Alimenti di cui ha bisogno il bambino nei primi anni di vita

· 26 Dicembre 2018
Ecco quali sono gli alimenti di cui ha bisogno il bambino nei suoi primi anni per crescere bene e in salute.

A tutte le mamme sarà capitato di domandarsi quali sono gli alimenti di cui ha bisogno il bambino nei primi anni di vita. Ebbene, la prima cosa che necessita il piccolo una volta uscito dalla vostra pancia siete voi.

Il vostro seno custodisce l’alimento di cui ha bisogno per crescere e svilupparsi in maniera ottimale. Almeno fino ai sei mesi di età, non  ha bisogno di nient’altro se non del latte materno. Stiamo parlando sul serio. A quest’età un neonato non ha bisogno neanche dell’acqua.

Tuttavia, a mano a mano che il tempo passa e il bambino cresce, è ovvio che bisognerà integrare la sua dieta. Vediamo dunque quali sono gli alimenti di cui ha bisogno il bambino nei primi anni di vita.

L’importanza dell’allattamento materno

“Se tutti i bambini di età compresa tra gli 0 e i 23 mesi venissero allattati adeguatamente, ogni anno si potrebbe salvare la vita a oltre 800.000 bambini al di sotto dei 5 anni di età”, avverte l’Organizzazione Mondiale della Sanità(OMS).

Sappiamo che molte madri ne sono consapevoli, ma non esistono sufficienti libri o articoli che spieghino i benefici dell’allattamento materno quando viene praticato in modo esclusivo.

I vantaggi dell’allattamento materno esclusivo, rispetto all’allattamento misto, sono noti fin dal 1984. Di seguito ne riportiamo alcuni. L’allattamento materno:

  • Migliora il quoziente intellettivo del bambino
  • Offre protezione contro le infezioni gastrointestinali
  • Riduce la mortalità neonatale
  • È fonte importante di energia e nutrienti per i bambini tra i 6 e i 23 mesi di età
  • I bambini e gli adolescenti che sono stati allattati al seno hanno meno probabilità di soffrire di disturbi come l’obesità o il sovrappeso.

Questi sono solo 5 dei benefici derivanti dall’allattamento materno. Sappiate, però, che potrebbe riempire centinaia di pagine se li elencassimo tutti.

“Allattamento materno esclusivo significa che il neonato riceve solamente il latte del seno della madre o di una nutrice, o latte materno estratto dal seno, e che non riceve nessun altro tipo di liquidi o di cibi solidi, neppure acqua. ”.

-Organizzazione Mondiale della Salute-

Il latte è senza dubbio uno dei principali alimenti di cui ha bisogno il neonato nei primi mesi di vita

Alimenti di cui ha bisogno il bambino nei primi anni

Alimenti complementari

A partire dai 6 mesi di età vostro figlio ha bisogno di mangiare altro oltre al latte materno.  Infatti il suo corpo sta cominciando a esplorare il mondo è lui ha bisogno di più energia per farlo.

Il range di età per cominciare l’alimentazione complementare di solito va dai 6 ai 23 mesi. Anche nel caso in cui l’allattamento dovesse proseguire oltre i due anni di età del bambino.

Come devono essere gli alimenti di cui ha bisogno il bambino?

In questa fase è importante sapere che i primi alimenti che si offrono al piccolo devono essere facili da deglutire. Ossia devono avere una consistenza morbida, tipo crema, pappina o purè. I cibi possono essere tritati o tagliati a pezzettini con una forchetta. Poi sarà il bambino stesso a sminuzzarli ulteriormente schiacciandoli con la lingua contro il palato.

Ricordate che si tratta del primo esperimento sensoriale che fa il bambino. Cioè, per la prima volta assaggerà qualcosa di diverso dal latte materno. Quindi, non preoccupatevi se all’inizio consumerà solo piccole porzioni.

Con il tempo la quantità di cibo che ingerirà aumenterà in base anche ai suoi gusti.  Questa è una fase divertente, perché sia lui sia voi scoprite gradualmente che cosa gli piace. È anche una tappa creativa per entrambi e vi permette di viziarlo in maniera piacevole.

I cibi semisolidi sono alimenti di cui ha bisogno il bambino a partire dai 6 mesi di età

L’acqua

C’è un altro aspetto positivo di cui potete approfittare per far imparare al bambino delle abitudini sane. A partire dal momento in cui il bambino inizia a ricevere alimenti solidi, potete offrirgli dell’acqua. Ricordate di bollirla per sterilizzarla nel caso in cui non disponiate di acqua potabile. Non aggiungete zucchero, miele, né aromi o altri edulcoranti.

Il bambino può bere da 20 a 50 ml di acqua due o tre volte al giorno, lontano dai pasti a base di latte. È un buon momento per fare in modo che il bambino assuma molta acqua e per aiutarlo ad acquisire una buona abitudine che gli servirà per tutta la vita. Mantenersi idratati, infatti, è molto importante.

Altri consigli utili

Ricordate che gli alimenti di cui ha bisogno il bambino, quando inizia a provarli, devono essere preparati in casa, possibilmente utilizzando alimenti biologici, freschi o cotti. L’ideale sarebbe evitare gli ingredienti lavorati.

Ricordate che questi alimenti contengono sostanze chimiche e che vostro figlio è solo un neonato. Il suo organismo non dovrebbe assumere e digerire sostanze chimiche.

Alcuni esperti consigliano di introdurre i cereali nella dieta dei bambini a partire dai sei mesi di età. Anche quelli che contengono glutine. Tuttavia, è meglio evitarli nella dieta di quei bambini o quelle bambini che hanno famigliari di primo grado (padre, madre o fratelli) celiaci . In questo caso l’introduzione di alimenti contenenti glutine va posticipata ai 9-12 mesi.

Tra gli alimenti di cui ha bisogno il bambino partire dagli 8 ci sono sicuramente i legumi. Una porzione di legumi sostituisce il purè di verdure con la carne. Si consiglia inoltre di offrire questo alimento al bambino due volte a settimana per poi aumentare gradualmente l’assunzione.

Si raccomanda di introdurre il pesce e l’uovo dopo i 10 mesi nei bambini senza fattori di rischio di sviluppare reazioni allergiche e dopo l’anno nei bambini con fattori di rischio – ossia che hanno genitori o fratelli che soffrono di allergie alimentari.