5 rimedi naturali pericolosi per i bambini

· 18 ottobre 2018
Per anni abbiamo sentito parlare dei benefici di alcuni rimedi naturali per il trattamento di patologie e malattie. È utile sapere, tuttavia, che non tutti sono consigliabili per i minori.

Non tutto ciò che è naturale è sicuro; esistono infatti alcuni rimedi naturali pericolosi per i bambini.

In linea di massima le persone pensano che le erbe siano inoffensive in quanto naturali, ma non sempre è così. Anzi, alcuni rimedi naturali rappresentano un vero e proprio pericolo per i nostri figli.

Sebbene abbiano effetti medicinali e forniscano molteplici benefici al nostro organismo, alcuni rimedi naturali non sono adatti ai più piccoli. Sotto l’etichetta di ‘naturale’ si raccolgono un grande numero di prodotti: alimenti, cosmetici, prodotti per la pulizia, ecc.

Tra di essi spiccano, per il modo in cui vengono utilizzati, i rimedi naturali che vengono venduti senza alcun bisogno di prescrizione medica e che possono essere somministrati ai bambini.

La medicina naturale, come viene comunemente chiamata, si basa sull’uso di piante per combattere patologie e malattie. In genere tali farmaci vengono assunti via orale sotto forma di capsule, compresse o infusi, oppure vengono applicati sulla pelle sotto forma di unguenti od oli.

I bambini possono assumere piante medicinali?

È abbastanza comune utilizzare alcune piante, considerate medicinali, per combattere disturbi lievi della salute dei bambini. Le malattie più frequenti da trattare sono coliche, diarrea, influenza e raffreddore, mal di stomaco e persino asma.

Tuttavia, per quanto possa essere abituale il loro uso, i rimedi naturali possono essere pericolosi per i bambini, soprattutto per gli effetti secondari che possono causargli. I piccoli possiedono un sistema immunitario vulnerabile che può essere danneggiato in maniera sensibile.

Esistono diversi studi che affermano che alcune piante considerate medicinali possono causare effetti collaterali nei bambini. Quando si somministra qualsiasi tipo di farmaco a un bambino, occorre prendere in considerazione la sua età e il peso.

Bisogna sempre ricordare che il metabolismo dei bambini è poco maturo e può essere altamente sensibile; l’intossicazione è uno dei sintomi più comuni.

Rimedi alla calendula

5 rimedi naturali pericolosi per i bambini

Anice stellato

Le madri ricorrono spesso all’anice stellato per evitare i gas, soprattutto nei bambini molto piccoli. È una pratica abbastanza comune quella di aggiungere un po’ di questo infuso nei biberon per alleviare gli spasmi.

Bisogna considerare che l’infuso di anice stellato può avere effetti secondari dannosi per il bambino. Ad esempio può causargli acidità di stomaco, nausea e vomito.

Epazote

Di origine messicana, l’epazote è stato da sempre consigliato per eliminare alcuni parassiti e vermi intestinali nei bambini. Si consiglia spesso di assumerlo sotto forma di infuso a digiuno.

In realtà questa pianta ha degli alti livelli di tossicità e può mettere a rischio la vita dei bambini al di sotto dei cinque anni. I principali sintomi sono dolore addominale, nausea e vomito.

Camomilla

Questa pianta è molto utilizzata sotto forma di infuso. L’infuso di camomilla, però, danneggia l’intestino dei bambini piccoli. In alte dosi può causare vomito, diarrea grave e può persino far correre il rischio di soffrire di disidratazione.

“Per quanto possa essere abituale il loro uso, i rimedi naturali possono essere pericolosi per i bambini; tra le altre cose per gli effetti secondari che possono causargli”

Salice

Il salice è consigliato per molti disturbi, ma soprattutto per combattere dolori e febbre. Possiede un alto contenuto di salicina con proprietà analgesiche.

Il salice viene assunto sotto forma di infuso; le madri, generalmente, lo somministrano ai piccoli quando questi presentano influenza o raffreddore.

L’infuso di salice è controindicato per i bambini tra 0 e 12 anni. Il consumo di piante contenenti salicilati è molto pericoloso.

Il salicilato è lo stesso componente dell’aspirina e può avere conseguenze gravi su fegato e cervello. Inoltre questo principio attivo può provocare gastrite ed ulcere stomacali.

Bambino malato

Olio di ricino

Una gran parte dei casi di intossicazione causati da rimedi naturali nei bambini è dovuta all’uso di oli essenziali. Sia che essi vengano ingeriti che usati a livello topico, questi oli sono assolutamente controindicati per i piccoli della casa.

L’olio di ricino è usato come lassativo; per questa ragione viene somministrato ai bambini che soffrono di stitichezza cronica Questa pratica può produrre effetti indesiderati nei minori, come ad esempio ostruzioni intestinali, malattie dei bronchi, diarrea grave e dolore addominale.

Come visto, l’abitudine di somministrare rimedi naturali ai nostri figli può essere pericolosa; dobbiamo consultare il pediatra riguardo qualsiasi farmaco naturale o meno.

In breve le dosi raccomandate per un adulto possono risultare nefaste per un bambino al di sotto dei cinque anni. Gli effetti secondari delle piante medicinali possono rendere più grave la condizione primaria o i sintomi di cui soffre il piccolo.