizieranno a coordinarsi e che lui sarà molto più attivo di prima, quando trascorreva le giornate dormendo praticamente sempre. Si tratta di una tappa ideale per iniziare a interagire e fornirgli degli stimoli.

Questo periodo suscita un notevole entusiasmo nei genitori, perché vedono un progresso evidente nello sviluppo del bebè. Emetterà i suoi primi suoni, ascolterà voci e rumori e sarà molto più attento a ciò che accade intorno a lui. Ciononostante, non sarà in grado di identificare le fonti dei suoni e delle luci.

Caratteristiche di un bebè di due mesi

In questa fase della vita, vostro figlio presenterà le seguenti caratteristiche:

  • Manterrà il collo eretto per un certo tempo.
  • Muoverà gli occhi e la testa per accompagnare il movimento di qualcosa o qualcuno.
  • Mostrerà il suo primo sorriso. E molti altri seguiranno… Non dimenticate di immortalarli!
  • Anche se sarà in grado di muovere le estremità, non avrà la coordinazione sufficiente per afferrare oggetti.
  • Per quanto possibile, il latte materno dovrebbe essere la sua unica fonte di alimentazione, a meno che particolari circostanze impongano di integrarlo con latte artificiale.
  • Il ritmo del suo movimento intestinale si modificherà un po’. Può evitare di defecare anche per cinque giorni, senza che ciò rappresenti un problema. Il fatto è che il latte materno produce a malapena rifiuti da eliminare. Se invece assume latte artificiale, è probabile che defechi con frequenza maggiore.
Nel secondo mese di vita, il bebè inizia a sorridere

Cambiamenti nell’organismo durante il secondo mese di vita del bebè

Per quanto riguarda l’alimentazione, la media per i bebè di due mesi di vita corrisponde a circa 5-6 pasti al giorno, approssimativamente di 150-180 millilitri ognuno.

Anche se il suo peso dipende da altri fattori, come la settimana di gravidanza nella quale è nato, il suo peso e dimensioni alla nascita, oppure il sesso, un bebè di due mesi può pesare tra i 4 e 6,5 chilogrammi. Inoltre, la sua altezza media varia approssimativamente tra i 53 e i 60 centimetri.

In quanto alla sua motricità, sarà in grado di integrare nuovi movimenti a mano a mano che acquisirà coordinazione e forza nei muscoli. Anche se sta ancora imparando a controllare il suo corpo, potrebbe riuscire a sollevare un po’ la testa, se è disteso a faccia a in giù e appoggiato sulle braccia. Può anche essere in grado di mantenere la testa eretta, se lo prendete per le braccia e lo mettete seduto.

Dal momento che la sua visione inizia a perfezionarsi, potrà distinguere i suoi genitori. Questo gli provocherà un sorriso, di tanto in tanto. Allo stesso modo, reagirà vedendo il seno della madre o il biberon. In questo senso, noterete che quando giungerà il momento di succhiare avrà già acquisito una certa esperienza, perché i periodi di allattamento saranno più brevi ed efficaci.

È importante sottolineare che quando si parla dello sviluppo del bebè, il momento in cui si presentano le tappe fondamentali è sempre orientativo. Ognuno progredisce a modo suo, con una propria capacità di crescita.

Dal momento che la visione del bebè inizia a perfezionarsi, potrà già distinguere i suoi genitori.

Consigli per l’educazione nel secondo mese di vita del bebè

  1. È fondamentale che teniate conto e rispettiate sempre il calendario delle vaccinazioni. Il suo sistema immunitario è ancora vulnerabile: quindi, queste somministrazioni sono necessarie per mantenerlo fuori pericolo. Ricordate che i vaccini possono provocargli febbre nelle ore immediatamente successive all’inoculazione.
  2. Fate in modo che sia sempre sorvegliato, anche quando lo sdraiate sul letto o sul fasciatoio. Alcuni bebè possono essere molto irrequieti e, anche se non sono in grado di mantenersi eretti, possono comunque girarsi e muoversi, quando sono sdraiati. Fate molta attenzione per evitare incidenti di questo tipo.
  3. Per quanto riguarda l’igiene, è importante cambiargli spesso il pannolino, per evitare l’irritazione delle sue parti intime. La cosa migliore è pulirlo con panni umidi. Un aspetto particolarmente positivo di questa fase è che apprezzerà maggiormente i bagnetti, che possono continuare a essere eseguiti con cadenza quotidiana oppure ogni due giorni, se la zona genitale mantiene una buona igiene. In merito a questo argomento, gli esperti hanno opinioni discordanti.
Al secondo mese di vita, il bambino mantiene il collo eretto per un certo tempo

Stimolazione del bebè di due mesi

Il secondo mese di vita del bebè è una tappa molto produttiva per quanto riguarda la stimolazione, perché sarà in contatto sempre più stretto con l’ambiente attorno a lui, e si relazionerà con persone e oggetti. È fondamentale che approfittiate dei suoi sempre più frequenti momenti di veglia per parlargli, accarezzarlo e mostrargli il mondo che lo circonda. Lasciate che vi tocchi, che esplori il suo e il vostro corpo.

Quando lo coricate, mettetelo a faccia in su, lasciando qualche oggetto appeso sopra di lui. Gli sarà utile per identificarlo, concentrare lo sguardo e riconoscere colori, suoni e movimenti. Potete anche portarlo fuori per fare una passeggiata. Sta scoprendo il mondo esterno: aiutatelo a farlo nella massima pienezza.