6 malattie infantili con manifestazioni sulla lingua

Prestare attenzione all'aspetto della bocca del vostro piccolo potrebbe aiutarvi a rilevare precocemente i problemi di salute. Scoprite alcuni segni chiave.
6 malattie infantili con manifestazioni sulla lingua

Ultimo aggiornamento: 15 giugno, 2022

Le malattie infantili possono manifestarsi sulla lingua con segni diversi e vari. Ecco perché è importante sapere come dovrebbe apparire questo organo in condizioni normali e quali segni indicano che qualcosa non sta funzionando nei bambini.

Questo pezzo di muscolo che si trova nella cavità orale svolge molte funzioni: sentire i gusti, parlare e mangiare. Molte volte, è anche un indicatore dello stato di salute generale della persona.

Non ci saranno sempre cambiamenti nella lingua quando i bambini soffrono di malattie, ma nel caso in cui si verifichino, è bene imparare a riconoscerli. In questo articolo descriveremo la lingua normale e alcune delle patologie che ne alterano l’aspetto.

Com’è la lingua di un bambino in condizioni normali?

La lingua è una massa muscolare rosa con grande mobilità. La sua tonalità è indicativa di buona salute, ma quando diventa bianca, pallida o rosso intenso, potrebbe esserci un problema con il corpo.

Allo stesso modo, la lingua è ricoperta da una mucosa che le conferisce idratazione e questa condizione è essenziale per svolgere determinate funzioni. Infatti, quando la lingua è secca ci avvisa anche di una possibile malattia.

La superficie della lingua presenta piccole protuberanze chiamate papille e ne esistono di 4 tipi:

  • Foliati: sono ai lati della lingua e sono responsabili del drenaggio della saliva e della pulizia dell’organo.
  • Fungiformi: si trovano principalmente nella zona anteriore della lingua e percepiscono il gusto.
  • Vallate: detti anche caliciformi, sono produttori di saliva e si trovano alla base della lingua, cioè nella parte più posteriore.
  • Filiformi: sono i più numerose, responsabili della consistenza vellutata della lingua. Sono responsabili del senso del tatto, cioè ci permettono di riconoscere la consistenza di ciò che mangiamo.

Sotto la lingua c’è una struttura membranosa che funge da organo di attacco alla bocca. Questo è il frenulo linguale, che può avere anche i suoi difetti. I bambini nati con un frenulo più corto possono avere l’anchiloglossia.

la ragazza mangia il gelato alla frutta sulla spiaggia mare cappello costume da bagno sole
Le papille gustative diminuiscono di numero con l’avanzare dell’età ed è per questo che i bambini percepiscono i sapori in modo diverso rispetto agli adulti.

Le malattie infantili più comuni che causano alterazioni della lingua

A grandi linee, sapete già che aspetto ha la lingua di un bambino normale. In questo modo, se il vostro piccolo presenta qualche alterazione nell’aspetto di questa parte della bocca, potete consultare il pediatra per scoprire la causa del problema.

Successivamente, menzioneremo alcune delle malattie infantili che hanno manifestazioni in questo organo orale.

1. Fungo

La Candida albicans è un fungo con una presenza normale in alcune parti del corpo. Cioè, fa parte della normale flora dell’essere umano.

Ma in alcune circostanze, il sano equilibrio tra questo fungo e le nostre difese si rompe e finisce per infettare alcune strutture. In bocca questo è noto come candidosi orale o mughetto e ha una manifestazione caratteristica: le mucose (compresa quella della lingua) sono ricoperte da membrane bianche che sembrano latte acido.

Sebbene non sia un’infezione grave per i bambini, può alterare il meccanismo di alimentazione. Nei neonati, in particolare, il disagio rende difficile l’allattamento al seno e il bambino prende meno latte materno di quanto raccomandato.

Quando le chiazze biancastre si staccano, sotto resta una sezione della lingua rossa, bruciante e dolorosa. I pediatri di solito lo diagnosticano immediatamente e iniziano il trattamento corrispondente.

