Diabete gestazionale: sintomi e cause

· 28 Febbraio 2019
Il diabete gestazionale è un problema frequente in gravidanza, specialmente nel terzo trimestre. Ecco quali sono i suoi sintomi.

In questo post parleremo di una delle affezioni che possono svilupparsi in questo periodo della vostra vita, il diabete gestazionale. Quando siamo incinte si potrebbero sviluppare alcune malattie o condizioni che possono pregiudicare il nostro organismo. Alcune donne sono più inclini di altre all’insorgenza di tali condizioni.

Durante la gravidanza, il corpo della donna subisce dei profondi cambiamenti. Una nuova vita iniziare a crescere in noi, provocando sconvolgimenti importanti.

Un’alterazione o una malattia durante la gravidanza è ciò che nessuna di noi desidera. Vorremmo che tutto andasse bene, ecco perché è fondamentale sapere quando qualcosa non va nel nostro corpo, al di là dei sintomi stessi della gravidanza.

Riconoscere in tempo un disturbo o un sintomo, e farsi visitare il prima possibile dal proprio ginecologo può davvero fare la differenza ed evitare che la nostra vita e quella del bambino corrano dei rischi.

È importante che prestiate attenzione a tutti i segnali che il vostro corpo invia durante la gravidanza per evitare di correre pericoli, come per esempio il diabete gestazionale. 

Cosa c’è da sapere sul diabete gestazionale

Il diabete gestazionale in genere non pregiudica la salute del bambino

Esistono diversi disturbi che possono svilupparsi mentre siamo in attesa del nostro bambino. Uno di essi è il diabete gestazionale. Ma di cosa si tratta esattamente? Fa male al bambino? Come faccio a sapere se soffro di questa condizione? Continuate a leggere, di seguito risponderemo a queste e molte altre domande.

Il diabete gestazionale si presenta solo durante la gravidanza ed è caratterizzato da livelli di glucosio, o zucchero, molto alti nel sangue.

Questo tipo di diabete, che in genere fa la sua comparsa nel terzo trimestre, può comportare tutta una serie di complicazioni che si manifestano durante la gestazione e al momento del parto.

Nella maggior parte dei casi, il diabete gestazionale scompare dopo la nascita del bambino, ma ci sono volte in cui può predisporre allo sviluppo del diabete di tipo 2 in futuro.

Gli esperti assicurano che a sviluppare questa condizione è una percentuale di donne che oscilla tra il 2 e il 10 per cento, motivo per cui è considerata abbastanza comune in questa fase della vita.

La maggior parte delle donne che presenta questo tipo di diabete ha bambini perfettamente sani, che non subiscono alcuna conseguenza se vengono adottate le giuste misure per tempo.

Ecco perché la prevenzione è importante. Bisogna alimentarsi correttamente e praticare l’attività fisica raccomandata dal medico.

Che cosa succede al mio corpo se ho il diabete gestazionale?

Un'alimentazione corretta e bilanciata aiuta a prevenire l'insorgere del diabete gestazionel

La crescita e lo sviluppo del bambino dentro al vostro ventre comporta un importante consumo energetico, soprattutto nell’ultimo periodo della gravidanza.

Vostro figlio inizierà a richiedere una grande quantità di riserve energetiche che avete nell’organismo, tra cui il glucosio. Quando mangiate, il vostro organismo assimila parte degli alimenti per trasformarli in glucosio, lo zucchero di cui si nutrono le cellule per avere l’energia di cui hanno bisogno.

In seguito, per poter processare il glucosio, le cellule hanno bisogno di un ormone chiamato insulina che viene prodotto dal pancreas. Durante la gravidanza può capitare che le cellule non rispondano all’insulina a causa dei grandi cambiamenti ormonali.

Inoltre, il pancreas che di solito è pronto a produrre maggiori quantità di insulina, in questo caso non riesce a farlo.  Ciò comporta un innalzamento dei livelli di zucchero nel sangue che dà origine al diabete gestazionale.

Sintomi del diabete gestazionale

In genere il diabete gestazionale non presenta alcun sintomo. È per questo motivo che tutte le donne incinte devono sottoporsi a un esame per sapere se soffrono di diabete gestazionale.

Questo esame prende il nome di minicurva glicemica o test di O’Sullivan e viene eseguito per determinare i livelli di glucosio, o la glicemia, nel sangue, dopo il consumo di 50 grammi di zucchero. Se la glicemia arriva a 140 o più, il risultato dell’esame è positivo, ciò significa che si soffre di diabete gestazionale.

Anche se la maggior parte delle donne incinte non presenta alcun sintomo che faccia pensare a questa malattia, ci sono alcuni segnali a cui dobbiamo prestare particolare attenzione e che dovrebbero spingerci a rivolgerci al nostro medico:

  • Aumento della sensazione di sete
  • Affaticamento
  • Vista annebbiata
  • Aumento della minzione
  • Nausea e vomito.

Fattori di rischio

Il diabete gestazionale in genere è presente nell’organismo solo durante la gravidanza, ma esistono alcuni fattori di rischio che fanno sì che una donna sia più predisposta a svilupparlo:

  • Sovrappeso o obesità
  • Diabete gestazionale nelle gravidanze precedenti
  • Ipertensione arteriosa
  • Sindrome dell’ovaio policistico
  • Precedenti di diabete in ambito famigliare
  • Età superiore ai 35 anni

Se notate o sperimentate dei cambiamenti che possono indicare che qualcosa non va, la cosa migliore che possiate fare è consultare il prima possibile il vostro medico di fiducia. Un controllo e la cura tempestiva garantiranno il benessere vostro e del vostro bambino.

 

  • A. Lapolla, R.M. Botta, E. Vitacolonna, (2001), Il diabete in gravidanza. http://www.bollettino-emiliaromagna.it/DOCUMENTI_RELAZIONI/SASSUOLO%20-%20DIABETE%20E%20GRAVIDANZA%203%20DICEMBRE%202011/02.%20LAPOLLA.pdf
  • A. Bertolotto, C. Lencioni, L. Volpe, G. Di Cianni, (2007), Attività fisica e diabete gestazionale, https://www.gidm.it/wp-content/uploads/2017/05/Bertolotto.pdf
  • Graziano Di Cianni, Giuseppe Fatati, Annunziata Lapolla, Sergio Leotta, Domenico Mannino, Mario Parillo, Giuseppe Pipicelli, (2006), La terapia dietetica nella gravidanza diabetica, http://www.aemmedi.it/files/Linee-guida_Raccomandazioni/2006/2006-terapia-dietetica-gravidanza-diabetica.pdf