La musica influisce sulla creatività dei bambini

22 Agosto 2019
La musica gioca un ruolo decisivo nello sviluppo della creatività fin dalla prima infanzia.

La musica è in grado di attivare un gran numero di aree di sviluppo del bambino: aiuta il corpo e la mente a lavorare insieme, rafforzando le capacità come la memoria. Tuttavia, cosa succede alla creatività? La musica influisce sulla creatività dei bambini.

“La creatività è uno degli strumenti più essenziali per lo sviluppo di un bambino che vuole avere successo nella vita”.

-Frank Fitzpatrick-

La creatività: un’abilità innata?

Maggiori sono le associazioni e le connessioni che un individuo può creare, maggiore sarà la sua creatività. Questo è ciò che si intende come pensiero divergente, ovvero la capacità di pensare un’ampia varietà di risposte a una singola domanda, diversamente da ciò che farebbe un pensatore convergente, che sarebbe quello di offrire un’unica risposta corretta.

Il rapporto tra musica e creatività è una questione di grande interesse e molti esperti stanno ancora studiando se la creatività è una capacità innata. In ogni caso, è stato provato ampiamente che la musica influisce sulla creatività di bambini.

Bambina che ascolta musica

Il musicista, matematico e direttore di The Music Intelligence Lab, Parag Chordia, ha dimostrato nella sua ricerca che la musica è un elemento chiave nel processo neurologico della creatività. Inoltre, Chordia afferma che la creatività non è qualcosa che possiedono in pochi, ma è presente in ognuno di noi. Pertanto, la domanda è: come possiamo sbloccare quella creatività?

“Ogni persona ha un innato potenziale creativo che è immerso nel proprio sviluppo e fa parte dello stesso processo.”

-Julia Bernal-

La musica influisce sulla creatività dei bambini

Ogni bambino nasce con una serie di abilità e capacità, incluso il pensiero creativo. Tuttavia, come qualsiasi altra abilità, la creatività deve essere allenata.

D’altra parte, il pedagogo musicale e anche il compositore R. Murray Schafer afferma che la musica stimola e incoraggia i bambini a sviluppare la loro capacità di analizzare e risolvere problemi spontanei. Cioè, la musica aiuta a sviluppare la nostra capacità di ragionare su alternative e adattarsi ai problemi. In breve: la musica sviluppa il nostro pensiero creativo.

Pertanto, la musica esercita una grande influenza e attrazione sui più piccoli, rendendola il mezzo migliore per sviluppare la creatività e le capacità cognitive dei bambini.

Sviluppare la creatività nei bambini attraverso la musica

La musica stimola l’immaginazione di un bambino, una componente chiave del processo creativo. Infatti, quando ascoltiamo una canzone che amiamo e ci immergiamo in essa, può cambiare il nostro umore, creare immagini nelle nostre menti e portare a nuove idee. Allo stesso modo, la musica influisce sulla creatività dei bambini.

Mamma e figlia che ascoltano musica

Schafer considera l’insegnamento della musica un mezzo per scoprire il potenziale creativo degli studenti. Da questa idea, si riflette la necessità di affrontare lo sviluppo della creatività dei bambini, l’integrazione della musica nel processo di insegnamento-apprendimento.

Oggi i bambini sono immersi in un ambiente altamente stimolante e ascoltano costantemente la musica che li circonda. Tuttavia, è probabile che il luogo in cui l’interazione con la musica sia minore sia la scuola. Inoltre, spesso ricevono passivamente la musica attraverso la televisione o altri dispositivi, o assimilando quella che i loro genitori ascoltano e scelgono.

Conoscendo l’influenza che la musica esercita sullo sviluppo della creatività dei bambini, è fondamentale incoraggiare fin dall’infanzia una maggiore interazione con il mondo della musica sia a casa che nell’ambiente educativo.

«La musica è un’eco del mondo invisibile».

-Giuseppe Mazzini-

  • Bernal, J. (2001). Educación musical escolar y desarrollo de la creatividad. En I Congreso de Creatividad y Sociedad. Barcelona: Universidades de Barcelona.
  • Casas, M. V. (2001). ¿Por qué los niños deben aprender música?. Colombia Médica. Vol 32, nº 4, pp- 197-204. Colombia: Cai.
  • Schafer, M. (1983). El compositor en el aula. Buenos Aires: Ricordi.