In alcuni bambini, il mughetto potrebbe essere un segno di altre malattie infantili che causano una diminuzione delle difese (immunosoppressione). La frequenza di questi disturbi non è elevata, ma deve essere rilevata in modo tempestivo.

mughetto lingua bambino candida candidosi fungo bocca lesione eritema
Il mughetto è un’infezione opportunistica molto comune tra i bambini che allattano al seno. È benigno e si risolve con un trattamento adeguato.

2. Malattie infantile che si manifestano sulla lingua: disidratazione

La disidratazione non è una malattia in sé, ma una condizione che deriva dalla mancanza di acqua corporea. Può originarsi in conseguenza di qualche patologia, per un insufficiente apporto di liquidi o per una maggiore perdita degli stessi.

I bambini sono più suscettibili alla disidratazione rispetto agli adulti, poiché i loro meccanismi di compensazione sono leggermente meno efficienti. Infatti, molte malattie infantili che causano disidratazione, dovute a febbre, vomito o diarrea, si manifestano attraverso l’aspetto della lingua.

In assenza di acqua corporea, l’organo diventa pallido o biancastro e perde la sua caratteristica umidità. All’esame, può sembrare secco e ruvido al tatto.

Se a questo aggiungiamo che il bambino urina di meno o trascorre molto tempo senza urinare, è irritabile o piange senza lacrime, allora il pediatra dovrebbe essere consultato il prima possibile.

3. Anemia

L’anemia è una delle malattie infantili più comuni che presenta anche segni sulla lingua. A causa della mancanza di globuli rossi, sia la pelle che la lingua impallidiscono. Tuttavia, il quadro linguale più indicativo di questo disturbo è la glossite, che consiste in un’infiammazione dell’organo, con aumento delle sue dimensioni, arrossamento e perdita delle papille.

La glossite non è solo un’esclusiva dell’anemia dovuta alla carenza di ferro, ma anche altre carenze di micronutrienti si presentano con questo segno, come la mancanza di vitamina B12, zinco e acido folico.

Se il piccolo mostra stanchezza, mancanza di concentrazione, debolezza, unghie fragili e ha pelle e lingua pallide, allora sarà opportuno consultare un pediatra.

malattie infantili
La scarlattina è un’eruzione batterica che provoca una caratteristica eruzione cutanea e il coinvolgimento della mucosa orale, compresa la lingua.

4. Malattie infantile che si manifestano sulla lingua: scarlattina

La scarlattina è una delle malattie infantili che presenta sintomi sulla lingua. In generale, compare dopo un mal di gola, poiché è causato dallo stesso germe.

I bambini affetti hanno un’eruzione cutanea su gran parte del corpo che di solito scoppia a livello del collo. Un segno caratteristico è che, se si preme questa eruzione cutanea, la pelle smette momentaneamente di essere arrossata in quel punto.

In bocca, la scarlattina viene identificata con la cosiddetta “lingua a fragola”. In primo luogo, l’organo diventa bianco e gonfio, con uno strato superiore simile a un rivestimento. Poi diventa di un rosso intenso con molte protuberanze, che sono papille che sono aumentate di dimensioni.

Il trattamento di questa patologia è con antibiotici, poiché l’agente causale è un batterio. Dati i sintomi, il pediatra saprà quale farmaco indicare.

5. Allergie

Le allergie sono molto comuni durante l’infanzia. I bambini possono subire reazioni cutanee a causa del contatto con un elemento allergenico, sia esso veleno di insetti, cibo o peli di animali.

Il sistema immunitario dei bambini è esposto quasi costantemente a sostanze sconosciute, ma se c’è una certa suscettibilità a qualcuno, scatenerà una reazione allergica. La lingua può essere un luogo in cui il processo ha manifestazioni: si gonfia e diventa più rossa del solito, il che rende difficile parlare, deglutire e persino respirare.

