Routine serale prima di andare a dormire: perché è importante

5 Agosto 2019
A volte per i bambini il momento della nanna risulta sgradevole. Creare una routine serale che potete condividere ogni sera può essere la soluzione al problema. 

A volte l’ora della nanna sembra più una battaglia o una lotta di potere che il placido momento che tutti vorremmo condividere con i nostri figli. Ripetere con loro ogni giorno una routine serale prima di andare a dormire renderà questo momento più facile e più piacevole per tutti.

Non voglio andare a letto!

Sono molti i bambini a cui non piace l’ora della nanna per diversi motivi. In seguito a ciò, si oppongono e lo posticipano il più possibile, esaurendo, talvolta, la nostra pazienza e le nostre risorse per farli ragionare.

Per molti bambini, la paura è il motivo principale per cui non vogliono andare a dormire. Di notte, i piccoli restano soli, al buio, ed è possibile che abbiano timori e fantasie su diversi pericoli.

In altri casi, è l’eccesso di attività che impedisce che tutto fluisca adeguatamente. I bambini sono per natura attivi, energici ed esploratori. Amano muoversi, scoprire e realizzare le attività più disparate, e per loro può non essere facile rilassarsi e cessare quello che stanno facendo.

Bambino a letto con peluche

È anche possibile che il bambino abbia trascorso tutta la giornata in attesa di vedere uno dei suoi genitori, o entrambi, a causa degli orari di lavoro. In seguito a ciò, è desideroso di trascorrere più tempo con loro e si rifiuta di separarsene così in fretta.

Previe considerazioni

Ci sono alcune linee guida che possiamo seguire per aiutare i nostri figli a sviluppare una corretta routine serale prima di andare a dormire.

  • Le ore precedenti alla messa a letto devono essere rilassanti e tranquille. Per riuscirci, è bene vietare l’uso di apparecchi elettronici almeno un’ora prima di mettere a letto i bambini.
  • Il bambino non deve relazione il fatto di andare a letto a un’esperienza negativa. Non mandatelo mai a dormire come punizione per un cattivo comportamento.
  • Avvisate i vostri figli con un certo anticipo (circa 15 minuti) rispetto al momento in cui andare a dormire; in questo modo potranno concludere quello che stavano facendo senza che ciò costituisca un brusco cambiamento.

Creare una routine serale prima di andare a dormire

Ripetere sempre allo stesso modo, giorno dopo giorno, una serie di attività aiuta i bambini ad avere una sensazione di continuità e stabilità nella loro vita. Inoltre, consente loro di includere in modo naturale questa routine come un’abitudine.

Le caratteristiche indispensabili di qualsiasi routine serale sono soprattutto:

  1. Mantenere lo stesso orario per andare a letto e alzarsi ogni giorno.
  2. Includere in essa gli obblighi che il bambino deve realizzare, come lavarsi le mani, lavarsi i denti o preparare lo zaino.
  3. Realizzare attività tranquille e favorevoli a conciliare il sonno.
  4. Includere il contatto fisico e la compagnia dei genitori.

Per prima cosa, dunque, è importante assicurarsi che il luogo in cui dormirà il piccolo sia adatto. Luce tenue, temperatura media, musica soave e odore gradevole sono una buona combinazione.

Attività per la routine serale prima di andare a dormire

A seguire vi presentiamo una selezione delle attività previste nella nostra routine serale. Oltre a quelle obbligatorie, come lavarsi i denti, ve ne suggeriamo altre tranquille che potete realizzare ogni sera in compagnia dei vostri figli.

Bambina che dorme

  • Leggere una favola. È noto a tutti che i bambini adorano ascoltare storie. Queste fanno volare la loro immaginazione e, inoltre, li fanno sentire importanti, dato che in quel momento hanno tutta la nostra attenzione. Si tratta di un’attività molto adatta, sia che a leggere siate voi o i bambini.
  • Fomentare il pensiero positivo. Per combattere le possibili paure e per aiutare i vostri figli a sviluppare una mentalità ottimista, è consigliabile dedicare gli ultimi momenti della giornata al ripasso e alla condivisione di tutte le cose belle che vi sono capitate durante la giornata. Potete anche giocare insieme a immaginare cose belle.
  • Aiutarli a ridurre l’attivazione. Se ai vostri bambini risulta difficile tranquillizzarsi in questi momenti, alcune semplici tecniche di rilassamento possono aiutarli ad abbassare il loro tono generale. Per calmarli, potete accarezzarli con le dita o con un oggetto delicato mentre cantate. Potete anche chiedere loro che, con gli occhi chiusi, immagino di scendere, scalino dopo scalino, una scala (con la vostra voce come guida). Alla fine di questa scala troveranno una stanza piena di soffici e comodi cuscini sui quali dormiranno profondamente.