Sintomi di celiachia: come sapere se un bambino è celiaco

· 30 Maggio 2019
Ecco quali sono i principali sintomi di celiachia che possono indurvi a pensare che vostro figlio soffra di questa intolleranza alimentare.

La celiachia è una problematica di cui si sente parlare sempre più spesso ultimamente. Ma come fare per sapere se vostro figlio è celiaco? Vi diciamo qui quali sono i principali sintomi di celiachia.

Quando i neonati iniziano l’alimentazione complementare, alcuni cominciano a sentirsi male e a non tollerare certi alimenti. Se è anche il vostro caso, vostro figlio potrebbe essere celiaco.

La celiachia è un intolleranza alimentare permanente al glutine, una proteina che si trova nella maggior parte dei cereali come il grano, la segale o l’avena. Se un bambino è affetto da questa malattia sarà costretto ad evitare qualsiasi prodotto che contenga questi cereali.

È utile sapere che esistono anche cereali che non contengono glutine come il mais, il riso, il sorgo e il miglio. I bambini con intolleranza al glutine possono assumere questi cereali e solitamente sono i primi che vengono inclusi nella loro dieta.

sintomi di celiachia

Sintomi di celiachia: come individuarla

In genere la celiachia viene scoperta in un bambino quando si inizia l’alimentazione complementare e si introducono alimenti diversi dal latte. Un esempio sono le pappe di cereali che vengono raccomandate come primo alimento. Si inizia solitamente con le pappe senza glutine per passare successivamente a quelle che lo contengono.

L’intolleranza al glutine può presentarsi a qualsiasi età, però è comune diagnosticarla tra i 6 mesi e i due anni e normalmente tra i due o tre mesi dopo il consumo del glutine. Spesso i sintomi di celiachia sono comuni anche nei genitori dei bambini celiaci, che così scoprono di esserlo anche loro.

È necessario tenere conto del fatto che non si tratta di una reazione immediata come succede per le allergie, ad esempio quella alle uova o alla frutta secca, ma che si presenta lentamente. Una volta che la celiachia è diagnosticata la persona non deve assumere glutine per tutta la vita.

Se pensate che vostro figlio possa essere celiaco, la cosa migliore è consultare il pediatra che può confermare i dubbi e diagnosticare la malattia. L’intolleranza al glutine non è un allergia al glutine e il medico vi dirà quali provvedimenti prendere se vostro figlio ne soffre. È importante che venga sottoposto a delle analisi e che si abbia un risultato sicuro perché i sintomi di celiachia possono corrispondere anche ad altre malattie.

come sapere se un bambino è celiaco

I sintomi di celiachia

I bambini possono presentare diversi sintomi di celiachia, nonostante i più frequenti siano nausea, vomito, diarrea, perdita di peso e problemi di crescita. In genere i pediatri sospettano subito che possa trattarsi di celiachia quando vengono descritti questi sintomi, e provvedono ad effettuare le analisi necessarie.

L’intolleranza al glutine può causare anche un cattivo assorbimento intestinale dei nutrienti. Può provocare sintomi diversi come stanchezza, prurito, sanguinamento nasale, spasmi o intolleranza al lattosio.

I bambini celiaci devono evitare gli alimenti che contengono glutine. Per questo motivo è necessario controllare le etichette dei prodotti quando si compra il cibo.

Alcuni anni fa era molto complicato trovare prodotti per celiaci, ma oggi non è più così. Esistono anche alcune marche specializzate in prodotti senza glutine ed esistono associazioni, come l’AIC, che possono offrirvi informazioni utili. Anche su internet si possono contattare genitori di bambini con intolleranza al glutine per scambiarsi opinioni e consigli.

Se uno dei genitori del bambino è celiaco, per gli esperti può esserci una predisposizione genetica del figlio alla celiachia. È ottima cosa sottoporre anche i fratelli all’esame per verificare l’intolleranza.

Cosa fare se un bambino è celiaco

La cosa più importante, se il pediatra conferma che vostro figlio è celiaco, è non farne una tragedia. Guardate il lato positivo: la scoperta dell’intolleranza è avvenuta velocemente. Per questo motivo è subito possibile eliminare gli alimenti con glutine in modo da eliminare i gravosi sintomi di celiachia.

Al giorno d’oggi l’offerta di prodotti senza glutine è molto vasta ed esistono pizze, torte e biscotti per celiaci, oltre a innumerevoli ricette da preparare a casa. Dovete solo ricordare di avvisare la mensa della scuola o famigliari e amici in occasioni come merende, feste o compleanni.

La cosa migliore è che il bambino con l’età si abitui a riconoscere i prodotti che può consumare oppure no, guardando le etichette nel caso si tratti di un alimento nuovo. Oggigiorno a molti bambini viene diagnosticata l’intolleranza al glutine durante l’infanzia, ma nonostante questo possono comunque avere una vita normalissima.