Ordine e pulizia: come insegnarli ai bambini

· 4 giugno 2018

L’ordine e la pulizia sono senza dubbio delle buone abitudini di vita che i genitori devono insegnare ai figli. Devono essere insegnate già dalla prima infanzia attraverso le routine, come ad esempio quella del sonno, l’ora del bagnetto, lavarsi i denti, fare i compiti. Però come insegnare i valori di ordine e pulizia ai bambini?

Come genitori risulta tedioso stare dietro ai bambini ogni volta che finiscono di fare un compito o un gioco, e dovergli ricordare e controllare che mettano a posto le loro cose.

Così si perde la pazienza ogni volta che non riordinano la camera o i vestiti. Tuttavia, bisogna tenere a mente che si tratta di bambini e gli adulti, sono gli esempi da seguire.

Oggi qui a Siamo Mamme, abbiamo dei consigli affinché non sia un calvario l’insegnamento dei valori di ordine e pulizia nei bambini.

Ordine e pulizia: date responsabilità ai bambini

Dategli progressivamente delle responsabilità per quanto riguardo il mantenimento della casa. In particolare tutto quello che concerne la loro stanza, il luogo dei giochi e i giocattoli. Non cercate di sopraffarlo ma collaborate con lui in modo da dargli l’esempio.

Ordine e pulizia: non fate tutto voi

Fare tutto a vostro figlio è un errore. Nei primi mesi la sua dipendenza da voi è assoluta, ma questo cambia man mano che il bambino acquisisce i propri spazi e la propria indipendenza. Non permettergli di godere di questa indipendenza fatta anche di responsabilità è un errore. Chiedetegli di raccogliere i piatti in cui mangia, di mettere a lavare i suoi vestiti sporchi e di rimettere in ordine i suoi giocattoli.

ordine e pulizia

Ordine e pulizia: coinvolgete tutti

Lavorate in squadra. Coinvolgete tutta la famiglia nelle pulizie. In questo modo il bambino sarà disposto a collaborare ogni qualvolta gli verrà chiesto.

Ordine e pulizia: la miglior ricompensa

Un’altra forma di coinvolgimento è attraverso il gioco o la proposta di una ricompensa. Non solo però si deve insegnare l’ordine e la pulizia della persona e della propria stanza ma anche nelle faccende quotidiane e come valore di vita. Anche se la miglior ricompensa sarà che il bambino si sentirà maggiormente a proprio agio con sé stesso e con l’ambiente circostante.

Ordine e pulizia: tutto al suo posto

Dimostrate disciplina. Sicuramente è più facile mantenere in ordine una casa dove è tutto al suo posto che un luogo che diventa un monumento al disastro. Così che più puliti e ordinati siano i genitori, più facile sarà per il bambino percepire l’ordine e la pulizia come la normalità, e non il contrario, vale a dire il caos.

Ordine e pulizia: ordine=autostima

Esistono racconti e storie per bambini che incentivano il valore dell’ordine e della pulizia. Inoltre la pulizia è un riflesso dell’autostima. Una famiglia con un’autostima alta tenderà a mantenere la casa sempre pulita ed in ordine. Al contrario una famiglia in conflitto sarà maggiormente propensa verso il disordine.

ordine e pulizia

Consigli che possono aiutarvi a insegnare ai vostri figli il valore di ordine e pulizia

  • Tenere i giocattoli all’altezza del piccolo in modo che sia più facile vederli.
  • Realizzare una tavola di attività di ordine e pulizia ogni due giorni per due settimane o una volta a settimana.
  • Ricordate che voi adulti siete l’esempio. Quando terminate di mangiare raccogliete il vostro piatto. Tenete il vostro posto di lavoro, stanza e spazi comuni in ordine.
  • Non minacciatelo con la frase “se non stai attento ti mando a pulire la tua stanza”. Pulire non è un castigo ma uno stile di vita che genererà positività se acquisito come abitudine.
  • Motivare i vostri figli dopo i compiti o il gioco a collaborare a mettere in ordine i giocattoli.
  • Stabilire degli orari per ogni abitudine ed attività. Un bambino con delle routine definite è più propenso a mantenere in ordine le sue cose.
  • Parlategli e spiegategli in parole semplici l’importanza dei valori di ordine e pulizia nella vita.
  • Evitate relazioni sessiste e stereotipate per quanto riguarda la pulizia della casa. Tanto i bambini, come le bambine, hanno uguali responsabilità nell’ordinare e pulire i propri spazi. I compiti devono essere ripartiti equamente.