Sono appena diventata mamma e ho bisogno d’amore

· 31 Ottobre 2017

“Sono appena diventata mamma e ho bisogno di affetto, attenzioni, sostegno”. Il destino ci ha messo di fronte all’evento più importante della nostra vita, che ci fa provare un inspiegabile mix di sentimenti e sensazioni.

Non si tratta solo dei cambiamenti fisici, con i quali conviviamo in una sorta di pace armata.

Non stiamo parlando delle smagliature o della pancia che ci ricorda che lì, dentro di noi, c’era una vita fino a pochi istanti prima. Non ci riferiamo solamente a quei chili in più, che non sappiamo se riusciremo a perdere. In questo momento, con nostro figlio in braccio, tutto ciò non conta.

Non riusciamo ad abituarci a tutto questo, come non riusciamo ad abituarci agli sconvolgimenti ormonali ed emotivi che ci hanno travolto da quando il test di gravidanza è risultato positivo.

Perciò vorremmo esprimere alcune delle paure e insicurezze che ci prendono e rendere manifeste quelle necessità che spesso taciamo.

Desideriamo condividere la nostra felicità e i desideri che abbiamo per quella vita che è appena iniziata. Vogliamo spiegare qual è il risultato dell’amore e della famiglia che abbiamo formato. Cosa significa ciò che sentiamo per quel piccolo esserino. Lui, la nostra vita.

Sono appena diventata mamma: abbracciami forte

Siamo appena diventate mamme. Tra sforzi e dolori, abbiamo partorito colui che dà luce alle nostre giornate. Abbiamo bisogno di una mano che ci sostenga mentre attraversiamo i cambiamenti che la maternità porta con sé. Abbiamo bisogno di abbracci che allevino il dolore, di carezze che ci confortino.

coppia che si abbraccia

Vogliamo sentirci amate e rispettate. Abbiamo bisogno che qualcuno si prenda cura di noi nel periodo del puerperio, con pazienza e dedizione. Qualcuno che capisca cosa ha subito il nostro corpo e che lo onori con ogni gesto. Qualcuno che ci riscaldi il cuore con affetto e protezione.

“Sono appena diventata mamma e ho bisogno di sapere che posso contare sempre su di te”. Abbiamo bisogno che i nostri compagni ci facciano sapere che saranno sempre al nostro fianco, senza lasciarci la mano, sia quando tutto va bene, sia quando va male. Che ci dimostrino di amarci come donne che hanno appena messo al mondo un figlio, il regalo più bello che la vita potesse donarci.

Vorremmo che i nostri compagni ci dimostrassero il loro amore con i fatti, nonostante le cicatrici che ci porteremo addosso a vita. Quelle sono il nostro orgoglio, i nostri trofei. Vorremmo che ci dicessero che siamo belle così come siamo, che la maternità ci dona, anche quando ci sentiamo stanche e di malumore.

Sono appena diventata mamma: aiutami a costruire un ponte d’amore

Non ci pentiremo mai di dover scambiare le notti di riposo con i giorni di una nuova vita. È stata la miglior decisione della nostra esistenza. Ma abbiamo bisogno dei nostri compagni per rafforzare le basi di questa famiglia. Vogliamo costruire un ponte d’amore per risolvere i piccoli disagi della vita quotidiana.

Abbiamo bisogno che si prendano cura di noi. Che ci facciano una tisana calda nelle notti in bianco o una bevanda fresca mentre allattiamo nei pomeriggi più caldi. “Sono appena diventata mamma e ho bisogno di sentirmi protetta e accompagnata in questo favoloso percorso”.

sono appena diventata mamma

Vogliamo piangere quando ne sentiamo la necessità. Non importa se sono lacrime di stanchezza, di fame o di gioia. Non importa se vogliamo sfogarci quando non ritroviamo la ragazza che eravamo un tempo e al posto suo c’è una donna. Una donna che ora deve provvedere a quel piccolo raggio di sole.

Le faccende possono aspettare. Preferiamo vivere immerse tra ciucci, biberon e pannolini. Il tempo non torna e non vogliamo perderci l’infanzia di nostro figlio.

Ai panni da stirare preferiamo i delicati passi di danza che seguono la bussola di una nuova vita. Quella vita che è emersa dalle nostre profondità e rimarrà per sempre nel nostro cuore. Vogliamo essere devote all’amore a prima vista, quell’amore puro e incondizionato così unico e speciale.

Non vogliamo essere giudicate. “Non minimizzate. Sono appena diventata mamma e ho solo bisogno di comprensione e discrezione”. Se qualcuno pensa di dire la sua, che siano parole di incoraggiamento e ammirazione che ci spingano ad andare avanti.

“Sono appena diventata mamma e ho bisogno di te al mio fianco”. Vorremmo che i nostri compagni ci dicessero di amarci nonostante le occhiaie e senza dimenticare quella nuova luce che ci fa risplendere dal momento in cui è nato il nostro “io” materno.