Come curare le unghie incarnite?

· 11 Febbraio 2019
Un piccolo incidente domestico, una lesione o averle accorciate troppo, può causare il fastidioso problema delle unghie incarnite. Ecco come risolverlo

Il problema delle unghie incarnite può presentarsi per una serie di motivi diversi. Ad esempio, se le tagliate troppo corte, per una condizione di tipo ereditario o anche per l’uso di calzature troppo strette. Inoltre, non è detto che si presentino solo nei piedi: a volte si possono avere le unghie incarnite anche sulle mani.

Se avete familiarità con il problema e non sapete come risolverlo oppure non vi è mai successo nulla di simile ma volete prevenirlo, non perdetevi questo articolo. Di seguito vi diremo tutto ciò che bisogna sapere sulle unghie incarnite: sintomi, cause e cure.

Come vengono le unghie incarnite?

Quando un’unghia cresce curva e penetra nella pelle adiacente del dito, provocando un’infiammazione, allora parliamo di unghie incarnite. Questa condizione dovrebbe essere trattata subito, non appena viene riconosciuta. Ma, in ogni caso, non dovreste preoccuparvi eccessivamente: il problema può essere trattato e risolto senza troppe complicazioni, come vedrete.

Questo è possibile se l’unghia incarnita non mostra alcun segno di infezione e né gonfiori, calore al tatto, sanguinamento eccessivo o cattivo odore. L’infezione si verifica quando l’unghia penetra in profondità nella pelle, garantendo un accesso permanente ai germi.

Mamma cura le unghie incarnite del bambino

In una situazione normale, potete decidere di lasciar crescere l’unghia. Una buona idea è anche immergere i piedi in acqua salata calda, quindi asciugarli bene con un asciugamano pulito e applicare una soluzione antisettica.

Tuttavia, se non siete sicuri di poter affrontare il trattamento delle unghie incarnite da soli a casa, potete rivolgervi certamente a un podologo. Questo specialista eseguirà la procedura corretta, usando un anestetico locale. Si occuperà di tagliare o rimuovere l’unghia infetta con una procedura chirurgica minore.

Come curare le unghie incarnite?

Ammorbidite la pelle, senza incidere

Una volta che avete scoperto di avere le unghie incarnite, dovrete agire con rapidità. Evitate assolutamente di incidere e cavare nella pelle, per cercare di rimuovere l’unghia incarnita. Ciò potrebbe danneggiare ulteriormente la pelle e aumentare il rischio di lesioni. Al contrario, limitatevi ad immergere la zona in acqua tiepida e sapone, in modo da ammorbidire la pelle.

Lo scopo di rendere più morbide le unghie incarnite sta nel fatto che, in tal modo, potrete eliminare più facilmente l’infezione. Il più grande pericolo, infatti, è che l’unghia si infetti: per questo i bagni in acqua e sale sono consigliati. Anche per ridurre il dolore e l’infiammazione. È consigliabile immergere la mano, o il piede, 3 o 4 volte al giorno se lo ritenete opportuno.

Una volta fatto, potete mettere una benda pulita sul dito: fungerà da barriera contro i batteri. Tenete presente che dovreste tagliare l’unghia nel modo più dritto possibile quando sporgerà di nuovo. Un cattivo taglio è infatti la causa più comune di unghie incarnite, come vedremo di seguito.

Sedetevi comodamente sul bordo della vasca da bagno e lavate l’area interessata, usando un sapone antibatterico. Nel caso in cui l’unghia incarnita sia infettata, è importante eseguire un intervento per rimuovere il bordo dell’unghia adiacente alla pelle. Sarà il podologo a effettuare questa operazione, anestetizzando prima il dito e prescrivendo al paziente, poi, un trattamento che prevederà l’assunzione di antibiotici.

Come evitare le unghie incarnite?

Tagliate le unghie correttamente

Il fatto di tagliare correttamente le unghie delle dita è fondamentale per evitare che si incarniscano. Usando un tagliaunghie a macchinetta o professionale, tagliate le unghie incarnite in linea retta, in modo che l’angolo dell’unghia rimanga scoperto. Se taglierete l’unghia troppo corta, spingerete inevitabilmente gli angoli a conficcarsi nella pelle.

Mamma taglia le unghie a neonato

Indossate scarpe comode

Vi raccomandiamo di non indossare scarpe né calze troppo strette, dato che anche questa è una delle cause principali di unghie incarnite. In questo senso, per evitare che si sviluppi questa problematica o peggiori, è consigliabile utilizzare maggiore spazio alla base del dito. La scelta delle scarpe giuste dovrebbe essere fatta scegliendo il modello che vi consenta di muovere facilmente le dita, all’interno.

Infine, attenzione a non sottovalutare mai un’unghia incarnita infetta, poiché l’infezione può diffondersi e causare complicazioni anche molto gravi.