Se la reazione è ampia, coinvolge altre parti del corpo e si presenta con gonfiore delle labbra, eritema della pelle, edema delle palpebre, difficoltà a deglutire e diarrea, è necessario un consulto pediatrico immediato.

6. Lingua a carta geografica

Infine, tra le malattie infantili con manifestazioni della lingua, non possiamo non citare la glossite migratoria benigna o la lingua a carta geografica. È una patologia benigna e cronica della lingua, che non è grave e non richiede cure.

Il suo nome è dovuto all’aspetto cartografico che acquisisce la superficie linguale, poiché sul dorso compaiono delle macchie rosa o rossastre separate tra loro da bordi bianchi. Cambiano la loro disposizione nel tempo.

In generale, questo disturbo non provoca dolore o disagio, ma in alcuni bambini migliora la percezione di alcuni gusti.

La sua eziologia è sconosciuta, sebbene ci siano diverse teorie che cercano di spiegarne le cause. Si ipotizza un’eredità genetica, poiché ci sono casi in cui più di un membro di una famiglia condivide il tratto.

Inoltre, esiste un’associazione tra alcune malattie sistemiche e la comparsa della lingua a carta geografica come un altro sintomo. Alcuni esempi sono la psoriasi, la dermatite atopica e la celiachia.

malattie infantile
L’esame della bocca del paziente nel controllo pediatrico è molto importante, poiché questo organo rivela alcuni allarmi di malattia.

L’importanza di osservare la lingua per rilevare le malattie infantile

La lingua può avere segni e sintomi che indicano la presenza di una qualsiasi delle malattie infantili comuni. Osservare la bocca del vostro piccolo vi permetterà di notare eventuali cambiamenti che indicano che qualcosa non va e di andare dal pediatra in modo tempestivo.

Molte condizioni sono benigne e si risolvono facilmente, ma altre richiedono metodi complementari per definire una diagnosi e iniziare un trattamento tempestivo.

Nessuno conosce la lingua di vostro figlio quanto voi. Quindi, se qualcosa vi sembra insolito, non esitate a consultare un medico.

Potrebbe interessarti ...
Lingua a carta geografica nei bambini: come curarla
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Lingua a carta geografica nei bambini: come curarla

La lingua a carta geografica nei bambini in genere fa la sua comparsa senza provocare alcun dolore in chi ne è affetto. In alcuni casi provoca male...



  • Bhattad, Mayur S., M. S. Baliga, and Ritika Kriplani. “Clinical guidelines and management of ankyloglossia with 1-year followup: report of 3 cases.” Case reports in dentistry 2013 (2013).
  • Krishnan, P. Anitha. “Fungal infections of the oral mucosa.” Indian journal of dental research 23.5 (2012): 650.
  • Chiang, Chun-Pin, et al. “Atrophic glossitis: Etiology, serum autoantibodies, anemia, hematinic deficiencies, hyperhomocysteinemia, and management.” Journal of the Formosan Medical Association 119.4 (2020): 774-780.
  • Adya, Keshavmurthy, Arun Inamadar, and Aparna Palit. “The strawberry tongue: What, how and where?.” Indian journal of dermatology, venereology and leprology 84.4 (2018).
  • Ogueta, I., et al. “Lengua geográfica:¿ qué es lo que un dermatólogo debería saber?.” Actas Dermo-Sifiliográficas 110.5 (2019): 341-346.
  • Steffen, Richard, and Hubertus van Waes. “Enfermedades infantiles frecuentes y sus manifestaciones en la cavidad oral.” Quintessence: Publicación internacional de odontología 23.8 (2010): 378-387.
  • Schling, P. The Sense of Taste.
  • Pérez-Elizondo, A. D. (2017). Glositis comunes y su relación con patologías orgánicas. Revista Mexicana de Cirugía Bucal y Maxilofacial13(3), 83-87.
  • González-Álvarez, L., García-Pola, M. J., & Garcia-Martin, J. M. (2018). Lengua geográfica: factores predisponentes, diagnóstico y tratamiento. Revisión sistemática. Revista Clínica Española218(9), 481-488.