Ascoltare un bambino quando parla è un atto d'amore

05 gennaio, 2020
Ascoltare un bambino quando parla è importante perché gli fa comprendere che siamo interessati a lui e a quello che sta dicendo. È un'azione necessaria, più di quanto possiate pensare.
 

Essere madre non è facile. A volte, la fretta e gli impegni ci portano a trascurare degli aspetti della genitorialità senza che ce ne accorgiamo. Ascoltare un bambino quando parla è necessario per aiutarlo a sviluppare diverse facoltà. Purtroppo, presi dal trambusto quotidiano, a volte non ci rendiamo conto dell’importanza di questo piccolo gesto.

Per un bambino i genitori sono il suo mondo, i suoi eroi. L’atteggiamento adottato dai genitori quando interagiscono col bambino influenzerà notevolmente la visione che il bambino avrà di se stesso, le sue aspettative sul mondo e le sue relazioni interpersonali. I genitori devono stare attenti al loro comportamento perché con le loro azioni modellano la realtà del piccolo.

Perché bisogna ascoltare sempre un bambino?

I bambini sono spontanei e a volte hanno dei comportamenti inopportuni. In alcune occasioni è necessario posticipare la conversazione. Tuttavia, se ci abituiamo a non ascoltarli e a non dar loro la giusta attenzione quando ci parlano, potremmo provocare in loro delle spiacevoli conseguenze.

genitori e figli che parlano seduti sul divano

Autostima

Quando ascoltate vostro figlio e fate attenzione alle sue emozioni, gli trasmettete l’idea che lui sia importante per voi e che si meriti tutto il vostro amore. I bambini, come gli adulti, devono avere qualcuno disposto ad ascoltarli che sia veramente interessato a quello che dicono. Ascoltare è un atto di affetto e rispetto che contribuisce a migliorare positivamente la percezione che il bambino ha di se stesso.

 

Se non stiamo attenti quando il bambino cerca di parlarci, il piccolo si sentirà poco importante o addirittura di troppo. Se questa situazione dovesse verificarsi più volte, col tempo, il bambino tenderà gradualmente a non condividere le sue emozioni e le sue opinioni perché penserà che non siamo interessati o che il suo modo di vedere le cose non possa piacere a nessuno. Inoltre, non svilupperà la fiducia in se stesso e l’autostima necessarie in qualsiasi ambito della vita.

Abilità sociali

Come indica il nome, la nostra capacità nelle relazioni sociali è un’abilità che va sviluppata. Quando sono piccoli, i bambini iniziano a imparare le regole sociali e a modulare il loro comportamento per adattarsi ad esse. Pertanto, non è raro che usino un tono di voce più alto di quello richiesto o che non rispettino il loro turno per parlare.

Se non fanno pratica, è impossibile per loro imparare le regole sociali. Ascoltarli e parlare con loro è una pratica molto importante. In questa maniera, possono allenarsi e iniziare gradualmente a fidarsi delle loro capacità sociali. Se non diamo ai bambini l’opportunità di esprimersi liberamente, potrebbero non sviluppare appieno le loro abilità sociali.

Fiducia

Quando arriva l’adolescenza, molti genitori rimproverano i figli per la mancanza di comunicazione che si viene a creare. La verità è che il rapporto di fiducia deve essere instaurato sin dai primi anni di vita. Anche se siete convinti del contrario, i bambini percepiscono quando mostrate interesse nel conversare con loro o se cercate di evitarli.

 
padre che legge un libro e parla coi figli

Se rappresentate un “luogo sicuro” in cui i vostri bambini sin dalla tenera età possono andare per trovare ascolto e sostegno, sarà più facile mantenere questo legame anche nell’adolescenza. Ascoltare vostro figlio vi aiuterà a conoscerlo in profondità. Conoscerete i suoi gusti, le sue preoccupazioni e le sue paure. Questo lo incoraggerà a venire da voi quando avrà bisogno di consigli.

Consigli per ascoltare un bambino quando ci parla

  • A causa della mancanza di esperienza, i bambini tendono a divagare ed essere lenti nelle loro spiegazioni. Non siate dei genitori impazienti e cercate di non interromperli quando parlano con voi. Aspettate che finiscano di raccontarvi quello che hanno da dirvi prima di commentare ed esprimere la vostra opinione.
  • Praticate l’ascolto attivo. Non è sufficiente che ascoltiate, è necessario mostrare loro che siete veramente interessati a quello che vi dicono. Un suggerimento che possiamo darvi è quello di posizionarvi alla stessa altezza dei bambini e guardarli negli occhi mentre vi parlano.
  • Cercate di non esprimere giudizi su quello che vi raccontano. Se si sentono giudicati, diminuirete le probabilità che tornino da voi a raccontarvi le cose li riguardano o i loro sentimenti. Siate comprensivi e tolleranti.
 
  • Trovate ogni giorno un momento in cui poter parlare senza distrazioni. Inoltre, cercate di rivolgere tutta la vostra attenzione al bambino.

Ogni momento che trascorrerete ascoltando i vostri figli è un prezioso investimento per il futuro. Con la vostra attenzione contribuirete a forgiare la loro autostima e ad aumentare la fiducia in loro stessi. In questa maniera, promuoverete lo sviluppo delle loro abilità sociali e la creazione di un legame di fiducia che durerà nel corso degli anni.

  • Vargas Rubilar, J. A., & Oros, L. B. (2011). Parentalidad y autoestima de los hijos: una revisión sobre la importancia del fortalecimiento familiar para el desarrollo infantil positivo.
  • Papa, Y. (2019, 14 septiembre). ¿Eres el héroe de tus hijos? Recuperado 7 noviembre, 2019, de https://lamenteesmaravillosa.com/eres-el-heroe-de-tus-hijos/