Alta sensibilità dei bambini: come individuarla

13 aprile, 2020
I bambini altamente sensibili hanno una vita interiore ricca e sono in grado di percepire con più facilità le emozioni degli altri.

L’alta sensibilità dei bambini può generare una certa preoccupazione, soprattutto se è molto spiccata. A volte, i genitori di un bambino altamente sensibile pensano piuttosto all’autismo o a disturbi simili, quando la realtà è diversa. Continuate a leggere, scoprite quali sono le caratteristiche del bambino altamente sensibile e come individuarle precocemente.

Che cos’è l’alta sensibilità?

In generale, l’alta sensibilità è un tratto psicologico a base neurologica. Secondo uno studio condotto dal medico e ricercatore Arthur Aron, le aree cerebrali della coscienza e delle emozioni mostrano, nelle persone altamente sensibili, un maggiore flusso di sangue rispetto alle altre.

D’altro canto, nelle questioni socio-emotive, le persone altamente sensibili (HSP) hanno una speciale abilità nel percepire le emozioni, proprie e altrui. Sono capaci di avvertire sfumature e dettagli che passano inavvertite ai più.

Le persone altamente sensibili sono più consapevoli degli stimoli sottili, elaborano le informazioni in modo più profondo; sono più reattive agli stimoli positivi e negativi.

-Elaine Aron-

Alta sensibilità, bambini abbracciati

Caratteristiche dell’alta sensibilità e come individuarla

La psicologa Elaine Aron è un punto di riferimento per l’alta sensibilità infantile. Nel suo saggio “Il bambino altamente sensibile: Aiutare i nostri figli a fiorire quando il mondo li travolge” individua in questa condizione quattro aspetti comuni:

  • Una profonda elaborazione. I bambini altamente sensibili elaborano le informazioni in modo più profondo dei loro coetanei poiché dotati di maggiori processi di autoriflessione.
  • Sovrastimolazione o sovraeccitazione. I bambini HSP sono più facilmente stimolati, con conseguente necessità di periodi di riposo  più lunghi.
  • Intensità emotiva. Le abilità socio-emotive come l’empatia sono molto sviluppate. Questa caratteristica permette loro di capire facilmente le emozioni altrui.
  • Sensibilità sensoriale. Una persona altamente sensibile riceve una maggiore quantità di informazioni sensoriali ed è in grado di percepire dettagli più fini.

L’insieme di queste caratteristiche, quindi, influenza in larga misura la personalità e il temperamento del bambino. In altre parole, agisce sul suo modo di rispondere e adattarsi al mondo.

Bambina che piange e madre

L’Associazione spagnola di psicologi e professionisti alta sensibilità individua, invece, le seguenti importanti caratteristiche. Il bambino altamente sensibile si distingue dagli altri per:

  • Un’abilità socio-emotiva dell’empatia più sviluppata. Questo si deve a una maggiore attività dei neuroni specchio.
  • Maggiore sviluppo delle competenze in campo creativo e artistico.
  • Una più alta consapevolezza complessiva, dovuta alla peculiare attività dell’insula del cervello.

Perché è importante individuarla subito?

Riuscire a identificare in modo precoce l’alta sensibilità evita al bambino futuri problemi di autostima e concetto di sé. Se insegniamo al bambino a conoscersi meglio e a capire questo suo tratto caratteriale, imparerà a gestirlo e ad accettarlo. In altre parole, apprenderà a convivere con esso nel modo migliore.