La socialità si sviluppa nel quarto mese di vita del neonato

· 18 Dicembre 2017
Più movimento, risate e interazioni con le persone. Il quarto mese di vita di un neonato è un momento bellissimo per lui e per i genitori.

Per vostro figlio ha inizio una fase di “indipendenza”. Nel corso del quarto mese di vita, impara a usare le mani per prendere gli oggetti e sviluppa una migliore percezione dell’ambiente circostante. Inoltre comincia a sorridere e prova a chiacchierare.

Alla fine del primo trimestre la muscolatura del neonato raggiunge un grado di sviluppo che gli permette di utilizzare il proprio corpo in maniera migliore. Vedrete che proverà a mettersi in posizioni nuove. Ad esempio cercherà di stare seduto, anche se ancora non può. Proverà ad appoggiarsi sulle braccia per alzare la testa quando è disteso e amerà rotolarsi sul letto.

A tale proposito, non lasciatelo mai su una superficie rialzata. Ancora non si rende conto dei limiti e dei pericoli che comportano alcune azioni.

Vi renderete conto che il neonato è più attento e che cerca di interagire con l’ambiente circostante. Prenderà in mano i giocattoli (soprattutto quelli che fanno rumore) e proverà a parlare, aspettandosi una risposta dalla persona che è insieme a lui. Inoltre, metterà in bocca qualunque oggetto gli capiti. Siate cauti. Cercate di non dargli cose con cui potrebbe soffocare.

Per quanto riguarda le relazioni sociali, imparerà a ridere quando è di buon umore e se è in compagnia di persone che gli piacciono. Potrebbe piangere se si trova con individui che non siano mamma e papà, ma solo finché non si è abituato.

Nel corso del quarto mese di vita il neonato è più attento e cerca di interagire con l’ambiente circostante.

Cambiamenti fisici nel quarto mese di vita del neonato

  • L’aumento di peso rallenta. Guadagnerà circa 150 grammi a settimana.
  • Anche l’altezza aumenta più lentamente, al contrario di quanto è successo fino al terzo mese. In questo nuovo periodo crescerà di circa 6-7 centimetri.
  • Si stabilizzano gli orari notturni. Dormirà tra le 8 e le 10 ore a notte. Farà anche qualche riposino durante il giorno.
  • Si riducono le evacuazioni. Diminuirà il numero di pannolini da cambiare, poiché si ridurranno feci e urina.
  • Migliore coordinazione di braccia e gambe. Riuscirà a prendere gli oggetti, ma non potrà fare presa con le dita. Cercherà di mettersi in piedi su superfici solide.
  • Maggiore socievolezza. Non gli piacerà stare solo. Comincerà a emettere i primi suoni, perfino qualche sillaba. Sorriderà molto, fino a ridere rumorosamente.
Il primo trimestre del neonato

  • L’alimentazione non cambia. Il latte materno continua a essere l’unica fonte di nutrimento per il neonato. I cibi solidi si introducono dal sesto mese.
  • Sviluppa la vista a colori. Inoltre, sarà in grado di distinguere i visi dei genitori e delle persone più vicine.
  • Anche l’udito migliora. Comincerà a riconoscere le voci delle persone che passano più tempo con lui, soprattutto quelle dei genitori.
  • Possono apparire alcuni disturbi. Se il neonato mostra segni di irritabilità a causa di stitichezza, eritema da pannolino, coliche, diarrea o raffreddore, consultate il pediatra.

Consigli per la stimolazione e l’educazione

Il neonato si trova in una fase particolarmente adatta alla stimolazione dei sensi. Come bisogna fare? In primo luogo, dategli dei giocattoli che facciano rumore, o che si illuminino quando li muove. In questo modo inizierà a mettere in relazione i propri movimenti con le possibili conseguenze.

Nel corso del quarto mese di vita del neonato ha luogo lo sviluppo cognitivo. Mettetelo di fronte allo specchio e ripetete il suo nome. Così potrà iniziare a stabilire delle connessioni. Alla stessa maniera, rispondetegli quando vi parla: favorirete le sue capacità di interazione con gli altri. Portatelo a fare delle passeggiate in modo che possa conoscere il mondo esterno.

Il neonato risponde agli stimoli dell'ambiente

È molto importante parlare con lui, cantargli delle canzoni o leggergli qualcosa. Cambiate tono di voce, così che impari a interpretare gli stati d’animo.

Il neonato deve avere sempre la possibilità di muoversi, manipolare oggetti e imparare a coordinare le proprie azioni come desidera.

Uno dei giochi più raccomandati per il quarto mese di vita del neonato consiste nel metterlo a pancia in giù e dargli un giocattolo (preferibilmente, di un colore sgargiante). Per prenderlo, sarà costretto a tirarsi su o a muoversi di lato. Questo esercizio ha due benefici fondamentali:

  • Migliora la flessibilità e la forza addominale, poiché dovrà sollevare gli arti
  • Sviluppa le sue capacità visive, tattili e uditive.

Altre raccomandazioni

Come ripetiamo spesso, tenete sempre presente il calendario delle vaccinazioni e seguitelo alla lettera.

Ciuccio, sì o no? È un tema molto discusso. Ha i suoi vantaggi, nel senso che diminuisce l’ansia del bebè, ma può anche essere controproducente. Vi diamo alcuni consigli per gestire la situazione in questo articolo. Se notate alcune anomalie o malesseri, non esitate a contattare un medico. Se invece non è così, godetevi questo periodo. Passerà in un batter d’occhio!