Non costringete i vostri figli a baciare gli altri

30 maggio 2018

È consuetudine insegnare ai bambini ad abituarsi a baciare gli altri anche se non vogliono. Per noi  è una dimostrazione di affetto e di rispetto nei confronti degli altri.  A volte, però, i bambini si rifiutano di farlo e noi genitori li costringiamo, anche se questo significa andare contro la loro volontà. Una decisione che potrebbe rivelarsi pericolosa in futuro.

Baciare gli altri non deve essere un obbligo

Non baciare gli altri non significa essere maleducati. È semplicemente una decisione che va rispettata.  Invece, può essere controproducente obbligare i figli a baciare gli altri quando non vogliono. Noi adulti ci sentiamo morire di vergogna poiché pensiamo che, da un punto di vista sociale, si stiano comportando male con i nostri cari.  Ma voi dareste un bacio a qualcuno a cui non volete darlo? E allora perché obbligate i vostri figli a farlo?

Sia per i bambini sia per le bambine, l’obbligo di baciare qualcuno che non vogliono baciare può rivelarsi abbastanza pericoloso. Può farli sentire confusi riguardo al fatto di essere padroni delle proprie azioni e spingerli a domandarsi fino a che punto devono permettere agli altri di avvicinarsi a loro o al loro corpo nonostante si sentano a disagio o non vogliano. Si tratta di una costrizione che può diventare realmente controproducente per il loro sviluppo e per i rapporti interpersonali futuri.

I vostri figli devono imparare a dire NO

I bambini e le bambine devono imparare a dire ‘no’, a dire ‘basta’, a mostrare apertamente quando non gradiscono qualcosa. Questo potrebbe salvare loro la vita in futuro e persino aiutarli a mettersi in salvo da predatori emotivi o sessuali. Quando costringiamo un bambino o una bambina a dimostrare affetto controvoglia solo per non offendere un’altra persona o non provocare un danno emotivo, ricordiamoci che questo danno lo stiamo arrecando a nostro figlio.

Il rispetto comincia da noi stessi

– Nathaniel Branden-

Bambina che bacia il nonno

Troppi pericoli sociali

Quando obblighiamo un bambino a dare un bacio o un abbraccio ad altre persone (anche sconosciute), contribuiamo a renderlo vulnerabile di fronte ai tanto temuti pedofili. Non si conosce chi potrebbe abusare di un bambino piccolo, dato che in molti casi e sfortunatamente possono essere proprio persone che appartengono al suo stesso ambiente famigliare. Por questo, tutte le precauzioni di questo mondo non bastano e i bambini devono imparare a dire ‘no’ se lo vogliono.

Non obbligare i vostri figli a baciare gli altri non significa educarli male. Tutt’altro. Li state aiutando a costruirsi una personalità forte per avere successo in futuro. Quando i loro sentimenti saranno rispettati cominceranno a capire che cos’è l’empatia, che sono padroni del loro corpo e che sono loro a stabilire i limiti che gli altri possono o meno superare.

Bambina bacia un amichetto

Non bisogna mai obbligare i bambini a baciare o abbracciare gli altri se si rifiutano di farlo o se provano imbarazzo a farlo. Solo così capiranno di avere dei diritti e si renderanno conto che scegliere a chi dimostrare il proprio affetto è una decisione libera, che spetta unicamente a loro. Questo li aiuterà anche a evitare di essere vittime di abusi scolastici o a instaurare relazioni malate con altre persone in qualsiasi momento della loro vita.

Il rispetto è fondamentale

È fondamentale che gli adulti imparino a rispettare i bambini e a capire che anche le loro decisioni sono importanti. Devono imparare che il loro corpo è solo loro e che la loro libertà di decisione deve essere rispettata.

I bambini sono persone indipendenti. I genitori devono insegnare loro determinati valori per farli crescere bene e pronti per il mondo, senza obbligarli a fare cose che potrebbero rivelarsi dannose.

Guarda anche