Torsione ovarica: sintomi e trattamento

Scoprite come si manifesta questa patologia, poiché una diagnosi tempestiva e un trattamento precoce sono fondamentali per preservare la vitalità delle ovaie.
Torsione ovarica: sintomi e trattamento

Ultimo aggiornamento: 06 gennaio, 2022

Il sistema riproduttivo femminile è una macchina perfettamente progettata per concepire e ospitare una vita. Tuttavia, nessun organo del nostro corpo è esente da possibili danni. In questo senso, le ovaie sono una delle strutture più vulnerabili di questo intero sistema a causa della loro struttura e posizione. Sospese da sottili legamenti, possono ruotare su se stesse e portare a una condizione potenzialmente grave chiamata torsione ovarica.

Uno dei principali determinanti della buona prognosi di questa condizione è il tempo, quindi è essenziale che tutte le donne conoscano i sintomi per andare dal medico il prima possibile. Oggi vi raccontiamo tutto quello che c’è da sapere su questa emergenza ginecologica.

Le ovaie: piccoli giganti

Queste piccole strutture hanno le dimensioni di una mandorla. Tuttavia, “nella botte piccola c’è il vino buono” e le ovaie lo dimostrano. Dai loro minuscoli tessuti, mese dopo mese, vengono prodotte le uova necessarie per creare una nuova vita e, inoltre, vengono prodotti gli ormoni sessuali femminili.

Per ragioni non chiare, le ovaie sono sospese dai legamenti muscolari all’interno della cavità pelvica. Questi sono i seguenti:

  • Tubo-ovarico: unisce l’ovaio alla tuba di Falloppio.
  • Utero-ovarico: stabilisce l’unione tra l’ovaio e l’utero.
  • Meso-ovaio: è una porzione del legamento largo dell’utero attraverso il quale circolano i rami ovarici dell’arteria uterina.
  • Legamento sospensivo (o infundibolo pelvico): unisce l’ovaio con il bacino e contiene la vena e l’arteria ovarica, nonché le fibre nervose di questa struttura.

In questo modo le ovaie non mantengono una postura statica, ma, al contrario, si muovono con gli spostamenti delle tube e per improvvisi cambi di posizione.

utero ovaie tube di Falloppio

Come si verifica la torsione ovarica?

Come abbiamo visto, le ovaie sono sospese da corde (i legamenti) ma non sono attaccate ad alcuna struttura. Per questo motivo possono ruotare sul proprio asse e attorcigliare queste legature.

Il problema è che i vasi sanguigni che forniscono ossigeno e sostanze nutritive alla gonade passano all’interno del meso-ovaio e dei legamenti dell’infundibolo pelvico. Pertanto, quando questi sono attorcigliati, i loro vasi collassano e il sangue viene trattenuto in essi. Dopo un periodo di tempo, i tessuti ovarici perdono vitalità e diventano necrotici (muoiono).

Fattori predisponenti

Sebbene non ci sia una causa specifica per la torsione ovarica, ci sono alcune condizioni che ne favoriscono la comparsa.

Successivamente, descriveremo i fattori più frequentemente associati alla torsione dell’ovaio:

  • Tube lunghe e mobili (caratteristica dell’adolescenza).
  • Una massa solida o cistica che provoca un ingrossamento dell’ovaio.
  • Ovaio destro (il colon destro, più precisamente il cieco, permette una maggiore mobilità).
  • Iperstimolazione ormonale (dalla pubertà, dalla gravidanza o dai trattamenti di fecondazione).
  • Esercizio intenso e d’impatto.
  • Legatura delle tube.

In generale, la torsione ovarica è una patologia comune nelle donne in età fertile, sebbene siano stati descritti casi anche nelle ragazze in età prepuberale.

Quali sintomi suggeriscono la possibilità di una torsione ovarica?

La torsione ovarica è una delle principali cause di addome acuto ginecologico. In quanto tale, si caratterizza per provocare un intenso dolore al basso ventre, che si accompagna a sintomatologia generale e che porta ad un progressivo deterioramento dello stato di salute della donna (Provenzano, 2006).

Sebbene nessuno dei sintomi che accompagnano questa malattia sia esclusivo, i più notevoli sono i seguenti:

  • Dolore addominale acuto e lancinante nell’addome inferiore.
  • A volte con radiazioni al bacino o alla schiena.
  • Nausea e vomito
  • Febbre (specialmente quando c’è necrosi dell’ovaio).
  • Sanguinamento vaginale
  • Decadimento e stanchezza.
  • Può presentarsi con una massa palpabile nell’addome.

La diagnosi dalle manifestazioni cliniche non è facile, poiché assomiglia a molte patologie intestinali o urinarie. Tuttavia, la torsione ovarica dovrebbe essere considerata in ogni donna, specialmente durante il periodo fertile della sua vita.

Qual è il trattamento per la torsione ovarica?

Una volta sospettata questa diagnosi, è conveniente eseguire un’ecografia Doppler dell’ovaio per determinare la presenza o l’assenza di flusso vascolare in questa struttura. Ciò non solo corrobora la presunzione, ma determina anche l’urgenza del trattamento.

In generale, quando l’ovaio non torna spontaneamente al suo stato normale, è necessario farlo manualmente attraverso un intervento chirurgico.

Laparoscopia contro laparotomia

mani medico chirurgo addome trocar laparoscopio

Una delle tecniche più conservative è la laparoscopia, che prevede l’introduzione di una videocamera e di alcune pinze molto piccole attraverso l’ombelico e altre aperture addominali. Questa pratica funziona come elemento diagnostico e terapeutico, poiché può facilitare il riposizionamento dell’ovaio.

Durante lo stesso atto chirurgico, lo specialista valuterà lo stato dell’organo e ne determinerà la vitalità. Sebbene vi siano segni molto caratteristici di necrosi ovarica, alcuni studi suggeriscono che l’apprezzamento visivo del chirurgo non è infallibile e che spesso porta a decisioni sbagliate.

D’altra parte, quando vengono trovate cisti o masse tumorali, il chirurgo rimuoverà queste strutture patologiche e cercherà di lasciare più ovaio sano possibile.

In tutte le circostanze in cui è possibile, l’ovaio dovrebbe essere lasciato all’interno della cavità addominale, soprattutto quando si tratta di donne in età fertile. Tuttavia, non esiste un consenso universale che indichi in quali casi è conveniente rimuovere completamente la gonade.

Infine, nei casi in cui la tecnica laparoscopica non è l’opzione migliore, verrà scelta una chirurgia convenzionale o laparotomia.

L’importanza della diagnosi precoce

Come abbiamo visto in tutto l’articolo, le ovaie sono organi molto importanti per le donne. Non solo per scopi riproduttivi, ma per la sua salute in generale, poiché sono le ghiandole che producono gli ormoni sessuali.

Paradossalmente, sono strutture vulnerabili ed estremamente sensibili. Per questo motivo è importante preservare il più possibile la loro salute.

La torsione ovarica può colpire qualsiasi donna, anche le ragazze prima dell’inizio del ciclo. In questo modo è importante sapere come si manifesta per garantire un consulto urgente e una diagnosi precoce.

Potrebbe interessarti ...
Che cos’è la sindrome da iperstimolazione ovarica?
Siamo Mamme
Leggi in Siamo Mamme
Che cos’è la sindrome da iperstimolazione ovarica?

Che cos'è la sindrome da iperstimolazione ovarica? Leggete questo articolo per sapere tutto ciò che dovete conoscere al riguardo.